Posts tagged ‘incentivi’

giugno 2, 2013

Conto termico, al via sistema Portaltermico,

 

 

ROMA – Da lunedi’ 3 giugno, via libera alle richieste per gli incentivi previsti dal Conto energia termico.

Viene infatti Attivata ufficialmente sul portale del Gse l’applicazione ‘Portaltermico’, per tutte le richieste di incentivi per gli interventi di efficienza energetica degli immobili. I contributi serviranno ad ”incrementare e incoraggiare consumi piu’ razionali”, con interventi sull’involucro di edifici esistenti (coibentazione pareti e coperture, sostituzione serramenti e installazione schermature solari), di sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a piu’ alta efficienza (caldaie a condensazione), con la sostituzione o la nuova installazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili (pompe di calore, caldaie, stufe e camini a biomassa, impianti solari termici anche abbinati a tecnologia Solar Cooling per la produzione di freddo). Ma sono previsti anche contributi specifici per la Diagnosi Energetica e la Certificazione Energetica.

aprile 1, 2010

Incentivi per smart grids.

L'AutoritÃ�  per l'energia vara gli incentivi per le smart gridsL’Autorità per l’energia elettrica e il gas, con ladelibera ARG/elt 39/10, ha varato i primi incentivi per chi investe nelle cosiddette “smart grids“, cioè le reti intelligenti di trasporto dell’energia elettrica a media e bassa tensione che dovranno veicolare lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

L’incentivo consiste in una maggiorazione del 2% del tasso di remunerazione del capitale investito per 12 anni e verrà riconosciuta ai progetti sperimentali selezionati da una apposita commissione. A parte gli incentivi, però, la delibera in questione è importante perchè fissa alcuni standard tecnici per le reti intelligenti e prepara il terreno per la futura trasformazione in realtà di questa nuova tecnologia.

In Italia, a dire il vero, la sperimentazione è già partita, così come gli incentivi: a inizio febbraio Il Ministero per lo Sviluppo economico ha firmato una convenzione con EnelDistribuzione per lo sviluppo dei primi progetti che saranno concentrati nel sud del paese. Sul tavolo ci sono i primi 77 milioni di euro ai quali, adesso, si aggiungeranno gli incentivi previsti dall’Autorità per l’energia.(ecoblog)

marzo 20, 2010

Procedure più semplici per installare i pannelli solari.

 
 
 
Procedure più semplici per installare i pannelli solari

Tra gli interventi domestici liberalizzati dal decreto legge varato venerdì dal Consiglio dei ministri c’è anche l’installazione di pannelli solari, termici o fotovoltaici, senza serbatoio, da realizzare sugli edifici al di fuori dei centri storici (zona A). Per l’uso residenziale dei pannelli non ci sarà più bisogno della Dia.Lo snellimento burocratico eviterà le code agli sportelli e agevolerà l’integrazione delle più diffuse energie rinnovabili sugli edifici. Va detto che già il decreto legislativo 115 del 2008 aveva tolto l’obbligo della dia «per impianti solari termici o fotovoltaici aderenti o integrati nei tetti degli edifici con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda e i cui componenti non modificano la sagoma degli edifici stessi», dunque in un numero più limitato di casi. Alcune regioni, poi, hanno già adottato da tempo regolamenti di questa natura molto diversi tra loro. In attesa delle linee guida nazionali per l’autorizzazione degli impianti da fonti rinnovabili – che sono slittate a dopo le elezioni regionali insieme al nuovo conto energia per il fotovoltaico – il decreto snellisce e uniforma le procedure per installare i pannelli solari sulle abitazioni.(Sole 24 ore)

marzo 20, 2010

Incentivi da 750 a 1500 euro per l’aquisto di scooter elettrici e scooter ibridi

Motocicli e moto elettriche, elettrodomestici a basso consumo, cucine componibili, abitazioni a risparmio energetico, macchine agricole, motori nautici, collegamenti Adsl, rimorchi e gru per l’edilizia, a queste categorie di prodotti sono destinati 420 milioni di euro tra incentivi e sgravi fiscali che saranno stanziati dal prossimo 6 aprile.

Motocicli e scooter elettrici o ibridi
Per i motocicli Euro3 ci sono 10 milioni di euro con il 10% di sconto sul prezzo d’acquisto per uno sconto massimo di 750 euro e per motori che non superino i 70 kw; per gli scooter elettrici o ibridi sono stanziati 2 milioni di euro e è previsto il 20% di sconto sul prezzo d’acquisto con un contributo massimo di 1500 euro.

Elettrodomestici e cucine
Sono previsti 50 milioni di euro da distribuire sotto forma di incentivi per l’acquisto di lavastoviglie, cucina da libera installazione, cappe, forni elettrici, scaldacqua a pompe di calore,stufe, con uno sconto del 20% e un contributo da 80 a 500 euro.

Acquisto nuovi immobili classe energetica A e B
Disponibili 60 milioni di euro per un contributo per un importo pari a 116 € al mq e fino a 7.000 Euro per la classe A e 83 € al mq, fino a 5000 € per la classe B.

Macchine agricole
A disposizione 20 milioni di euro per macchine agricole per un contributo pari al 10% sul prezzo di acquisto a pari sconto.(ecoblog)

Tabella riassuntiva incentivi Ministero dello Sviluppo

febbraio 18, 2010

Marchionne lo sfasciacarrozze.

“E’ una scelta condivisa, lo abbiamo già detto”. Lo ha detto l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne arrivando all’Unione Industriale di Torino.

“Capiamo le ragioni – ha detto Marchionne- per cui questa scelta e’ stata fatta. Accettiamo quello che ha detto il ministro, lavoriamo sul mercato, andiamo fuori dall’Italia, stiamo lavorando dappertutto”. Sul rischio di aumento della cassa integrazione , l’amministratore delegato del Lingotto ha risposto: “Ci dovra’ essere per forza, ma la gestiremo. L’ho gia’ detto altre volte”.

“Senza gli incentivi nel mercato italiano dell’auto saranno vendute 350 mila auto in meno rispetto l’anno scorso”.

“Su Termini Imerese non abbiamo ancora visto offerte”
“Non abbiamo chiuso le porte a nessuno, ma non ho ancora visto niente”. Così l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne , ha risposto alla domanda sulle offerte di cui ha parlato il ministro Claudio Scajola per lo stabilimento di Termini Imerese. “Stiamo lavorando con tutte le istituzioni per trovare una soluzione”, ha aggiunto Marchionne.