Posts tagged ‘legittimo impedimento’

luglio 7, 2013

Salvo salvi Silvio.

Il senatore Pdl Salvatore Torrisi – detto “Salvo” – sta per presentare una delle più pericolose leggi-bavaglio degli ultimi anni – e noi ne abbiamo visti di bavagli. Perché internet, dice, “non può continuare ad essere il bavaglio virtuale dell’impunità“. Ecco, e già qui ce ne sarebbe. Vi rimando a Guido Scorza. Ma a proposito di impunità, così, tanto per, sarà mica lo stesso Salvo Torrisi che votò ad occhi chiusi per il Lodo Alfano, poi dichiarato vagamente incostituzionale? Lo stesso che definì Berlusconi “l’uomo più perseguitato al mondo“? Lo stesso che, alla Camera dei Deputati, pigiò il bottone “Ruby nipote di Mubarak“? Lo stesso che attaccò il Csm – parole sue – perché “proteggeva il colore dei calzini del dottor Mesiano” e nulla diceva sul “massacro” subito dal Cavaliere? Ed infine, sarà mica lo stesso che durante il processo Mills chiese al Parlamento di intervenire “al più presto“, per rafforzare il legittimo impedimento, e consentire “a chi ha il consenso popolare di governare serenamente“?

marzo 27, 2013

e lui continua a dettare le regole del gioco.

marzo 10, 2013

Uveite da uva.

berlusca-uveite-volpe-legittimo-impedimento-il-manifesto

Berlusconi, la visita fiscale (per l’uveite, un’infiammazione all’occhio) respinge il “legittimo impedimento”. Lavignetta oggi su il manifesto.
Sempre oggi su Il Misfatto de Il Fatto Quotidiano la vignetta Circonvenzione di Costituzione.
P.s. A proposito di Grillo, riflettevo sulla radice (il pregiudizio?) del mio “fastidio”. Satira, populismo, potere.Luttazzi spiegava “l’ambiguità” di Grillo nel 2007. E’ soprattutto il “Come”.
P.p.s. Ieri in serata leggo la risposta di Grillo all’appello di alcuni intellettuali. E penso: vedi? “L’ambiguità” continua (riferimento all’articolo di Luttazzi citato). Un ex Comico ora Politico che fa Satira sugli intellettuali, citando Gaber a pezzi. A pezzi proprio. Ma il punto è l’ambiguità. La satira al potere (perchè concorderete con me che avere il 25% dei suffragi è essere ormai potere) è un ossimoro. Anche parecchio rischioso.
Per finire, visto il clima avvelenatissimo, rivendico i miei two cents di profezia.

febbraio 1, 2013

Si sta avvicinando purtroppo. Grazie Bersani.

febbraio 1, 2013

Messaggi di stile magioso alla magistratura.

Berlusconi Mediaset

E’ iniziata come una conferenza stampa dedicata ai temi europei dal ruolo della Germania alle politiche di austerità della Ue, è finita con un attacco frontale alla magistratura italiana: “Una patologia – l’ha definita il Cavaliere – di cui ci occuperemo una volta al governo”. Un attacco durissimo diretto contro i magistrati dopo che in mattinata durante il dibattimento del processo Mediaset, in cui lui è imputato, i giudici della corte d’appello di Milano avevano rigettato la richiesta di legittimo impedimento.

giugno 10, 2011

Il legittimo impedimento secondo Travaglio ad Annozero

giugno 4, 2011

De Coubertin ci va. Gli antisportivi no.


aprile 29, 2011

Grillo vs i politici italiani – Annozero 28/04/2011

aprile 29, 2011

Anno Zero: “Lo scippo” : intervento di Beppe Grillo (1), Maurizio Lupi (28.04.2011) 2/12

aprile 29, 2011

referndum: l’appello di Adriano Celentano

Lettera-appello di Adriano Celentano: “Il 12 e 13 giugno dobbiamo assolutamente andare tutti
a votare. Non si tratta di destra o sinistra ma di un governo che ci avvelena. Tocca a noi fermarli”

 “Cari amici studenti, fascisti, leghisti, comunisti e operai insicuri. Mi sembra chiaro che a questo punto non ci resta che l’unico mezzo di sopravvivenza. Il voto. Non possiamo assolutamente mancare. Il 12 giugno dobbiamo andare tutti a votare anche se, come è prevedibile, il governo tenterà l’impossibile per togliere dalle schede referendarie pure il legittimo impedimento. E, se lo dovesse togliere dobbiamo essere ancora più numerosi davanti ai seggi”. Il “Molleggiato” scrive una lunga lettera-appello al Fatto Quotidiano. Contro il nucleare. Contro la privatizzazione dell’acqua, contro il legittimo impedimento. Contro le bugie del presidente del Consiglio che tratta gli italiani “da imbecilli” non restano che le urne, quel voto popolare che Berlusconi sempre osanna e ora cerca di sfuggire. Il 12 e 13 giugno gli italiani hanno l’occasione per rispondere alla “demoniaca voglia avvelenarci” di questo governo. Il Fatto Quotidiano sta al fianco di Adriano Celentano, e domani darà voce a chi vuole impedire l’ennesimo “scippo” ai danni della democrazia. Voi da che parte state?