Posts tagged ‘michela biancofiore’

gennaio 3, 2015

In galera!!

febbraio 3, 2014

Unadonna di classe.

03 Biancofiore

[21 Gen.] «Dudù, da buon uomo di quella famiglia, visto che la mia cagnetta Puggy era in calore, voleva accoppiarsi. Non so se c’è riuscito, lo vedremo tra qualche mese. Non credo ce l’abbia fatta. Ma è la natura. Davanti a me non c’è riuscito, ci ha provato, Puggy è femmina e pure figa. Questo vuol dire che Dudù non è assolutamente gay, e urca se è dotato, l’ho visto in erezione!»
  (Michela Biancofiore, l’Inconfondibile)

ottobre 6, 2013

Che bello scherzo!

biancofiore_2554445b

LEI LE PRESENTA, IL PREMIER LETTA COGLIE L’OCCASIONE PER SBARAZZARSENE E LE ACCETTA. LA SOTTOSEGRETARIA: “NESSUNO M’HA DETTO NIENTE”

Le mie dimissioni accettate? Non ho ricevuto alcuna comunicazione in merito”. Sono le tre del pomeriggio e Michaela Biancofiore, amazzone tra le più amazzoni di Berlusconi, non risponde al telefono. Si comunica per sms. “Possiamo sentirci?” “Aspettiamo di capire se questa cosa è vera”. “Questa cosa” è appunto il fatto che le sue dimissioni da Sottosegretario sarebbero state accettate dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, come scriveva ieri La Stampa. “Io parlo solo innanzi a fatti”, dice lei. Sì, però s’è dimessa. “Che mi sia dimessa è vero, come tutti e 5 i ministri del Pdl quando è arrivata la richiesta di Berlusconi di ritirare la delegazione ministeriale”.

giugno 5, 2013

Andiamo a prenderlo.

Michaela Biancofiore, onorevole Pdl e sottosegretario del governo Letta, regina delle Amazzoni, ideologa dell'”Esercito di Silvio”, berlusconiana della corrente “spartana”. Oggi su Repubblica:

«L’accerchiamento giudiziario al quale stiamo assistendo, lei come lo chiama? Noi Guerra dei Vent’anni… se certa magistratura si fa potere di contrasto politico, allora occorre che qualcuno intervenga affinché non ci sia un giudizio contra personam… Qui siamo alle congetture, al gossip, di violazioni vere, di prove non c’è traccia mentre i delinquenti veri sono a spasso.

Vogliono l’interdizione? Bene. Sarebbe la classica vittoria di Pirro. Nessun potrà impedire a Berlusconi di fare politica fuori dal Parlamento. E il ripristino del simbolo di Forza Italia, che incarna ancora la rivoluzione liberale berlusconiana, segnerà il ritorno al partito movimentista, popolare. La rivoluzione liberale non si ferma.

Il Pdl potrebbe reagire in difesa del presidente Berlusconi. Se il governo rischia? Vedremo, si potrebbe votare in autunno. Noi andremo dove lui ci dirà di andare. E quando dico noi, intendo noi berlusconiani “termopiliani”, berlusconiani eroici che di fronte al tentativo di annientare il loro capo rispondono ai vari Serse che ci intimano di gettare le armi: “Molon Labè”, “Venitele a prendere, se ne siete capaci!».

maggio 4, 2013

LA MIA DROGA SI CHIAMA SILVIO

Micaela Biancofiore

[22 Apr.] «Silvio Berlusconi sarebbe uno straordinario Presidente della Repubblica, nessuno più di lui sarebbe vero Garante dell’Unità dello Stato, vero padre della Patria, vero paladino dell’Italia e degli italiani. Ha confermato di avere l’Italia nel cuore e una non comune levatura di statista. Se si è onesti bisogna dirlo: lui al Quirinale migliorerebbe il Paese»
 (Micaela Biancofiore, Inconfondibile)

….della serie che si a da fare per campare.

Comunque se fosse una zoccola mi farei un abbonamento. Altro che droga!

aprile 9, 2013

Ce lo invidiano tutti. Allora prendetevelo.

