Posts tagged ‘maurizio belpietro’

aprile 1, 2012

La verità secondo “Libero”

Pur di difendere la professionalità e la bravura di Giovanni Toti – nuovo direttore del Tg4, erede di Emilio Fede – quelli di Libero hanno deciso di adottare il metodo Minzolini: quell’editoriale viulentemente filo-Marcello del giugno 2010 che voi antiberlusconiani tanto criticate, in realtà andava bene, infatti

poche settimane fa (Dell’Utri) è stato ASSOLTO in appello” …

Proprio così, per il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro il Senatore Pdl è stato assolto dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. La realtà dei fatti come sapete è completamente diversa: la Cassazione ha deciso di annullare con rinvio la sentenza d’appello, il secondo grado va rifatto. I giudici avrebbero potuto tranquillamente assolvere l’imputato, ma non l’hanno fatto, vallo a spiegare, ai giornalisti di Libero.
luglio 19, 2011

Belpietro indagato per vignetta su Libero Vilipendio a Capo dello Stato.

Il direttore del quotidiano replica: “Non volevo offendere nessuno”. E annuncia una lettera al Presidente della Repubblica

Il direttore del quotidiano Libero, Maurizio Belpietro, è indagato per il reato di “offesa all’onore e al prestigio del Capo dello Stato” in relazione alla pubblicazione sul suo giornale di oggi di una vignetta dal titolo “Assedio ai papponi di Stato” dove è raffigurato, tra gli altri, il volto del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Lo comunica con una nota il procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati, che precisa che “contestualmente è stata trasmessa al ministro della Giustizia richiesta di autorizzazione a procedere”.

Era ora!

aprile 17, 2011

Libero: “Vittorio Arrigoni? Lasciamolo a Gaza”

Maurizio Belpietro da il peggio di sè quando afferma a proposito di Vittorio Arrigoni”Se al contrario la madre volesse davvero fare di suo figlio un simbolo, allora abbia il coraggio di lasciarlo là dove l’hanno ucciso: a futura memoria per i suoi assassini.”

Mi domando quando gli italiani si stancheranno di questa feccia umana.

ottobre 15, 2010

Belpietro ad Annozero.

Maurizio Belpietro su Annozero: “Creare nuovi programmi che facciano il controcanto è un’ipotesi da scartare perché l’occupazione delle reti non lascia spazi liberi e chi provasse a liberarli verrebbe sabotato.”
Maurizio Belpietro su Annozero: “Abbiamo già provato a proporre programmi che facciano il controcanto, ma non li guarda nessuno.”

settembre 23, 2010

Vittorio Feltri verso la radiazione.

Linciaggi sui giornali. Lettere anonime spacciate per documenti giudiziari come quella che è costata il posto all’ex direttore di Avvenire e una sospensione di sei mesi a Vittorio Feltri. Ma non è finita. Ci sono anche servizi che ledono la privacy, diffusi al pubblico come scoop giornalistici. E’ il “metodo Boffo” che si fa sistema. Per screditare gli avversari politici e non solo. E’ l’ultimo assalto alla democrazia da parte di Berlusconi e della sua stampa armata che alza sempre più il tiro. E dopo il caso del giudice Raimondo Mesiano per il quale il giornalista Claudio Brachino è stato sospeso due mesi e l’ex direttore del giornale dei vescovi, oggi mira al presidente della Camera Gianfranco Fini. L’ultimo colpo menato dagli aziendalissimi cronisti di Libero e de Il Giornale è un documento che dimostrerebbe come Giancarlo Tulliani sia il reale proprietario dell’appartamento di Montecarlo. La notizia rimbalza dal governo di Saint Lucia in Italia attraverso due giornali online di Santo Domingo. Proprio nel giorno in cui alla Camera si discute sull’utilizzo delle intercettazioni per il caso dell’ex sottosegretario Nicola Cosentino, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. E subito volano gli stracci. Con i finiani che ieri gridavano a una porcata organizzata da settori dei servizi segreti  e che oggi ribadiscono il concetto con un editoriale del direttore del Secolo d’Italia, Flavia Perina. I berluscones, però, non si fermano. Vanno avanti e rilanciano. Con lo stesso Feltri che nell’editoriale di ieri scriveva: “Fini non ha detto la verità, ecco la prova”. Mentre Maurizio Belpietro dalle colonne di Libero arriva a pubblicare la foto del presidente della Camera nudo e coperto solo da una metaforica foglia di fico.

aprile 2, 2010

Calabrià: verso il commissariamento della sanità.

Giuseppe Scopelliti conferma di voler chiedere il commissariamento per quanto riguarda la situazione della sanita’ nella sua regione, dove c’e’ un disavanzo molto forte e sono molti i problemi riguardo all’assistenza. Intervenendo questa mattina alla Telefonata, la rubrica di Maurizio Belpietro in onda all?interno di Mattino Cinque, Scopelliti sottolinea: “C’e’ un’anomalia da chiarire, una vicenda scabrosa sulla quale chiedero’ che sia fatta luce: il disavanzo era di 2 miliardi e 100 milioni di euro e sia il presidente Berlusconi, sia lo stesso ministro Sacconi, ancora prima di Fazio, avevano detto che questa sanita’ andava commissariata. Invece, il tavolo istituzionale che doveva stabilire il commissariamento decise inspiegabilmente di dare il via libera a un piano di rientro dal deficit. Un piano inattuabile, come hanno dimostrato i fatti. Qualcuno si piego’ al piano perverso di Loiero ed e’ un fatto gravissimo del quale chiedero’ conto”.(agi) Provi a chiedere alla criminalità organizzata.