Posts tagged ‘moria delle api’

maggio 30, 2013

Fipronil il quarto insetticida letale per le api nel parere dell’EFSA.

Mentre l’Europa senza il voto dell’Italia pone il bando su tre insetticidi valutati come letali per le api, ecco che un nuovo parere dell’EFSA mette in guardia su una quarta molecola, il fipronil.

Fipronil il quarto insetticida letale per le api nel parere dell'EFSA

L’EFSA ha reso pubblico lunedì 27 maggio l’opinione sui rischi per le api del fipronil, pesticida della BASF in commercio come Régent.

Il giudizio è duro:

L’insetticida Fipronil, utilizzato per trattare le sementi di mais, rappresenta un elevato rischio acuto per le api mellifere.

I precedenti pareri resi da EFSA dall’inizio del 2013 sul thiamethoxam, clothianidin e imidacloprid hanno portato la Commissione europea a proporre agli Stati membri il ritiro per due anni delle tre molecole in questione. Dopo il voto degli Stati membri (l’Italia si è epsressa contraria), Bruxelles ha confermato il 24 maggio l’entrata in vigore della moratoria dal 1 ° dicembre.

In ogni caso ecco le conclusioni di EFSA che riguardano i punti di esposizione:

  • rischio da deriva di polveri: è stato individuato un elevato rischio acuto derivante dal mais.
  • nettare e polline: gli studi disponibili (di campo e semi-campo) presentavano punti deboli ed erano perciò insufficienti per stabilire il livello del rischio per le api mellifere associato all’utilizzo del Fipronil come trattamento dei semi di girasole e di mais.
  • sono state individuate diverse lacune nei dati disponibili in relazione ad altre potenziali vie di esposizione.
aprile 29, 2013

Ue, solo 15 stati dicono stop a pesticidi-killer api.

BRUXELLES – Sara’ la Commissione europea a introdurre il divieto di utilizzare per due anni alcuni pesticidi-killer per la sopravvivenza delle api. Lo hanno indicato fonti qualificate all’Ansa precisando che il Comitato Ue di appello riunitosi a Bruxelles non ha espresso una maggioranza contraria alla proposta della Commissione: 15 stati hanno votato a favore, 7 con l’Italia contro, 4 le astensioni.

Il no dell’Italia e’ legato all’introduzione da parte di Bruxelles di nuovi divieti per i ‘trattamenti foliari’. La Commissione europea, pur proponendo lo stesso approccio per lottare contro la moria della api, ha tuttavia esteso la proposta iniziale con una serie di condizioni piu’ restrittive nell’applicazione delle misure. Interventi, si apprende da fonti comunitarie, che hanno oggi indotto l’Italia a votare contro nel Comitato europeo di appello mentre, il 15 marzo scorso, nel precedente Comitato di esperti europei, aveva votato a favore della proposta della Commissione europea.

A favore quindi del pacchetto di interventi, aggiungono le fonti, si sono pronunciati Belgio, Bulgaria, Danimarca, Germania, Estonia, Spagna, Francia, Cipro, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Slovenia e Svezia.

Contrari, oltre all’Italia, Regno Unito, Ungheria, Austria, Portogallo, Romania e Slovacchia. Si sono astenute, Grecia, Irlanda, Lituania e Finlandia. La Commissione europea, pur proponendo lo stesso approccio per lottare contro la moria della api, ha tuttavia esteso la proposta iniziale con una serie di condizioni piu’ restrittive nell’applicazione delle misure.

giugno 28, 2012

Le api ringraziano.

Prorogato di altri sette mesi, ossia fino a gennaio 2013 il divieto di usare pesticidi per la concia del mais e ciò come principio di precauzione nella protezione delle api. Lo ha reso noto un comunicato del Ministero della Salute e il ministro Balduzzi che così commentato:

su una tematica così delicata è opportuno assumere decisioni armonizzate a livello comunitario e ispirate alla massima attenzione e cautela per tutelare l’importante patrimonio apistico e la rilevante coltura del mais. E’ bene che prevalga il principio di precauzione e mantenere il provvedimento di sospensione in attesa delle valutazioni conclusive dell’EFSA.

L’approvazione arriva dal Ministero della Salute che accoglie la decisione della Commissione Consultiva dei Prodotti Fitosanitari che si è espressa per la sospensione temporanea di pesticidi a base di neonicotinoidi. In Francia sono stati proprio vietati senza troppi complimenti da Foll neo ministro dell’Agricoltura del governo Hollande.

giugno 26, 2012

salviamo le api.

Studio italiano trova gene-chiave moria api Studio italiano trova gene-chiave moria api

(ANSA) – UDINE, 25 GIU – Potrebbe essere in un gene la chiave della moria delle api che sta decimando le colonie di tutto il mondo. Lo ha scoperto uno studio coordinato dal’universita’ di Udine pubblicato dalla rivista Plos Pathogens.

L’indagine, durata due anni, ha esaminato il fenomeno del collasso delle colonie di api considerando tutti i livelli dell’organizzazione biologica: dalla colonia, costituita da migliaia di individui, fino ai geni. Proprio l’analisi del dna ha permesso di individuare individuare un gene del sistema immunitario, che svolge un ruolo chiave nella difesa antivirale dell’ape e che può essere influenzato da vari fattori. Lo studio ha considerato come fattore di stress il parassita Varroa destructor, ma non esclude altre cause come, ad esempio, i pesticidi o un’alimentazione inadeguata. L’indebolimento del sistema immunitario renderebbe le api piu’ suscettibili alle ‘esplosioni virali’ che sono la causa effettiva della moria.

febbraio 11, 2011

Via libera ai pesticidi killer delle api. Slow Food: “assolutamente inaccettabile”

Mentre nelle scuole italiane si cerca di sensibilizzare i più piccoli sui temi della sostenibilità e biodiversità, con particolare riferimento al mondo delle api, il ministro della salute Ferruccio Fazio dà il via libera alla reintroduzione dei pesticidi potenti, usati per la concia del mais, che erano stati sospesi per tre anni perché responsabili delle numerose morie di api.

Lo scorso 15 ottobre infatti, il ministro ha firmato la modifica del decreto (del 17 marzo 1995, n. 194), pubblicato in Gazzetta Ufficiale, in cui definisce “accidentali” le morie e gli spopolamenti di alveari che si sono registrati negli anni scorsi, in tutta Italia, fino al 2008, quando per decreto si è giunti al divieto di queste sostanze.

settembre 16, 2010

Buone notizie per le api.

Ministero della Salute comunica che e’ stato firmato oggi il decreto che proroga fino al 30 giugno 2011 la sospensione cautelativa dell’autorizzazione di impiego per la concia di sementi di mais dei prodotti fitosanitari contenenti neonicotinoidi e fipronil.

Tali prodotti sono stati infatti ritenuti correlabili agli episodi di moria delle api verificatisi sul territorio nazionale.

La proroga del provvedimento – precisa il ministero – e’ stata adottata per acquisire ulteriori conoscenze scientifiche in materia ed, in particolare, sui risultati delle sperimentazioni in corso riguardanti la riduzione della dispersione delle polveri attraverso l’utilizzo di macchine seminatrici opportunamente modificate.