Posts tagged ‘mara carfagna’

marzo 4, 2013

Levatecelo dalle palle.

Con la ripresa del processo sul caso Ruby , si apre una settimana densa di appuntamenti giudiziari per Silvio Berlusconi.  Con un processo, quello con al centro l’ormai nota intercettazione Fassino-Consorte che, salvo imprevisti, va a sentenza a cui si aggiungono un’udienza in appello sulla vicenda Mediaset nella quale parleranno i suoi difensori e forse la requisitoria della Procura al dibattimento con al centro la bella Rubacuori e i presunti festini a luci rosse ad Arcore. Per questi ultimi due procedimenti il verdetto dovrebbe essere pronunciato entro la fine di marzo.

Giovedì invece, salvo imprevisti, è atteso il verdetto per la vicenda che riguarda l’intercettazione, avvenuta in piena scalata a Bnl da parte di Unipol, tra Fasssino e Consorte e che venne pubblicata da Il Giornaledella famiglia Berlusconi quando era ancora coperta da segreto istruttorio. Qui per l’ex premier era stato chiesto un anno di carcere.

Infine, sabato 9 marzo proseguirà davanti alla Corte d’Appello il processo Mediaset, nel quale Il Cavaliere, uno degli otto imputati, si è visto chiedere la conferma della condanna inflitta in primo grado: quattro anni di carcere per frode fiscale. La sentenza dovrebbe essere pronunciata il 23 marzo. Se la condanna a Berlusconi sarà confermata, l’ex premier sarà definitivamente escluso dai pubblici uffici e quindi da ogni incarico in Parlamento.

gennaio 16, 2013

Nick ‘o merikano candidato di punta in Campania del PDL.

 

“Caldoro, con cui ho un’amicizia e verso cui nutro una profonda stima, ha una posizione personale verso Cosentino, forse giustificata credo ma non lo so, da vicende locali”. C’è un motivo se Silvio Berlusconi, nel corso della sua intervista a Omnibus, bolla come posizione personale il veto del governatore della Campania alla posizione di Cosentino. Da posizione politica, meritevole di essere discussa, a questione privata, di cui non serve parlare. Già, perché Nicola Cosentino sarà candidato. Punto.

Il suo nome è nero su bianco sulle liste campane che si chiuderanno nei prossimi giorni. Ieri sera è stata fatto il primo screening, che ha portato già a una scrematura di nomi. Ma anche a blindare i due che stanno più a cuore a Denis Verdini, vero interprete della volontà del Capo sulle liste: quello di Nicola Cosentino, detto Nick ‘o merikano e di Gigi Cesaro, noto come Giggino ‘a purpetta.

giugno 27, 2011

“Pari opportunità”

“Pari opportunità” - Giulio Laurenzi

marzo 8, 2011

“No ad immagine consumistica della donna” Il messaggio di Napolitano per l’8 marzo

Il  modello consumistico riduce troppo spesso la donna da soggetto a oggetto: è un’immagine che può  “propiziare comportamenti aggressivi che arrivano fino al delitto” e che va respinta senza mezzi termini. E’ questo il cuore del messaggio di Giorgio Napolitano dal Quirinale in occasione della festa dell’8 marzo. Una frase accolta da un lungo applauso dalla platea ospitata nel Salone dei corazzieri del Colle, alla presenza anche dei ministri Mara Carfagna, Mariastella Gelmini e Giorgia Meloni.

 Secondo il capo dello Stato “per raggiungere una parità sostanziale è necessario incidere essenzialmente sulla cultura diffusa: sulla concezione del ruolo della donna, sugli squilibri persistenti e capillari nelle relazioni fra i generi” e, appunto, su un’immagine consumistica che la riduce da soggetto a oggetto propiziando comportamenti aggressivi che arrivano fino al delitto”.

dicembre 23, 2010

Berlusconi perde i pezzi per strada.

Le grandi manovre si chiuderanno il 31 gennaio. Lo hanno stabilito il Cavaliere e il Senatur. I due lanciano un messaggio preciso: se non si trovano almeno una ventina di deputati per rafforzare il centrodestra tutti alle urne. E’ l’ennesimo tentativo di spingere non solo gli indecisi, ma anche l’Udc di Pier Ferdinando Casini a entrare in maggioranza. Ma la strada è stretta. Così sullo scacchiere vengono già disposte le truppe. Stefania Prestigiacomo, in lacrime, dice che lascia il Pdl ma rimane ministro . E trova l’immediata solidarietà di Mara Carfagna che torna a parlare “di un disagio molto diffuso per un partito nel quale si presta ascolto alle idee diverse”. In tarda serata l’allarme rientra e Palazzo Chigi annuncia: “L’incidente con la Prestigiacomo è già chiuso”. Ma la mossa del ministro dell’Ambiente ha sorpreso Berlusconi, che è furioso. Per lui il gesto dell’ex pupilla è stato una pazzia.

novembre 5, 2010

La Carfagna critica Berlusconi.

La Carfagna prende le distanze dal premier dopo la battuta sugli omosessuali.

Non è carino scherzare sulle malattie.

giugno 27, 2010

Gay pride a Napoli, centocinquantamila presenze.

C’erano 150mila persone a Napoli per il variopinto e coreografico corteo del Gay Pride, partito da piazza Cavour e giunto a piazza del Plebiscito.

L’orgoglio omosessuale e’ sfilato nel cuore di una città che ha accolto senza pregiudizi il messaggio lanciato dagli organizzatori: ”Basta omofobia”. Il ministro per le Pari Opportunita’ Mara Carfagna si e’ detta ”contenta per l’evento, svoltosi all’insegna del rispetto e della pacificazione”. Tra i partecipanti anche i gay cattolici.