Posts tagged ‘governo greco’

febbraio 22, 2015

L'”Europa tedesca” vista dalle banche.


Contropiano.org – Carlo Conti
Tutti i giornali, noi compresi, ci siamo in queste settimane occupati quasi soltanto del contenzioso europeo intorno alla nuova Grecia di Tsipras e Varoufakis, attratti – giustamente – dall’ennesima variazione sul tema dello scontro tra Davide e Golia.
Altro…

gennaio 28, 2015

Varoufakis: Come ridurre il debito senza creare recessione

  yanis-varoufakis-   Yanis Varoufakis è il neo ministro delle Finanze del governo greco guidato da Alexis Tsipras. Proponiamo qui una sua relazione tenuta durante l’incontro organizzato dall’associazione AltraMente il 21 giugno 2010. Il testo è particolarmente interessante proprio perché non recente. Varoufakis analizza la crisi della Grecia e dell’eurozona nell’ambito del contesto globale dato dalla crisi finanziaria del 2008 e propone una soluzione in cui la BCE diventa garante di un processo di alleggerimento del debito dei paesi in crisi e di riequilibrio simmetrico all’interno dell’area monetaria. Questa idea si è poi evoluta in quella che Varoufakis, Stuart Holland e James Galbraith hanno chiamato una “modesta proposta” (modest proposal) per riunire l’eurozona.

Continua a leggere »

giugno 21, 2013

La Grecia sull’orlo del baratro.

Da RussEurope di Jacques Sapir un’analisi approfondita sulla situazione in Grecia, con particolare attenzione al problema della liquidità e ai mezzi di pagamento alternativi, e un confronto con i fenomeni simili avvenuti durante la crisi in Russia

Traduzione a sei mani di Ugo Sirtori, Henry Tougha e Carmen G.
Visualizza altro

— con Mariagrazia Ciunfrini

luglio 3, 2011

Freedom flotilla ferma in grecia.

John Klusmer, capitano della nave americana della “Freedom Flotilla 2” che ieri ha tentato di salpare dal porto di Atene ma è stata subito intercettata dalla Guardia costiera greca «è stato arrestato ed è al momento sotto custodia della polizia. Ma non sappiamo ancora quali sono i capi di accusa che pendono nei suoi confronti». È quanto hanno affermato i coordinatori della Flotilla 2, la mini-flotta internazionale organizzata per rompere il blocco della Striscia di Gaza, durante una conferenza stampa ad Atene. Questa è la prova della paura che Israele ha di un movimento che cerca di attirare l’attenzione sulla disastrosa situazione umanitaria degli abitanti della striscia di Gaza, che di fatto sono prigionieri di Israele.