Posts tagged ‘lavoro nero’

settembre 24, 2011

Nel 2010 in Italia un lavoratore su dieci è irregolare.

Nel 2010 in Italia un lavoratore su dieci è irregolare
Nel 2010 in Italia oltre 2,5 milioni di lavoratori, tra dipendenti e autonomi, sono irregolari. La cifra è composta da 2.102.200 lavoratori dipendenti irregolari e da 446.400 lavoratori autonomi irregolari. Emerge dalle tabelle pubblicate dall’Istat sulla misura dell’occupazione non regolare nelle stime di contabilita’ nazionale, e relative agli anni 1995-2010.

Poiche’ in Italia nel 2010 le persone occupate, sia regolari sia irregolari, ammontano a 24.643.000 unità, il lavoro irregolare rappresenta il 10,3%.

L’occupazione, regolare e irregolare, ha subito nel 2010 un calo di 196.000 unità rispetto al 2009. Il calo è ascrivibile quasi interamente all’occupazione regolare (191.000 occupati in meno) mentre l’occupazione irregolare rime stabile.

gennaio 14, 2011

Dati choc dal Cles: lavoro nero nel 70% delle aziende irpine .

Accade in Irpinia: Irregolari il 70% delle aziende ispezionate: evasi contributi per un milione e 200mila euro. Il sommerso continua ad essere una piaga per la provincia di Avellino. L’ultimo dato sul lavoro nero arriva dalla periodica riunione del Comitato per l’emersione del lavoro sommerso. Le cifre si riferiscono ai controlli dell’ultimo trimestre del 2010. Al tavolo presso la Direzione provinciale del Lavoro le forze dell’ordine, i sindacati e gli enti ispettivi. Gli ispettori del lavoro tra ottobre e dicembre del 2010 hanno effettuato 463 controlli riscontrando irregolarità in 357 aziende per un complessivo di 498 lavoratori a nero. Numeri simili anche per l’Inps: 122 ispezioni, 96 irregolarità, 56 addetti senza contratto.

agosto 6, 2010

Andretta, lavoro nero: chiusa fabbrica salotti.

 

Lavoratori in nero: scattano i sigilli ad un’azienda che realizza salotti ad Andretta. L’operazione ha visto insieme carabinieri e ispettori del lavoro. Al momento dell’irruzione in fabbrica, militari e funzionari della Direzione provinciale del lavoro hanno scoperto che la stragrande maggioranza degli addetti era senza regolare contratto: tra loro anche due minorenni. Addirittura, alcuni lavoratori per sfuggire ai controlli si sono nascosti in bagno. Oltre al sommerso, sono state rilevate anche diverse irregolarità di carattere amministrativo. Il capannone è stato sequestrato e l’attività sospesa. Il titolare dell’azienda è stato denunciato a piede libero. Nei suoi confronti sono state emesse anche sanzioni per 80mila euro.

giugno 16, 2010

Lavoro nero, in Campania la percentuale più alta.

Lavoro nero, in Campania la percentuale più alta

E’ la Campania la regione d’Italia dove si continua a registrare la percentuale maggiore di lavoro sommerso. I dati arrivano dall’Inps che nei primi cinque mesi del 2010 ha recuperato 2,2 miliardi di euro di crediti, con un aumento di oltre il 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e circa il 10% in più del preventivo fissato per quest’anno. Sul fronte del lavoro e nel complesso nei primi cinque mesi dell’anno sono già stati individuati 29.700 lavoratori in nero, il 33% in più rispetto alle attese. Maglia nera alla Campania (+121% rispetto al 2009). Seguono poi in Sicilia (+88%), in Toscana (+112%) e in Piemonte (+100%).

febbraio 12, 2010

Irpinia:Lavoro nero, irregolari il 70% delle imprese

Due aziende su tre in Irpinia fanno ricorso a lavoratori in nero. E’ scioccante il bilancio dei controlli sul territorio reso noto dalla Direzione provinciale del lavoro di Avellino. Un bilancio che conferma una realtà preoccupante. Nonostante l’incremento dei controlli, la sinergia tra gli organi ispettivi e le forze dell’ordine, la piaga del lavoro nero non accenna a diminuire. Le cifre degli ispettori parlano chiaro: su 2118 ispezioni effettuati le irregolarità hanno riguardato, a vario titolo, il 70 per cento dei casi. 1430 i lavoratori non in regola con i contratti, 130 sequestri effettuati, evasione contributiva per oltre 7 milioni e 700 mila euro e, a differenza del passato, il lavoro nero non riguarda più solo l’edilizia.