Posts tagged ‘manduria’

aprile 3, 2011

Vendola: «Ecco le contraddizioni della gestione leghista».

A Manduria sta saltando la tendopoli, è priva di governo, stanno esplodendo tutte le contraddizioni legate alla natura ambigua di un luogo nato come un ibrido tra il contenimento forzoso e l’accoglienza».

Nichi Vendola risponde al telefono da Manduria, proprio mentre i migranti stanno fuggendo dalle tende. Il governatore ha appena concluso una manifestazione nella cittadina salentina.

Per cosa manifestava?
«Per ringraziare una cittadinanza che ha dato ancora una volta una prova di solidarietà e dignità: qui le famiglie hanno aperto le loro porte per consentire una doccia a ragazzi che non potevano lavarsi da 4 giorni».

Perchè la tendopoli è saltata?
«Il problema è la distinzione tra profughi e clandestini che sta alla base della furia ideologica con cui la Lega, e il ministro Maroni, stanno gestendo questa emergenza. È il loro celodurismo che ha prodotto prima il disastro di Lampedusa e ora quello di Manduria. E pensare che siamo solo a poche migliaia di arrivi, mica come quando saltò l’Albania e vedemmo un intero popolo approdare sulle nostre coste».

aprile 2, 2011

Manduria, caccia al tunisino sotto gli occhi della Questura.

aprile 1, 2011

Scappano e fanno bene.

Sull’emergenza profughi il governo è nel caos. Sia dal punto di vista organizzativo che politico. Il presidente del Consiglio annuncia che lunedì sarà in Tunisia (leggi l’articolo). Poi dice che l’accordo con gli enti locali per l’istallazione delle tende è cosa fatta, ma viene subito smentito dal presidente della Conferenza delle regioni Vasco Errani (leggi l’articolo). Il sindaco di Torino congela invece lo spazio “Arenarock” in polemica con il ministro degli Interni. Mentre in Lombardia, a Lonate Pozzolo, gli amministratori Pdl e i cittadini sono in rivolta e definiscono inadeguate le aree individuate (leggi l’articolo di Alessandro Madron). Intanto è giallo sul caso della nave Excelsior che è ancora nel porto di Taranto con 600 persone a bordo. Sono destinate al centro di Manduria che oggi è stato teatro di una clamorosa maxi-fuga grazie a un’apertura nella recinzione (leggi l’articolo di Chiara Spagnolo). Gli abitanti della cittadina pugliese giovedì catturavano e riportavano gli immigrati nel campo, venerdì li trasportavano alla stazione. Eppure una soluzione ci sarebbe: la possibilità di un decreto di protezione internazionale temporanea. Così facendo i migranti per un certo periodo potrebbero stare in Italia e circolare nell’area Schengen dirigendosi liberamente in Francia, Belgio e Germania. Una strada già battuta con successo in occasione delle emergenze profughi provenienti dall’Albania e dalla Bosnia. Il governo però ha paura di perdere la faccia nei confronti del suo elettorato. Quindi la soluzione è all’italiana: da una parte si dice “rispediamoli a casa”, dall’altra si ordina alle forze di Polizia di chiudere tutti e due gli occhi davanti ai migranti che evadono dai centri, occupano i treni e cercano in una maniera o nell’altra di raggiungere il nord Europa (leggi l’articolo di Lorenzo Galeazzi)

aprile 1, 2011

PRIMA di ANNOZERO – Puntata del 31/03/2011 – Fuori dalle balle.