Posts tagged ‘google plus’

settembre 21, 2011

Google Plus apre al pubblico e punta tutto sui canali video.

Parla il “padre” del social network, Vic Gundotra. “Dopo novanta giorni entriamo nella fase beta aperta a tutti. Ora sarà possibile chattare con i propri amici anche via cellulare e trasmettere in diretta i propri messaggi a milioni di persone” 

Google Plus apre al pubblico  E punta tutto sui canali video

Novanta giorni di passione, punteggiati da record 1 che hanno spaventato un colosso come Facebook. E ora Google + 2, il social network di Mountain View, diventa pubblico aprendosi a chiunque voglia entrarci. Durante la prima fase sperimentale, l’accesso avveniva solo su invito, Mark Zuckerberg e compagni lo hanno visto crescere con preoccupazione, tanto da correre ai ripari per tentare di arginarlo a colpi di modifiche, migliore, nuovi servizi. Ma anche dall’altra parte non sono stati da meno.
“Dalla nascita di Google + ad oggi abbiamo apportato oltre cento cambiamenti”, spiega Vic Gundotra, vice presidente nella multinazionale fondata da Larry Page e Sergey Brin e fra i “padri” del social network. “E’ un progetto ancora allo stadio iniziale –spiega-, ma stiamo tentando di portare dentro un software le sfumature e la ricchezza della vita reale”. E costruire così un business, aggiungiamo noi, che domani varrà miliardi di dollari.
I numeri.I numeri sono incoraggianti. Quelli ufficiali parlano di un miliardo di contenuti condivisi ogni giorno, quelli non ufficiali di circa 25 milioni di utenti già attivi su Google Plus. “Erano dieci milioni a giugno”, racconta Gundotra, “e da allora posso confermare che sono cresciuti costantemente”.

giugno 30, 2011

Google sfida ancora FaceBook con Google Plus

Google riprova a dare del filo da torcere a FaceBook, ormai assurto a ruolo di mostro sacro dei social network. Lo fa col nuovo servizio Google Plus. In più, opta per un restyling della home page del motore di ricerca, con il logo più piccolo e una banda nera in alto con i servizi disponibili. Un’interfaccia semplificata e adattabile anche a tablet, smartphone e altri dispositivi portatili ormai sempre più diffusi. Google vs Facebook 342x253 Google sfida ancora FaceBook, stavolta con Google Plus

Ma il piatto forte proposto dal colosso informatico di Mountain View è appunto il nuovo social network Google+, ancora in fase di prova prima del collaudo definitivo. Riprendendo spunti già presenti in servizi come Buzz e Wave, la novità di Google vuole essere strumento per condividere la vita reale facendo leva sulle “cerchie” (Circles) di conoscenti. Ovvero gruppi distinti per interessi o tematiche e non un unico calderone di “amici”, come accade su FaceBook. Il sistema è in questo caso aperto, basandosi sulla logica dell’open web rispetto a quella che in gergo è detta del ‘walled garden’ (giardino recintato). Non serve cioé essere iscritti a Google+ per entrare in una cerchia, è sufficiente l’email. Nuovo servizio di Google Plus è quello dei “videoritrovi” (Hangouts), un servizio di videochat limitata al gruppo che può arrivare fino a dieci amici. Si possono ‘incontrare’ conoscenti in un vero e proprio luogo di ritrovo video, definito in base alla tematica. Il nuovo network introduce anche una modalità di caricamento delle foto scattate con lo smartphone, chiamata Instant Upload. Ma in questo caso le foto non vengono viste da tutti indistintamente, ma si può scegliere a chi mostrarle. Senza contare Huddle, che permette di inviare sms ad un gruppetto di amici per pianificare le occasioni di incontro in una “cerchia”. Interessante anche Sparks (“Spunti”), sezione dedicata a video, siti e post di blog su argomenti che imposta il navigatore in base ai propri interessi. E Google va a scovare notizie su tutto il web, su cui possibile discutere con gli amici. A questo unisce la logica del nuovo tasto +1 associato alle ricerche Google, che permette di esprimere apprezzamenti sui risultati ottenuti.