Posts tagged ‘marino’

giugno 5, 2013

Ad avercelo un sindaco così.

maggio 29, 2013

L’intervento è riuscito perfettamente.

aprile 7, 2013

Exit poll primarie sindaco, Marino avanti.

Secondo i primi rilevamenti Tecnè il senatore-chirurgo è in testa, seguito da David Sassoli con il 24-28%. Terzo, Paolo Gentiloni con l’8-12%. A metà pomeriggio per il post della renziana Alicata: “Le solite incredibili file di nomadi che con le primarie si scoprono appassionatissimi di politica: sono voti comprati”. E il centrodestra si scatena. La replica di “Roma bene comune”: “Gli immigrati residenti sono cittadini della capitale quindi votano”

Exit poll primarie sindaco, Marino avanti  Ma c'è chi denuncia: "File di rom, voti comprati"

Ignazio Marino sfonda quota 50%, si assesta tra il 54 e il 58% e doppia David Sassoli, fermo tra il 24 e il 28%. Molto più indietro Paolo Gentiloni, tra l’8 e il 12%. È la prima fotografia dei risultati delle primarie per il sindaco di Roma a seggi appena chiusi, fornita dagli exit poll realizzati durante la giornata dalla società Tecné.
Secondo questi sondaggi, toccherebbe dunque al senatore-chirurgo sfidare alle Comunali del 26 e 27 maggio il sindaco uscente Gianni Alemanno, il grillino Marcello De Vito, l’imprenditore Alfio Marchin, l’indipendente di sinistra Sandro Medici.

Gli altri 3 sfidanti alle consultazioni del centrosinistra si fermano a percentuali molto più basse: tra il 3 e il 6% per Gemma Azuni (Sel), tra il 2 e il 4 per l’ex assessore provinciale Patrizia Prestipino e tra l’1 e il 3% per il giovane del Psi Mattia Di Tommaso.

Secondo Carlo Buttaroni, direttore di Tecné, gli exit poll di oggi sono «un procedimento sperimentale: invitiamo a valutare con estrema cautela i risultati poiché saranno solo i risultati ufficiali  dello scrutinio  a validare la metodologia utilizzata».

ottobre 24, 2009

Auguri Mr. PD

Domani in tutta Italia i sostenitori del PD si recheranno alle urne per l’elezione del Segretario Nazionale.
Tre i contendenti, uno diverso dall’altro, per cultura, carattere, storia politica di riferimento.
Franceschini ex democristiano proveniente dalla scuola di Donat Cattin; Bersani ’ex PCI, già presidente della Regione Emilia Romagna del 1993, più volte ministro, protagonista della nascita del Partito Democratico; infine Ignazio Marino chirurgo di fama internazionale, attualmente senatore del Partito Democratico. Non so dire per la Sinistra quale sarà il segretario migliore. Certo è che dal giorno dopo dell’avvenuta elezione, sarà necessario aprire un dialogo con l’eletto per iniziare un cammino unitario, rispettando le reciproche posizioni e programmi. Il PD è, infatti, l’unica forza della sinistra che possa porre le basi per costruire una grande coalizione democratica senza confini preconcetti, partendo da una unità vera sui contenuti sulle cose da fare e da proporre al paese.
Sinistra e libertà alle elezioni Europee ha conquistato un incoraggiante risultato elettorale convincendo persone che avevano negato il voto e il consenso al centro-sinistra e alla sinistra.
Per questo è nato il progetto fondativo di Sinistra e Libertà come una organizzazione che non sia soltanto un cartello elettorale. Una grande coalizione democratica fra il PD e Sinistra e Libertà è la strada maestra che occorre perseguire. Non sarà facile ma questa è la sfida per tutti, che non richiede scorciatoie né soluzioni rabberciate, ma la consapevole e tenace intelligenza di chi sa che per battere la destra occorre un credibile e chiaro progetto sociale e politico per la cui costruzione occorre rigore nei contenuti e capacità unitaria.Di fronte a tutti vi è la responsabilità di costruire la speranza di una nuova stagione politica che ci veda protagonisti tutti insieme per riportare il centrosinistra alla guida del paese e farlo uscire dalla paralisi a cui è stato condannato da un governo inetto e corrotto. Ecco perché a chiunque dei tre candidati sarà eletto nuovo Segretario del PD io dico: Auguri Mr. PD.

ottobre 23, 2009

Un pensiero sulle primarie del Pd…

Pensando alle primarie del Pd ci viene in mente Guzzanti che imita Veltroni. E’ un video del 2001 ma è molto attuale. Quaderni socialisti ricorda: