Posts tagged ‘legge scelba’

novembre 11, 2012

Una volta si chiamava legge truffa!

Manifesto elettorale del PCI del ’53 contro la Legge Truffa
923: Mussolini spinge per la promulgazione di una RIFORMA ELETTORALE che garantisse al PARTITO NAZIONALE FASCISTA una solida maggioranza parlamentare in nome del principio della governabilità. Il 18 novembre 1923 il parlamento approva la riforma (contrari comunisti e socialisti, favorevoli popolari, liberali e fascisti), denominata “Legge Acerbo”: il primo partito, che avesse superato la soglia del 25%, avrebbe ottenuto il 66% dei seggi. La legge acerbo, non avendo imposto alcuna soglia di sbarramento (che fagocita i voti ai piccoli partiti), si avvicina di molto non solo sul piano dei principi POLITICI (governabilità contro democrazia) ma anche aritmeticamente alle proposte di riforma elettorale dell’attuale Partito democratico. O presunto tale.
1953: Il ministro degli interni Scelba scrive una proposta di riforma elettorale che prevede l’assegnazione di un premio del 15% alla coalizione che avesse superato la soglia del 50%. L’obiettivo è favorire la governabilità. In Italia scendono in piazza milioni di persone per protestare. il 20 gennaio la CGIL proclama un sciopero generale in difesa della democrazia, contro quella che Piero Calamadrei definirà la LEGGE TRUFFA. il giovane deputato comunista Pietro Ingrao viene pesantemente manganellato in piazza durante lo sciopero dalla polizia di Scelba.
2012: Gli eredi del PCI, o presunti tali, cercano in tutti i modi di alzare i “premi di maggioranza” e le “soglie di sbarramento” per conquistare con meno voti più seggi. Alla faccia della democrazia…