Posts tagged ‘notti di arcore’

giugno 21, 2012

Lui vuole uscire dall’euro.

Ad Arcore stavamo sull’attualità, ci travestivamo anche da Di Pietro e D’Alema“. Ecco, alla luce delle nuove rivelazioni della papi-girl Polanco, credo che la creazione di un archivio con tutte le burlesquate passate per le “eleganti cene” di Arcore non sia più rimandabile. Dunque, le ragazze si travestivano …
  1. da Poliziotta
  2. da Infermiera
  3. da Suora
  4. da Ronaldinho
  5. da Babbo Natalina
  6. da danzatrice del ventre
  7. da Gheddafina (“container di vestiti spediti da Gheddafi”)
  8. da Ilda Boccassini
  9. da Barack Obama
  10. “come Dita Von Teese”, la regina del Burlesque
  11. da Jessica Rabbit
  12. da Whitney Houston
  13. da Antonio Di Pietro
  14. da Massimo D’Alema
  15. (in aggiornamento continuo)

giugno 7, 2012

Siamo tutti più tranquilli: se l’è scopata!

Michelle Conceicao, una delle ragazze di hARdCORE, dice di avere paura per la sua incolumità e decide di vuotare il sacco, inguaiando di brutto Berlusconi: “ha fatto sesso con Ruby e le ha dato una busta con 5000 euro. Io c’ero e ho visto tutto”. 
Purtroppo per il Cavaliere, sembra proprio che si sia dimenticato, o non ci sia riuscito, a comprare tutte le ragazze. Manca proprio lei all’appello
La notte del 25 aprile 2010 vissuta ad Arcore è il cardine del processo contro Silvio Berlusconi. Lui all’epoca aveva 73 anni e tra le sue ospiti c’era la diciassettenne Karima El Mahroug, detta Ruby Rubacuori.
“Quella notte Berlusconi ha voluto solo Barbara Guerra. La porta della camera era socchiusa. Io ero nella stanza vicina, con altre ragazze: c’era anche ruby. Sbirciavamo di nascosto. E ridevamo tra di noi: guarda lei come finge…A un certo punto non si sente più niente. La Barbara esce: “si è addormentato”. Io scoppio a ridere. E intanto Ruby si infila dentro e chiude la porta”.

E descrive infine anche il tentativo di comprare il suo silenzio: “mentre ero in Brasile mi ha chiamato Berlusconi. Non vuole che dica la verità. Mi ha detto chiaramente di “fare la brava” in tribunale, mi ha ripetuto una frase che usa spesso: quando il mare è in tempesta, non si butta nessuno giù dalla nave”.