Posts tagged ‘licio gelli’

maggio 4, 2013

LA POLITICA SOTTO RICATTO. MENTRE ALEGGIA L’OMBRA DELLA P2…

“Letta il giovane, quasi meglio dello zio”. In quel “quasi” è racchiuso l’ultimo atto di uno spettacolo imbastito da un comico di quart’ordine, che occupa la scena da vent’anni. E serpeggia una parola: pacificazione, che suona come un oltraggio per chi ha sempre rispettato le regole. Senatore quel signore?!
Forse è troppo, anche per l’Italia. E per favore non chiedete di liberarsi dall’odio, equi distanti analisti super partes. Non è l’odio che spinge a opporsi e a ribellarsi. Odiare un poveraccio che della sua vita ha fatto un deserto?! Non è l’odio che spinge, ma l’indignazione e la voglia di non soccombere. Di non ritrovarsi ne L’urlo di Munch, che non riesce a esplodere.
Bisogna procedere nel chiedere la ineleggibilità dell’impotente, ribaldo, magliaro, che tiene in ostaggio un Paese. Non bisogna che il tempo getti la sua polvere che confonde e fa illudere che tutto si superi senza pagare pegno. Non è così, la Storia presenta sempre il conto. Ai figli. Ma guai a lasciarsi condurre da un vecchio che odia la giovinezza che più non ha, il vigore che finge di possedere, la vivacità che cerca in un belletto da bambola. di Anna Vinci

LA POLITICA SOTTO RICATTO. MENTRE ALEGGIA L'OMBRA DELLA P2...
Send to Kindle
marzo 15, 2013

Massoni al parlamento.

Silvio Berlusconi  e fabrizio Cicchitto sono ufficialmente Massoni e sono presenti in parlamento. ma quanti altri ce ne sono di cui si ignora l’appartenenza?

 

 

agosto 1, 2012

Un mozzicome e boom!

 

Lui tenta di far capire, ma nessuno coglie.

gennaio 5, 2010

I tre compari.

Con Vendola l’alleanza non andava bene invece con  Bossi e Rotondi si. Questo è il senso di un post pubblicato sul sito del PSI. L’imperturbabile segretario del Psi ci spiega  che “non ha importanza se ci si allea con Bossi o con Rotondi, perché non conta il colore politico ma il risultato: fare le riforme che servono all’Italia”.
Proprio quello che vuole Berlusconi e prima di lui Licio Gelli. C’è da domandarsi in questa corsa a destra quando si fermerà.

 Nencini, dimostra di non aver alcuna vergogna ad allearsi con chi come Bossi ed il suo partito hanno promosso le peggiori leggi per il nostro paese e con un ministro come Rotondi che fino ad oggi oltre a comparire in televisione non ha fatto altro. Nencini insiste sul progetto di una costituente per riformare la Costituzione.

Con questa scelta scellerata il segretario del PSI presta il fianco ad una destra reazionaria che vuole cambiare i principi ispiratori della carta costituzionale basati sull’antifascismo e la resistenza.

Il partito socialista non era arrivato mai così in basso.