Posts tagged ‘gpg’

maggio 14, 2012

sondaggi elettorali in campania.

 

 

COMMENTO di AND

Intenzioni di voto: PDL primo partito ma in contrazione. PD in crescita. I due partiti sono vicini tra loro. L’UDC è l’unica altra forza sopra il 10%.
Scenario 1: In ballo molti senatori. Il CSX prende il premio di maggioranza senza problemi. Il CDX divide col TPI.
Scenario 2: Coalizione Monti al 61%, ben 4 extraseggi. Il rimanente alla Sinistra. Il M5S si difende ma resta sotto l’8%.
Scenario 3: Testa a testa tra CDX+TPI e CSX. In ballo 4 senatori.

Scenario 4: CDX in lieve vantasggio sul PD+TPI, prendendo 5 seggi la coalizione di Sinistra, tra vincere ed arrivare secondo ballano ben 9 seggi in un pugno di voti.

maggio 17, 2011

Avremmo vinto le elezioni.

Coalizioni
Depurando I risultati dale civiche e listarelle collaterali si ha
CentroDestra:  40,0-40,5%  (male specialmente al CentroNord, meglio al Sud)
Terzo Polo:  10,0-10,5%  (disastroso al Centro Nord, meglio al Sud)
Altri: 2,0%
CentroSinistra: 43,0-43,5%  (ottimo al CentroNord; oggi avrebbe vinto le Politiche)
M5S: 4,0-4,5% (impressionante al CentroNord dove e’ sul 5-6%)
 Partiti
Depurando I risultati dale civiche e listarelle collaterali si ha
PDL:  25,5-26,5%  (perde 6-8 punti ovunque)
LEGA NORD:  10,0-10,5%  (torna sui risultati delle europee)
FLI:  2,5-3,5%  (disastroso al Centro Nord, meglio al Sud)
UDC:  4,5-5,5%  (male al Centro Nord, meglio al Sud)
PD: 27,0-28,0%  (ottimo al CentroNord; oggi sarebbe primo alle Politiche)
IDV: 5,0-5,5%  (poteva andare peggio)
SEL: 5,0-5,5%  (peggio del previsto, pur con alcune soprese positive)
FDS: 2,0-2,5%  (meno peggio del previsto)
M5S: 4,0-4,5% (impressionante al CentroNord dove e’ sul 5-6%)
aprile 12, 2011

A Torino si vince!

nella ex capitale dell’industria automobilistica italiana Chiamparino chiude trionfalmente il suo secondo mandato e passa la mano all’ex segretario dei DS Piero Fassino, che ha stravinto le primarie contro l’ex-presidente del consiglio regionale (e recordman di preferenze) Davide Gariglio, dopo che per mesi era circolato il nome del rettore del Politecnico Profumo. Il centrodestra anche qui è rimasto in balia degli eventi (e delle sue spaccature interne) e alla fine ha puntato sul giovane assessore regionale alla cultura Coppola, destinato ad una ingloriosa sconfitta. Il Polo della Nazione dopo essere stato vicino al PD ha deciso invece di sostenere il docente universitario di diritto Alberto Musy, che dovrebbe conseguire un buon bottino di voti da spendere ad un improbabile ballottaggio. Anche qui da valutare il peso dei grillini e della sinistra radicale, che possono sottrarre voti preziosi ai democrats. CSX SOLID
VOTO AI CANDIDATI

FASSINO (CSX): 50,5%
COPPOLA (CDX): 30,5%
MUSY (PDN): 8,5%
BERTOLA (M5S): 4,5%
altri (incl. FDS): 6,0%
VOTO ALLE COALIZIONI
[e principali partiti]

CENTROSINISTRA: 48,5%
– PARTITO DEMOCRATICO: 29,5%
CENTRODESTRA: 33,5%
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 18,5%
– LEGA NORD: 12,0%
POLO DELLA NAZIONE: 7,5%
MOVIMENTO 5 STELLE: 4,0%
altri (incl. FDS): 6,5%
aprile 12, 2011

A Milano quasi certo il ballottaggio.

Il centrodestra dopo molte titubanze dagli alleati leghisti ripropone il sindaco uscente Letizia Moratti, appoggiato da un carrozzone di tredici liste. Il centrosinistra risponde con il noto penalista Giuliano Pisapia, ex deputato di rifondazione, che ha vinto a sorpresa le primarie contro il candidato ufficiale del PD, l’archistar Stefano Boeri. Un ruolo determinante in vista del secondo turno potrebbe essere giocato dal Polo della Nazione, che corre in solitaria con il giovane presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri, vicino a Futuro e Libertà. Non mancano le candidature civiche e dei grillini, che possono sottrarre altri voti ai due principali competitors. In generale, il capoluogo lombardo non è più la roccaforte forzista di fine anni Novanta e lo scarso appeal della Moratti, insieme ai numerosi scandali che hanno investito i suoi assessori, non lasciano tranquillo Berlusconi, che si prepara ad accorrere più volte nella sua città durante la campagna elettorale. CDX LEANING
VOTO AI CANDIDATI

MORATTI (CDX): 46,0%
PISAPIA (CSX): 40,5%
PALMERI (PDN): 6,0%
CALISE (M5S): 4,5%
altri: 3,0%
VOTO ALLE COALIZIONI
[e principali partiti]

CENTRODESTRA: 47,5%
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 28,5%
– LEGA NORD: 14,5%

CENTROSINISTRA: 39,5%

– PARTITO DEMOCRATICO: 21,5% 

POLO DELLA NAZIONE: 6,0%
MOVIMENTO 5 STELLE: 4,0%
altri: 3,0%
novembre 17, 2010

Previsioni di voto GPG a novembre 2010

– LA DESTRA – FIAMMA TRIC.: 1,5% [1,1% – 2,8%] -> 1,7%
– LEGA NORD: 12,8% [11,5% – 16,1%] -> 13,3%
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 26,0% [19,2% – 28,0%] -> 24,8%
– ALTRI CDX (UDEUR, NPSI, ADC, UV, PSdA, Pens., Romani, Miccichè etc): 1,5% [0,9% – 2,7%] -> 1,6%
– FUTURO E LIBERTA’ PER L’ITALIA: 6,0% [4,5% – 9,9%] -> 6,6%
– MPA / NOI SUD: 1,2% [0,8% – 1,9%] -> 1,3%
– UNIONE DI CENTRO: 5,5% [3,9% – 6,6%] -> 5,4%
– ALLEANZA PER L’ITALIA: 1,5% [1,0% – 2,1%] -> 1,6%
– PARTITO DEMOCRATICO: 23,3% [17,0% – 24,9%] -> 22,1%
– RADICALI: 0,8% [0,5% – 1,2%] -> 0,8%
– ITALIA DEI VALORI: 6,0% [4,2% – 8,0%] -> 6,0%
– SOCIALISTI: 1,0% [0,6% – 1,9%] -> 1,1%
– VERDI: 0,7% [0,4% – 0,8%] -> 0,6%
– SIN. ECO. LIB.: 6,4% [4,8% – 10,3%] -> 7,0%
– FEDERAZIONE DELLE SINISTRE (RC, PDCI): 2,0% [1,4% – 2,3%] -> 1,9%
– MOV. 5 STELLE: 2,9% [2,1% – 4,2%] -> 3,0%
– ALTRI: 1,1% [0,8% – 1,2%] -> 1,1%

(fonte il liberale)