Posts tagged ‘mal di schiena’

settembre 24, 2013

Mal di schiena: acqua e sale funzionano.

22 set 2013

Mal di schiena: acqua e sale…

Ricercatori offrono una speranza a chi soffre di mal di schiena cronico con un t…

gennaio 12, 2013

Lavorate in piedi.

lavoro in ufficio lavoro in ufficio

Se a causa del vostro lavoro siete intrappolati per lunghe ore dietro a una scrivania, seduti e senza fare altri movimenti se non quello di battere velocemente sulla tastiera di un pc, scansate la sedia e provate a lavorare in piedi: se lo farete per tre ore brucerete 144 calorie al giorno, che in un anno diventeranno 3,6 chili. E’ questo il consiglio per non ingrassare che il dottor John Buckley, del dipartimento di Scienza clinica e nutrizione dell’Università di Chester, ha dato attraverso Bbc News. “Ci sediamo a lavoro e poi in macchina e poi ancora dopo cena davanti alla tv e questo non è naturale- spiega lo studioso- gli esseri umani sono fatti per stare in piedi e camminare”.

marzo 14, 2012

Mal di schiena: team di ricercatori italiani scopre una molecola responsabile.

Scoperta una che ha un ruolo chiave nel classico “colpo della strega”, la lombalgia e anche in altri dolori acuti (come la cervicalgia) tutti dovuti al fisiologico invecchiamento della colonna vertebrale.

 

Infatti, ricercatori dell’Universita’ Cattolica-Policlinico universitario “Agostino Gemelli” di Roma hanno scovato una , “”, responsabile della degenerazione dei , che inizia gia’ a 30 anni, soprattutto se si adotta uno stile di vita sedentario. E’ emerso che quando diventa iperattiva all’interno delle cellule dei , innesca una serie di reazioni deleterie che finiscono per alterare la struttura fisiologica della colonna.
Ma non e’ tutto, i ricercatori hanno visto che “spegnendo” con un “farmaco sperimentale”, e’ possibile rallentare la degenerazione dei . Il risultato, che sara’ pubblicato sulla rivista Spine, e’ merito del professore aggregato Enrico Pola, e del dottor Luigi Aurelio Nasto, specializzando in Ortopedia e Traumatologia presso il Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia dell’Universita’ Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma, diretto dal professor Carlo Fabbriciani. Lo studio e’ stato realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca dell’Universita’ di Pittsburgh diretto dal professor Paul Robbins e dal professor James Kang. I risultati del lavoro saranno presentati e premiati con l’ISSLS Award il 31 maggio ad Amsterdam presso l’Auditorium dell’Amsterdam Rai Congress and Exhibition Venue.

novembre 23, 2010

SALUTE: SCARPE SCOMODE E BORSE PORTA PC, COSI’ LA SCHIENA MASCHILE VA IN PEZZI

Anche il maschio italiano è “fashion victim” e a farne le spese è in molti casi la schiena. I dati arrivano dal Congresso Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot): oltre due milioni di uomini italiani soffrono di mal di schiena perché sono “vittime della moda” e dell’esigenza di essere sempre “on-line”. Non sanno scegliere le scarpe giuste o cedono al richiamo delle borse da uomo all’ultima moda per riempirle con accessori elettronici di ultima generazione “Questi elementi diventano critici se associati all’assenza o all’abbandono di un’attività fisica di qualsiasi tipo e alle posture scorrette che alterano la curvatura fisiologica della colonna, sovraccaricando e usurando i dischi intervertebrali – spiega Vincenzo Denaro, Co- Presidente Congresso Siot e Ordinario di Ortopedia presso il Campus Bio-Medico di Roma –. Ipotonia muscolare da sedentarietà e posture errate, assieme agli accessori moda sbagliati e a pesi notevoli portati con sé gran parte del giorno, provocano la disidratazione e il collasso dei dischi intervertebrali che sono alla base della lombalgia. Il danno però è reversibile: tornando a posture corrette e aumentando l’attività fisica, magari attraverso una riabilitazione posturale globale, si può risolvere il mal di schiena. A patto di intervenire in maniera tempestiva, appena compare” conclude Denaro.