Posts tagged ‘La Russa’

maggio 18, 2013

Enzo Tortora: innocente.

Prima arrestato, ammanettato e così proposto all’opinione pubblica sui giornali ed in tv; condannato in primo grado; infine assolto con formula piena: sono passati 25 anni da quel 18 maggio 1988 quando morì Enzo Tortora, il popolare presentatore televisivo, la cui vicenda è divenuta simbolo, spesso tuttora evocato, dell’errore giudiziario. L’incubo, per Tortora, era finito meno di un anno prima: accusato di aver fatto parte della “Nuova Camorra Organizzata” di Raffaele Cutolo, il 15 settembre 1986 la Corte d’appello di Napoli, in un’Italia divisa tra colpevolisti e innocentisti, lo aveva assolto dall’accusa di associazione camorristica, giudicando inattendibili i pentiti che lo accusavano. La sua innocenza fu confermata definitivamente dalla Cassazione il 13 giugno 1987.

Annunci
marzo 20, 2013

Il CONI ha fatto una cattiva azione.

Il Coni ha deciso, ebbene sì: basta tessere gratis per lo stadio, per i parlamentari la pacchia è finita. E manco uscita la notizia, eccola, immediata, la furia di Ignazio La Russa, appena rieletto in Parlamento per la settima volta. Come osano! Leggiamo dall’Ansa.

“Mi sembra che il Coni abbia solo voluto prendersi una medaglietta… è un’iniziativa che segue i tempi. Non credo davvero che con questa decisione si aggiusteranno i bilanci dello Stato (…)”.

 

– foto via Libero –
dicembre 27, 2012

Che tristezza, che malinconia.

con Ignazio La Russa.

 

[Foto scattate a Roma, via WaxenLettera 43]
dicembre 18, 2012

Che verme che è Vespa!


Benigni riparte dalla “favola” della Costituzione
.
Sono tempi terribili per l’intelligenza e per la Costituzione, tutto può servire.

ottobre 24, 2012

Il futuro del PDL

Non solo è la “rottamatrice” del Popolo della Libertà (…) – vorrebbe fare piazza pulita dei vari La Russa, Cicchitto, Verdini, Gasparri, pure della Minetti – ma in caso di primarie sarebbe pronta a sfidare Alfano, e presentarsi come candidata Premier. Il motto di Daniela Santanché, “Voglio un partito di plastica, perché la plastica è bellissima“, e allora eccola, con la solita sobrietà, fare shopping in centro a Milano.

 

 

settembre 21, 2012

Non c’è!

Atreju 2012, Roma, Silvio non si presenta, ma in cambio l’onorevole pdl Ignazio La Russa delizia il pubblico con la sua idea di giornalismo, e quindi di democrazia.

marzo 19, 2012

Milano un altro indagato in Regione e si chiama La Russa.

L’assessore alla sicurezza della regione Lombardia, Romano La Russa, fratello di Ignazio, è indagato per finanziamento illecito ai partiti nell’ambito dell’inchiesta sul caso Aler. I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Milano stanno notificando l’avviso di conclusione delle indagini nei confronti di 12 persone indagate a vario titolo per turbativa d’asta , corruzione e illecito contributo elettorale.
Nel corso dell’inchiesta, è emerso che due dirigenti dell’Aler, un’azienda pubblica di Milano, avrebbero eluso, in concorso con 5 service manager, «gare ad evidenza pubblica operando il frazionamento degli affidamenti a diverse ditte», mentre l’illecito finanziamento concerne il contributo elettorale di oltre 10.000 euro corrisposto da un imprenditore per finanziare candidature alle elezioni regionali 2010 e municipali meneghine nel 2011. L’illecito del finanziamento è quello relativo al contributo elettorale di oltre 10mila euro corrisposto da un imprenditore per finanziare la candidatura di Romano La Russa alle elezioni regionali del 2010 e quelle di un altro esponente del Pdl, Marco Osnato, genero di Romano La Russa, alle elezioni per il Comune nel capoluogo lombardo nel 2011.

febbraio 9, 2012

Il vizietto.

Fini, La Russa e Gasparri ai tempi di AN

La procura indaga e la prima relazione degli ispettori del tribunale sembra dare raginoe alle denunce degli uomini di Fini. Gli amministratori e i colonnelli passati con il PDL, invece di avviare la liquidazione dell’associazione Alleanza Nazionale fra tutti i suoi soci (disseminati oggi tra PDL, FLI e non solo) avrebbero dirottato il denaro per finanziare il PDL. Prestiti a fondo perduto, consulenze per imprecisati motivi, locazioni di immobili a costi irrisori: insomma dal tesoro di AN di 400 milioni di euro (immobili inclusi) ne mancano 26 milioni. La discrepanza appare tra il patrimonio netto dell’associazione nel marzo 2009 e quello registrato a novembre 2011. Ultima “bravata” un prestito di 3 milioni e mezzo da An al Pdl poi restituito dopo la denuncia degli uomini di Fini.
Nei resoconti dell’associazione AN di tutte queste movimentazioni praticamente non c’è traccia, ma dal bilancio passato al setaccio dagli ispettori del tribunale emergono parecchie anomalie.
Accesissimo il confronto tra Bocchino e La Russa nei corridoi del parlamento, mentre Storace accusa “faranno la fine di Lusi”.

novembre 22, 2011

La Russa dà del “coglione” ad Ascanio Celestini.

Ospite del programma “In Onda” su la7, l’ex ministro della Difesa La Russa, dopo una carrellata di smorfie e di sbadigli durante il monologo di Ascanio Celestini, esprime elegantemente il suo disappunto contro l’attore, dandogli del “coglione”.

Fortunatamente questo cocainomane non è più ministro e speriamo che non lo diventi mai più

ottobre 28, 2011

In tempo di crisi il ministro la Russa se ne frega(da buon fascista) e compra 19 Maserati ai suoi dipendenti.

Nulla da spiegare, nulla da ridere, niente da dichiarare. Ignazio La Russa, il ministro che pesta i piedi ai giornalisti, reagisce così all’interrogazione del deputato Pd Emanuele Fiano che gli chiede conto dell’acquisto di 19 Maserati per il suo dicastero:

«Che male c’è? Le Maserati sono italiane e costano meno delle berline tedesche….Anche se io preferisco servirmi di una vecchia e solida Audi perché la Maserati la reputo troppo sportiva». Così il ministro Ignazio La Russa replica al deputato Emanuele Fiano del Pd che ha denunciato lo sperpero di denaro pubblico alla Difesa a causa dell’acquisto di 19 Maserati blindate destinate ai dirigenti del ministero.