Ci siamo. L’onorevole Pdl Michaela Biancofiore ha ufficialmente lanciato la battaglia per “Silvio Berlusconi presidente della Repubblica“. Con il sito berlusconialquirinale.org:

 

 

La deputata Biancofiore – ricordate?, è l’amazzone della cagnolina Puggy – argomenta tale scelta con le seguenti parole:
Silvio Berlusconi, che ha quasi vinto le elezioni, ha dimostrato durante tutto il periodo perso in tatticismi da parte della sinistra radicale di avere un solo interesse: l’Italia e gli italiani. Ha confermato di avere l’Italia nel cuore e una non comune levatura di statista. (…)
Silvio Berlusconi sarebbe uno straordinario Presidente della Repubblica e, in fondo, lo sanno anche i rappresentanti della sinistra che lo hanno conosciuto e frequentato dalla sua discesa in campo del ’94. Nessuno più di lui sarebbe vero Garante dell’Unità dello Stato, vero padre della Patria, vero paladino dell’Italia e degli italiani, come le cancellerie estere sanno bene e temono.
Un uomo che ha sempre guardato al merito e non alla partigianeria politica. Ecco perché se si è onesti non si può non sapere che lui al Quirinale migliorerebbe il Paese.
Segue sondaggione finale. Lo vuoi anche tu “presidente della Repubblica“? Puoi scegliere tra “” e “Sottoscrivo!“.

 

febbraio 26, 2013

Elezioni 2013: Michela Biancofiore ha la soluzione per governare.

Fermi tutti. L’amazzone Michaela Biancofiore ha la soluzione. Bersani premier, Berlusconi presidente della Repubblica.

MILANO (Corriere della Sera) — «Ritornare al voto consentirebbe solo al Movimento 5 Stelle di prendere il 51% la prossima volta». Lo ha detto ieri la deputata del Pdl Michaela Biancofiore (foto), commentando i risultati elettorali. «È il momento — ha aggiunto la esponente pdl bolzanina — di salvare il bipolarismo che è l’unica vera conquista della Seconda Repubblica e lo si può fare solo con una ritrovata serietà dei due maggiori partiti italiani, Pdl e Pd e con un governo che faccia le riforme radicali. Pier Luigi Bersani guidi dunque il governo e Silvio Berlusconi vada al Quirinale. In questo modo si raggiungerebbe un equilibrio perfetto». per fortuna il mese prossimo quello che non hanno fatto gli elettori lo faranno i magistrati della Corte d’appello di Milano.

febbraio 7, 2013

Quel grand’uomo di Benito.

Michaela Biancofiore, onorevole, amazzone berlusconiana e candidata alle elezioni politiche con il Pdl, qui intervistata dal telegiornale «Südtirol heute». Davvero.

“Mussolini è stato un grande uomo della storia e, come tutti i grandi uomini, in realtà non era tanto lui il responsabile, quanto la sua corte, la cerchia intorno, che usava violenze per nome e per conto … Bisogna dire la verità: Mussolini ha fatto tante cose positive, come nelle infrastrutture, nel rilancio dell’Italia. Pensiamo a Bolzano. Quando arrivò il fascismo qui c’erano ancora le fogne a cielo aperto. Chi inventò le fogne in Italia, e non solo in Alto Adige, fu Mussolini, fu il Ventennio. Prima i bagni erano fuori dalle abitazioni e i bambini morivano di broncopolmonite perchè per andare fuori, in questi bagni fatti di legno, prendevano un freddo glaciale … Le autostrade sono state fatte da Mussolini. A Bolzano, dove c’è ora l’ospedale, fu bonificata una palude per opera di Mussolini, che bonificò anche l’Agropontino, dando poi lavoro a tanti contadini veneti che sono rimasti a vivere là. Mussolini ha creato il Foro Italico. E’ vero che è stato un dittatore, ma i dittatori talvolta lasciano delle cose ben fatte. Le grandi opere urbanistiche dell’Italia sono state fatte tutte da Mussolini. Queste cose non si possono dimenticare”