Posts tagged ‘Goodbye Yellow Brick Road’

Maggio 11, 2010

Buonanotte compagni.

Caldoro non riesce a fare la giunta in Campania perchèi consiglieri vogliono fare gli assessori senza dimettersi cone prescrive lo Statuto e De Mita, quello di Nusco famelico come un lupo  vorrebbe un potere che Caldoro gli nega. Verrebbe da dire ” lo avete voluto e tenetevelo.”   Ha distrutto Bassolino che era uno tosto, figuratevi quanto ci mette a far fuori Caldoro. Bisogna solo saper aspettare. Noi intanto ci consoliamo con Elton John, che si chiama così perchè il sassofonista della sua prima band si chiamava Elton Dean  e Long John Baldry, un musicista con cui suonava da ragazzo. Siamo nel 1973 e Elton John vorrebbe registrare il suo ottavo disco in Jamaica,  ma non ci riesce e torna al Castello di Hèrouville vicino Parigi e qui con Dee Murray, Davey Johnstone e Nigel Holsson scrive e incide diciassette canzoni. Taupin scrive i tasti e Elton John le musiche. Viene fuori l’album che è una sorta di raccolta dei miti del nostro tempo e si chiama Goodbye  Yellow Brick Road. L’album  contiene pezzi come Saturday Night’s Alright For Fighting, Bennie and the jets, Candle in the Wind, The ballad of Danny Bailey. E’ l’inizio dell’apoteosi.