Posts tagged ‘impianti eolici’

settembre 10, 2012

Dal vento l’energia per tutto il pianeta.

Edison, eolico [ARCHIVE MATERIAL 20110921 ] Edison, eolico [ARCHIVE MATERIAL 20110921 ]
L’energia del vento potrebbe sostenere le richieste dell’interno pianeta. A rivelarlo la ricerca, condotta da Kate Marvel del Lawrence Livermore National Laboratory, in California, pubblicata su Nature Climate Change. Un modello climatico stima la quantita’ di energia che potrebbe essere generata dalla superficie, circa 400 terawatt (TW) e in alta quota, 1.800 TW, tenendo in considerazione i soli limiti geofisici. Mentre il fabbisogno energetico attuale della Terra si attesta attorno ai 18 TW. L’energia eolica, una fonte primaria di energia elettrica ad emissioni quasi zero, e’ storicamente estratta dalle turbine poste sulla superficie, ma i venti ad alta quota, le correnti a getto, sono generalmente piu’ stabili e più veloci. ”Per ipotizzare i limiti sulla quantita’ di energia cinetica che può essere estratta dall’atmosfera, abbiamo considerano solo il caso ideale in cui la distribuzione della trasformazione venisse effettuata in modo uniforme”, commenta Marvel. ”Abbiamo dimostrato che quantità equivalenti di energia estratta hanno conseguenze diverse per il clima della Terra e sulla circolazione in generale – prosegue – se ottenute sulla sola superficie o in tutta l’atmosfera”. Secondo i ricercatori future ricerche fisseranno dei limiti geofisici per l’estrazione di energia eolica in contesti piu’ realistici. ”Tuttavia, sembra che il futuro dell’energia eolica sara’ determinato da vincoli economici, politici e tecnici, piuttosto che da limiti geofisici globali”.(ANSA).
luglio 16, 2010

Sgarbi contro il fotovoltaico.

Da “Via dal Vento”, sito internet della lobby italiana anti eolico, leggo una lettera inviata da Vittorio Sgarbi al Corriere della Sera. La lettera, come è ormai un’abitudine per il sindaco di Salemi, è una forte invettiva contro le fonti rinnovabili e, in particolare, eolico e fotovoltaico:

Gli impianti fotovoltaici, proprio come gli impianti eolici, sono orrori contro l`agricoltura, contro la civiltà, contro il paesaggio, contro il territorio. Per complicità della Regione e per complicità dell`Europa. La campagna viene stuprata: si estirpano i vigneti per realizzare le piattaforme di cemento armato. I pannelli solari e le pale eoliche creano un`alterazione del paesaggio, anche se vengono montate con un obiettivo positivo: produrre energia pulita. Gli impianti fotovoltaici e le pale eoliche sono in palese contrasto con l`articolo 9 della Costituzione: «La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione». Impianti fotovoltaici e pale eoliche sono dunque illegali. Se ci sono dei soldi dell`Unione Europea, indirizziamoli all`unica energia vera che è l`energia dell`agricoltura. Questi soldi, diamoli all`agricoltura, diffondiamo nel mondo la qualità dei nostri prodotti

E poi, sul fotovoltaico

Al posto della civiltà agricola un immenso specchio di vetro. L`incombenza di questa nuova minaccia all`integrità del paesaggio – pannelli solari al posto di vigneti e uliveti – mi spinge a chiedere nuovamente al presidente della Repubblica di aiutarci a difendere il grande paesaggio italiano

giugno 6, 2010

Censiti tutti i parchi eolici italiani.

mappa_eolico_in_Italia  Finalmente anche l’Italia è stata mappata: non si tratta di Hotel, spiagge  o autostrade, bensì dei parchi eolici attivi e in costruzione su tutto il territorio nazionale. Responsabile di questo importante lavoro è l’ANEV – Associazione Nazionale Energia del Vento – che in questi giorni celebra, con eventi, convegni, tavole rotonde, laboratori per bambini, la Global Wind Day 2010, la Giornata del Vento. 

 Un documento pubblico (scaricabile qui) che permetterà a tutti di prendere visione degli impianti e in generale del sistema eolico in Italia, settore delle fonti rinnovabili da 25.000 posti di lavoro, considerando anche l’indotto. 

La mappa è molto semplice e facilmente consultabile: ogni Wind Farm (Campo Eolico) è segnalato da un’elica stilizzata, vicino alla quale viene riportato il nome del sito in cui si trova l’impianto, la potenza generata, il numero di aerogeneratori, e infine il nome del proprietario/operatore. Inoltre sono presenti le sottostazioni di smistamento dell’energia prodotta (pallini grigi) e le varie linee di trasmissione da 200-400 KV (linee grigie) della rete.