Posts tagged ‘omofobia’

settembre 23, 2013

Opinioni e reati.

omofobia-legge-lega-1

Buona riflessione.

luglio 27, 2013

Al peggio non c’è mai fine.

 

aprile 24, 2013

Sesso orale.

In Francia, il sì definitivo a nozze e adozioni da parte di coppie dello stesso sesso. In Italia, nelle stesse ore, questo.

 

 

– grazie a Francesca e Zeropregi
febbraio 23, 2013

Fratelli d’Italia.

luglio 12, 2012

Il manuale per carabinieri che definisce gli omosessuali dei «degenerati».

Un buon maresciallo aiutante dei carabinieri deve saper compilare in modo impeccabile il cartellino biografico «Mod OP/46» dei «soggetti di interesse operativo», vale a dire delinquenti abituali o professionali, chi è agli arresti domiciliari o è sottoposto a misure di prevenzione, eversori, persone appartenenti alla criminalità organizzata o socialmente pericolose. Tra le cose da annotare nel «cartellino» – notizie sulla identità e sulla personalità, abitudini, carattere, malattie fisiche e mentali, condotta durante il servizio militare – ci sono le «degenerazioni sessuali», perché «l’istinto sessuale prende parte molto attiva nella formazione del carattere e nello sviluppo delle attività individuali». E, per essere precisi, le principali degenerazioni sessuali sono «l’omosessualità, l’esibizionismo, il feticismo, il sadismo, il masochismo, l’incestuosità, la necrofilia, la bestialità (o zoofilia)» (GUARDA IL TESTO).

Così è scritto nella dispensa di 585 pagine della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri intitolato «Sinossi per la preparazione al concorso per l’avanzamento a scelta per esami al grado di maresciallo aiutante s. Ups». Datato dicembre 2011 e approvato dal comandante colonnello Pasquale Santoro, il manuale è stato scaricato dall’Intranet dell’Arma dai candidati al concorso nazionale che si è svolto il 25 giugno a Padova nei padiglioni della Fiera di via Tommaseo.

luglio 3, 2012

la Lega è anche questo!

IL CONSIGLIERE REGIONALE DELLA LEGA IN VENETO: “I GAY? SONO MALATI, SE LI VEDO BACIARSI, SPUTO IN TERRA. CHE SCHIFEZZA”
VENEZIA – «I gay? purtroppo esistono, sono malati, diversi»: parola del consigliere regionale veneto della Lega Santino Bozza. Concetti espressi con uso di immagini che non lasciano nulla al caso e che hanno fatto fare un salto sulla sedia in casa Carroccio.

giugno 22, 2012

Geni…..del pallone.

giugno 18, 2012

Tutta colpa di sant’Antonio.

 

[Clicca per ingrandire – Via – Leggi l’articolo: “Omelia choc: attacco agli omosessuali e pugni contro la statua di Sant’antonio”]

febbraio 22, 2012

L’importante che non sia transessuale.

Anche se il sito ufficiale è sotto attacco da parte di Anonymous, la macchina di Miss Padania è ripartita alla grandissima. L’edizione 2012 sta per cominciare, e se non l’avete già fatto vi consiglio di dare un’occhiata al regolamento del concorso. Riporto testualmente. Non è uno scherzo. Le ragazze devono …

1) Avere la cittadinanza italiana ed essere residenti da almeno dieci anni consecutivi in Padania (Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Veneto, Trentino A.A, Friuli V.G., Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Toscana);

2) Non essere mai state coinvolte in fatti contrari alla morale;

3) Età compresa tra i 17 e i 28 anni;

4) Non aver mai partecipato a servizi fotografici e film ritenuti sconvenienti a insindacabile giudizio dell’Organizzazione del Concorso o di organo incaricato dalla stessa;

5) Non rilasciare dichiarazioni non in linea con gli ideali dei Movimenti che promuovono la Padania;

6) Essere dello stesso sesso registrato sul certificato di nascita.

ottobre 25, 2011

“Ero gay, ma sono guarito”. Torna l’omofobia in rete.

“Ho iniziato a sentire il SSA (same sex attraction) quando ero impegnato già da tempo ad esplorare la sessualità con le ragazze. Presto ho capito che il mio aspetto fisico risultava molto attraente agli occhi delle ragazze e di questo mi sentivo fiero. Ho iniziato ad accorgermi, però, che quell’ascendente lo avevo anche sui ragazzi omosessuali e… ho provato. Da quel momento qualcosa è successo nel profondo di me stesso, tanto da crearmi una dipendenza, finché quasi non distinguevo più se il partner sessuale col quale mi intrattenevo era un uomo o una donna.”

Inizia così la “confessione” di Adamo Creato (pseudonimo usato per nascondere la sua vera identità), pubblicata sul sito degli Uccr, l’Unione Cristiani Cattolici Razionali. Il nostro Adamo spiega che “oggi, grazie ad un cammino di fede mi sento liberato dai lacci dell’omosessualità”. Una storia di “guarigione”, insomma, che ricorda quella di Luca Di Tolve, protagonista della canzone “Luca era gay” di Povia, ex Mister Gay e autore di “Ero gay. A Medjugorie ho ritrovato me stesso”.

Qualcuno può informare questi signori che, nel 2011, essere gay non è considerato un disvalore in nessuno stato occidentale, meno che in Italia?