Posts tagged ‘Minzolini’

dicembre 27, 2011

Altrochè l’articolo 18! L’ex direttore Minzolini ruba alla RAI ma non si può licenziare e nemmeno tagliare lo stipendio.

Da dieci anni ci spiegano in coro che dobbiamo essere tutti licenziabili, tutti flessibili, cos’è questa incrostazione novecentesca del posto fisso. Ce lo spiegano un po’ tutti – anche nel Pd – ma più di tutti ce lo strillano i liberisti del Pdl (Sacconi e Brunetta in testa): cioè proprio quelli che hanno messo come direttore del Tg1 Augusto Minzolini.
Già, ma con che qualifica hanno assunto Minzolini in Rai? Leggere, per credere, la sua memoria difensiva: «Caporedattore con funzioni di Direttore». Cosa vuol dire questo? Semplice: che con quel bel contrattino, Minzolini non è licenziabile dalla Rai. Per sempre. Per sempre si potrà tenere la sua retribuzione di 550 mila euro lordi l’anno, che fanno più di 22 mila euro netti al mese, per tredici mensilità, ovviamente a spese di chi paga il canone.
Invece, Minzolini, ciccia. Era il direttore, di fatto e senza il minimo dubbio, come ci ha ricordato più volte con i suoi editoriali. Ma non di diritto, almeno non formalmente. Quindi è illicenziabile. Infatti adesso, male che gli vada, lo sposteranno a Parigi o a New York. Dove oltre al suo stipendio da nababbo, avrà in più anche l’alloggio di servizio.
dicembre 7, 2011

Rai, lunedì cda straordinario per il caso Minzolini

Consiglio di amministrazione straordinario in Rai per il caso Minzolini: la seduta è stata fissata per lunedì prossimo. La decisione è stata presa questa mattina dallo stesso Cda di Viale Mazzini riunito con all’ordine del giorno altri argomenti, tra cui alcune nomine di vertice. La riunione di lunedì servirà a definire la posizione dell’azienda sulla delicata questione relativa al direttore del Tg1, ieri rinviato a giudizio per peculato 1, e l’apertura del processo è fissata per il prossimo 8 marzo.

La Rai ha deciso di costituirsi parte civile al processo.

dicembre 6, 2011

Minzolini rinviato a giudizio per peculato.

Augusto Minzolini Minzolini rinviato a giudizio per peculato

Il direttore del Tg1 Augusto Minzolini e’ stato rinviato a giudizio per la vicenda delle spese sostenute con la carta di credito aziendale. Il giornalista è accusato di peculato per avere sforato, in 14 mesi, il budget a sua disposizione per circa 65 mila euro. Tale somma è stata già restituità dal direttore all’azienda. A decidere il rinvio a giudizio il gup del Tribunale di Roma Francesco Patrone che ha fissato la prima udienza del processo il prossimo 8 marzo davanti alla VI sezione penale.

Sarà condannato in primo grado, assolto in secondo e assolto definitivamente in Cassazione e non caccerà un euro di risarcimento danni.

Scommettiamo? Almeno lo licenziassero.

novembre 29, 2011

Il fallimento del Tg1

Il telegiornale di Bianca Berlinguer primo in Rai con il 17,69% di share. Il direttorissimo crolla alla prova dell’Auditel, fermo al 16% e staccato di cinque punti dalle informazioni di Canale 5. Rizzo Nervo: “Il vertice della Rai si è cucito gli occhi, tuttavia spero ancora in un sussulto di dignità e orgoglio aziendali. E’ sempre meglio tardi che mai”

Non sarebbe il caso di cacciarlo a calci nel culo?

novembre 12, 2011

Il dolore di Minzolini.

Da oggi il Premier non ha più la maggioranza in Parlamento. Il direttore Minzolini si adegua.


agosto 25, 2011

«Grazie signor Berlusconi». Minzolini,Tg1: «E’ tutto vero»

 

giugno 4, 2011

Chi pagherà i danni che sta facendo Minzolini.

IMG

Il mandato di Augusto Minzolini al Tg1, com’è del tutto evidente, non è quello di guadagnare ascoltatori. Anzi, se ne perde a milioni – come ne perde – il suo leader personale di riferimento brinderà al successo di Mediaset.

Quel che importa è che spacci le videocassette per notizie e continui a informare gli italiani sui macachi strabici e su come cucinare le zucchine. Il problema non è questo ridanciano maggiordomo di regime, un genere destinato a declinare con l’estinguersi del regime stesso, ma il fatto che il suo datore di lavoro non è Silvio Berlusconi, come mostra di ritenere servile: il suo datore di lavoro siamo noi che paghiamo il canone del servizio pubblico. È a noi che deve restituire le decine di migliaia di euro di pranzi cene e viaggi di rappresentanza che ha speso con carta aziendale e per cui è indagato per peculato.

Mag 27, 2011

Basta insulti.

1. Berlusconi a Bossi: “Basta insulti, abbiamo già sbagliato troppo” (repubblica.it, 20 Maggio 11), ma poi tanto per non smentirsi attacca: “Solo chi è senza cervello vota la sinistra” (lastampa.it, 26 Maggio 11)

Mag 26, 2011

Minzolini e l’agcom.

Agcom, multa di 258mila euro al TG1 per il troppo spazio a Berlusconi. Minzolini la pagherà con la carta di credito aziendale.

febbraio 26, 2011

Minzolini visto circolare a Tripoli.

Migliaia di mercenari diretti a Tripoli.

Da qualche giorno non si hanno notizie di Minzolini.