Posts tagged ‘mauro masi’

marzo 4, 2011

RAI FORMATO EXTRALARGE TRE ANNI CON GIULIANO FERRARA.

Si scaldano i motori del nuovo format del giornalista smutandato che andrà in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dopo il Tg1 delle 20.00. Una striscia quotidiana che il Servizio pubblico pagherà a caro prezzo: 500mila euro a stagione per due anni più un terzo opzionale. Per fare posto al rinnovato maître à penser del berlusconismo della prim’ora, il direttore generale della Rai Mauro Masi ha superato se stesso: trattativa lampo, studi pronti in un attimo e consiglio d’amministrazione all’oscuro di tutto nonostante il palinsesto fosse stato approvato solo poche settimane fa. Un altro tassello del “nuovo servizio pubblico” targato Pdl, con Ferrara, Bruno Vespa e Vittorio Sgarbi in prima serata. Per Masi è un bottino da spendere con il Cavaliere che dovrà decidere la sua prossima prestigiosa destinazione: una poltrona nei Cda di enti pubblici del calibro di Eni, Finmeccanica, Enel o Terna

gennaio 29, 2011

Santoro: il 13 febbrario difendiamo i magistrati.

Il giornalista in una conferenza stampa annuncia una manifestazione davanti al tribunale di Milano per il giorno 13 febbraio. “E’ un appello che lanciamo insieme a Barbara Spinelli e Marco Travaglio – dice il giornalista – saremo lì senza bandiere e simboli di partito per difendere l’indipendenza dei magistrati e la libertà d’espressione ed in difesa dei valori della Costituzione“.

ottobre 13, 2010

Caso Annozero, sit-in in viale Mazzini. Art.21: “Pronti a manifestazione nazionale”

Si è conclusa la manifestazione davanti alla sede Rai di Viale Mazzini. Il sit-in era stato convocato per protestare contro la decisione del direttore generale del Servizio pubblico Mauro Masi di sospendere Michele Santoro per 10 giorni come sanzione disciplinare. “E’ andata molto bene – afferma Beppe Giulietti di Articolo 21 – tenendo conto che l’abbiamo organizzata solo all’una. Abbiamo deciso che faremo una grande raccolta di firme insieme a Valigia Blu per chiedere le dimissioni di Mauro Masi che è l’unica persona superflua in Rai”. Non è tutto. “Qualsiasi sia la scelta di Santoro e della redazione, noi, come rete di associazioni, siamo a disposizione ma se Annozero – continua Giulietti – dovesse saltare anche per una sola settimana, noi come Articolo 21, e invito i sindacati della stampa e tuttii comunicatori a fare una grande manifestazione nazionale”. Ad esempio, se la trasmissione fosse presentata da un’altra conduttrice i sostenitori di Annozero hanno detto che faranno una catena umana vicino alla Rai. Se invece il programma non dovesse proprio andare in onda si dicono pronti a dare una mano per organizzarne una in un luogo pubblico. Come l’anno scorso quando la squadra di Annozero organizzò a Bologna Raiperunanotte“. Gianfranco Mascia del Popolo viola si augura, invece, che “la trasmissione per tamponare l’assenza di Santoro possa andare in onda anche con la conduzione di uno dei suoi collaboratori”, e aggiunge, “al primo buco in palinsesto del programma noi come Popolo viola replicheremo sul web, sui nostra social network, le puntate di Annozero, costantemente, è una staffetta per la libertà d’informazione”.(il fatto quotidiano)

settembre 11, 2010

BUONASERA, VA IN ONDA IL NULLA.

Augusto Minzolini è il peggior direttore degli ultimi 20 anni. Lo dicono i dati auditel. Lo share del Tg1 si attesta attorno al 27% ed è in continuo calo: Nell’ultima settimana ha perso mezzo punto al giorno

 Migliaia di persone dicono addio al direttorissimo e ai suoi servizi sui cani da slitta, su come si diventa maggiordomi e sulle dentiere. Ma soprattutto i telespettatori fuggono dai suoi editoriali . Solo martedì sera, quando il Minzo metteva in guardia il Capo dello Stato sul rischio di eventuali ribaltoni, 400mila telecomandi spegnevano la televisione o si sintonizzavano sul telegiornale di Enrico Mentana. Secondo Gad Lerner, che dieci anni fa ha diretto il tiggì della rete ammiraglia, gli editoriali servono a sollevare grandi temi di opinione, non per dettare la linea del premier, “è stato usato per fare bau. Marco Travaglio però aggiunge che anche Minzolini ha perfettamente il diritto di dire come la pensa. Il fatto che le sue parole coincidano alla perfezione con quelle di Berlusconi non può scandalizzare. Se non coincidessero, non sarebbe mai stato nominato. Il problema è che il giornalista mette in onda un “prodotto avvilente per chi lo fa e per chi lo vede, in cui le notizie vengono sistematicamente falsificate o coperte con notizie fasulle o non notizie”(BLOG). Così il giornale di Rai Uno perde un milione di spettatori in un anno. Ma il direttore resta in sella, coccolato e difeso dal numero uno di Viale Mazzini Mauro Masi.

settembre 3, 2010

Finalmente ritorna Santoro.

“Devo essere il più conservatore dei conservatori. Non cambierò una virgola”. Con questa battuta  Michele Santoro, ospite della Festa nazionale del Partito Democratico a Torino, commenta a ilfattoquotidiano.it la trattativa con il direttore generale Rai Mauro Masi per la prossima stagione di Annozero. Il programma dovrebbe iniziare il 23 settembre, ma è ancora in bilico e settimana prossima ci sarà un nuovo incontro tra i due. “Difficilmente potrà essere bloccato”, dice nel corso della serata. Per quanto riguarda la mediazione con i vertici di Viale Mazzini, “quando sapremo le idee di Masi faremo le nostre valutazioni”.