Posts tagged ‘legge’

settembre 23, 2013

Opinioni e reati.

omofobia-legge-lega-1

Buona riflessione.

gennaio 10, 2011

Fumo: calano vendite, non fumatori. Le multe raddoppiate non scoraggiano.

 

Calano le vendite di sigarette in Italia, ma rimane stabile lo ‘zoccolo duro’ dei fumatori (quasi un italiano su quattro), che non accenna a diminuire. E’ il bilancio dei primi sei anni di applicazione della legge 3/2003, ossia la ‘legge Sirchia’ per la tutela della salute dei non fumatori, tracciato dal ministero della Salute. Proprio la finalita’ principale della legge, ossia l’abbattimento dell’esposizione al fumo passivo, e’ senza dubbio stata raggiunta, con il sostanziale rispetto del divieto da parte dei locali pubblici, ma i fumatori non calano, tantomeno nei piu’ giovani. Nel 2003, prima della legge 3/2003, la prevalenza dei fumatori era del 23,8%, mentre nel 2010, secondo i dati ISTAT (che fanno riferimento a oltre 60 mila interviste a persone con eta’ superiore ai 14 anni), la percentuale dei fumatori e’ del 22,8%, (29,2% gli uomini e 16,9% le donne); da 6 anni, quindi, il numero di fumatori in Italia oscilla intorno a valori compresi tra il 22% e il 23%, senza che si riesca ad ottenere una riduzione piu’ significativa. I valori piu’ alti si hanno tra i giovani adulti di eta’ compresa tra i 25 e i 34 anni, con una percentuale del 32.3% (39,7% i maschi e 24,4% le femmine) in aumento rispetto al 2009.

maggio 25, 2010

Lecce, al Festival dell’energia tutti contro la pizzica nucleare

pubblicato da Marina

Lecce, la serata della pizzica fischiata dagli anti-nucelaristi Si è tenuto nei giorni scorsi a Lecce il Festival dell’Energia. Ma questa manifestazione sembra sia stata un flop. Non solo perché i politici l’hanno abilmente glissata ma anche perché nella serata conclusiva di ieri al posto di una scatenata pizzica la gente si è lanciata in una sessione di fischi. Non erano rivolti ai musicisti, anzi molto apprezzati, ma agli organizzatori (Airis in collaborazione con Assoelettrica e Federutility), che tentavano di veicolare il consenso dei leccesi ad una possibile installazione, sul loro territorio, di una centrale nucleare. Ad esempio con una serie di conferenze tra cui quella tenuta da Luca Iezzi giornalista de La Repubblica che ha presentato il suo libro: “Nucleare? Sì, grazie”.

Scrive Pierpaolo Spada su Il Paese Nuovo:

Flop sul palco, dentro e fuori il festival dell’Energia. Soprattutto se per convincere la gente ad aprire le orecchi per ascoltare quanto conveniente sia il nucleare si utilizza pure la pizzica. Il Salento fischia sonoramente. Gli organizzatori ci hanno provato, ma l’esperimento di fusione ‘pizzica nucleare’ ha dato esito positivo. La gente non balla, ma, per fortuna, reagisce. Come quei relatori pugliesi invitati al festival che, dissentendo dalla spinta nucleare che da corpo al festival, hanno indossato mascherina, impugnato bandiera, e si sono recati sotto il palco con gli ambientalisti per protestare: contro il nucleare e contro l’invasione selvaggia di impianti per la produzione di energie rinnovabili.