Posts tagged ‘lippi.’

luglio 14, 2010

Obama e l’Italia

Obama: “L’Italia ha un ottimo premier e un ottimo presidente”.

Obama ha dimenticato di dire che l’Italia ha avuto anche un ottimo allenatore ai mondiali sudafricani.

luglio 6, 2010

la lega e il mondiale di calcio.

Franz Beckenbauer, che ha vinto i Mondiali sia da calciatore che da allenatore con la nazionale tedesca ha detto :L’integrazione, la miscela di differenti culture, sono il vero punto di forza della nazionale di calcio della Germania che insegue il sogno mondiale. Una nazionale che, come spiega il Kaiser, attualmente è lo specchio della grande integrazione che ha cambiato il volto della popolazione tedesca. I vari Podolski, Ozil, Klose, Cacau e via discorrendo sono lì a testimoniarlo. Poi uno osserva la nazionale italiana e vedi Lippi che si vergogna di convocare Balottelli. E viene da riflettere.

luglio 5, 2010

Lippi e il tricheco.

Immaginate quanti tifosi vorrebbero stare al posto del tricheco.

giugno 26, 2010

Nuovo allenatore dell’Italia: Oronzo Canà.

Un risultato almeno lo abbiamo raggiunto: abbiamo evitato di incontrare l’Olanda agli ottavi.

giugno 26, 2010

L’Italia fuori.

Tutti d’accordo nel definire l’Italia “vergognosa”. E anche ai mondiali non è che sia andata meglio.

giugno 25, 2010

Italia come la Francia.

L’Italia esce al primo turno, come la Francia. Almeno loro avevano l’allenatore simpatico.

giugno 25, 2010

A tutto c’è rimedio.

La peggior nazionale di calcio di sempre. Per fortuna possiamo consolarci con il miglior governo degli ultimi 150 anni.

giugno 22, 2010

Italia: qualificazioni a rischio.

Quello che ci interessa sapere adesso è questo:

Dipende tutto dall’Italia. Per passare agli ottavi di finale e prolungare il sogno mondiale, gli azzurri devono battere la Slovacchia.
(…)
L’Italia passa prima nel girone F se pareggiano N.Zelanda e Paraguay e l’Italia vince con almeno 3 gol di scarto; pareggiano N.Zelanda e Paraguay e l’Italia vince con 2 gol di scarto ma segna più del Paraguay; il Paraguay perde con la N.Zelanda e l’Italia vince segnando più reti della N.Zelanda.

Il regolamento dei mondiali, infatti, prevede che:

a parità di punti, si guarda la differenza reti, poi il maggior numero di reti segnate e soltanto in terza battuta gli scontri diretti. A seguire la miglior differenza reti negli scontri diretti, il maggior numero di reti segnate negli scontri diretti e, per ultimo, il sorteggio.

Il bello è che teoricamente ci sarebbe pure il rischio “monetina”:

L’Italia può anche pareggiare, ma in questo caso dovrebbe segnare più gol della Nuova Zelanda. Se gli azzurri e gli All Whites dovessero chiudere entrambe a quota 3, con lo stesso numero di gol fatti (in pratica lo stesso risultato per Italia-Slovacchia e N.Zelanda-Paraguay), ci si affiderebbe alla classica monetina.

maggio 23, 2010

Mondiali di calcio: faccio il tifo per il Brasile.

Il Brasile (VAI ALLA SQUADRA) di Carlos Dunga, con la sua difesa granitica e i suoi fuoriclasse, punta decisamente alla sesta vittoria mondiale della sua storia. Personalmente quest’anno farò il tifo per il Brasile e mi piacerebbe una finale Brasile vs Inghilterra. Primo perchè è una squadra di veri fuoriclasse, che giocano bene e quando li vedi giocare ti incanti, secondo perchè Dunga è un grande allenatore, modesto ma capace. Terzo perchè il Brasile di Lula oggi  è di moda, in economia e geopolitica, è diventato il beniamino di commentatori e futurologi. Ha la moneta più forte del mondo (appena 15 anni fa era carta a sei zeri) e la Borsa più instancabile. Le sue grandi imprese sfidano i mercati, le sue esportazioni li inondano di soia, carne e ferro. In politica è il nonno saggio del continente, attraversato da tensioni e protagonismi. E il famoso debito estero, quello che i vescovi dichiaravano non andasse pagato in nome della giustizia sociale? Roba da pizzicotto nel sonno, ha ammesso di recente lo stesso ministro dell’ Economia: sparito, il Brasile è diventato creditore netto, sono gli altri che gli devono soldi. E voi coglionazzi continuate a votare Berlusconi. Accomodatevi ,divertitevi, non aspetta altro il grande nato. Confesso anche la mia antipatia per Lippi, che  cari amici,  alla fin fine è riuscito a farmi stare antipatica la Nazionale, ha fatto di tutto, e pensare che anni fa mi stava pure simpatico lui ora invece è pieno d se stesso e si impettisce come una vecchia zitella per ogni accenno a qualunque critica. Lippi ha messo su un’accozzaglia di giocatori mediocri dove solo pochi si salvano, ma lui imperterrito continua per la sua strada, basandosi sul fatto di avere vinto un mondiale non meritandolo e con il culo che Sacchi non ha mai avuto, che pure ne aveva in abbondanza. E non dico questo solo perchè non convoca l’Antonio nazionale, anche se è una bestemmia, ma è proprio questa sua mancanza e ostracismo del bel gioco, e di non riucire a far divertire il pubblico, di cui sostanzialmente se ne frega. allora: Que Viva el Brasil.

aprile 13, 2010

Amauri diventa italiano.

Il giocatore della Juventus Amauri ha acquisito  la cittadinanza italiana dopo aver giurato su quello che resta della Costituzione.