Posts tagged ‘Massachusetts Institute of Technology (MIT)’

febbraio 11, 2011

TUMORI: TUTTO IL CODICE DEL CANCRO ALLA PROSTATA, OLTRE 21MILA MUTAZIONI.

Un libro pieno zeppo di errori di ortografia. Si è presentata così la mappa genetica del cancro alla prostata agli scienziati americani del Massachusetts Institute of Technology (MIT) e di Harvard, negli Usa,che per primi sono riusciti a descriverla in maniera completa. Oltre 21.000 mutazioni genetiche disseminate tra le sette forme tumorali esaminate e circa 100 riarrangiamenti, sequenze di Dna danneggiate che si “muovono” e raggiungono altre zone del genoma. Lo studio, pubblicato su Nature, secondo Mike Berger, è destinato a “trasformare la compresione della biologia di base del cancro alla prostata”. Come? Possedere un quadro dettagliato del codice del cancro permetterà di sapere per ogni paziente quali e quanti geni sono “corrotti”, di studiare terapie personalizzate per colpire solo le mutazioni nocive e di fornire “trattamenti e diagnosi precoci per le varianti più aggressive della malattia”, conclude Berger.

La maggior parte delle alterazioni genetiche, infatti, vengono definite “passeggere”: provocano danni, ma non devono inesorabilmente condurre verso lo sviluppo di tumori. In alcuni casi, invece, un piccolo numero di esse viene definito con il termine di “piloti”, in quanto conducono verso la malattia. È recente la notizia pubblicata sul Lancet che grazie a scoperte simili sul ruolo dei geni nella formazione dei tumori, gli scienziati britannici della Queen Mary University hanno sviluppato un test in grado di valutare la velocità con cui le cellule crescono e proliferano – definito progressione del ciclo cellulare – per selezionare i casi che necessitano di trattamenti specifici prima e meglio di quanto faccia il Psa. (ASCA)