Posts tagged ‘globuli rossi’

luglio 7, 2013

Laser per scoprire i segreti del tessuto sanguigno.

Una nuova forma avanzata di ecografia ispirata ai principi della fotoacustica può aiutare i ricercatori a valutare lo stato di salute delle cellule del sangue senza dover bucare la pelle e, in prospettiva, diagnosticare eventuali malattie, tra cui alcuni tipi di tumore.

I globuli rossi sani hanno una forma che ricorda un salvagente, ma con una fossetta al posto del buco al centro. I globuli rossi malati o danneggiati, invece, spesso cambiano forma, per esempio gonfiandosi quando sono infettati dal parassita che causa la malaria. Rilevare rapidamente una forma irregolare potrebbe un giorno accelerare l’identificazione di malattie del sangue, di alcuni tipi di cancro o anche avvertire le banche del sangue che i globuli rossi che conservano non sono più efficienti, il tutto senza scalfire la pelle o spargere una sola goccia di sangue.
staminale laser 300x267 Laser per scoprire i segreti del tessuto sanguigno
Un nuovo approccio di imaging, chiamato fotoacustico, potrebbe trasformare questo sogno in realtà. La procedura, che sfrutta la potenza di luce e suono, si serve dell’induzione di emissione di ultrasuoni con un laser. Un gruppo di ricercatori della Ryerson University di Toronto ha usato onde sonore ad alta frequenza per creare nuove dettagliate immagini dei globuli rossi, permettendo alla scienza di fare un passo avanti verso quel futuro. I risultati sono stati pubblicati sul “Biophysical Journal”.

giugno 24, 2013

Gravidanza: acido folico ideale due volte a settimana.

Integratori di assunti due volte alla settimana, in , hanno un effetto migliore di quelli somministrati quotidianamente.acido folico 300x195 Gravidanza: acido folico ideale due volte a settimana A dirlo uno studio della University of Melbourne, Australia, pubblicato sulla rivista PLoS Medicine. Si tratta di scoperte importanti per l’, una condizione in cui il non porta abbastanza ossigeno al corpo a causa dei bassi livelli di emoglobina, i pigmenti che contengono e che permettono ai globuli rossi di trasportare ossigeno. I ricercatori, esaminando un gruppo di gestanti volontarie, hanno scoperto che quelle che assumevano due volte al mese integratori di avevano bambini con uno sviluppo cognitivo migliore e anche il tasso di aderenza uterina era superiore, rispetto al gruppo di donne in che assumevano gli integratori quotidianamente.

aprile 20, 2013

Un colpo di nanospugna per ripulire il sangue.

Le nano-spugne sono fatte di un polimero biocompatibile e sono rivestite con la membrana dei globuli rossi (fonte: Zhang Research Lab) Le nano-spugne sono fatte di un polimero biocompatibile e sono rivestite con la membrana dei globuli rossi (fonte: Zhang Research Lab)

Per ripulire il sangue da veleni e tossine letali basta un colpo di spugna, anzi, di nanospugna. I ricercatori dell’universita’ della California a San Diego, infatti, hanno messo a punto delle nano-spugne ‘travestite’ da globuli rossi che sono capaci di catturare e annientare le tossine prodotte dai batteri cosi’ come i veleni di api e serpenti. Molto promettenti i primi test sui topi, pubblicati sulla rivista Nature Nanotechnology.

Le nanospugne, 3.000 volte piu’ piccole di un globulo rosso, sono prodotte con un polimero biocompatibile e sono rivestite con pezzi di membrana dei globuli rossi in modo da passare inosservate e sfuggire ai ‘vigilantes’ del sistema immunitario. La scelta di questo travestimento, del resto, non e’ casuale: le cellule rosse del sangue sono infatti le principali vittime di tossine e veleni, che le ‘mitragliano’ a morte bucherellandone la membrana esterna. Le nanospugne, imitandole, non fanno altro che agire da esca: spacciandosi per globuli rossi attirano le tossine, le sequestrano al loro interno e le portano al fegato, dove vengono metabolizzate e distrutte in piena sicurezza. Iniettando una singola dose, questo esercito di nano-spugne è in grado di invadere il circolo sanguigno, superando in numero i globuli rossi e salvandoli dall’azione delle sostanze tossiche.

luglio 5, 2012

Ossigeno iniettabile liquido: risultati promettenti sugli animali.

Esperimenti sui conigli hanno permesso agli animali di sopravvivere per 15 minuti senza alcun respiro: è la prima volta, grazie a che trasportano il direttamente ai , bypassando i . La tecnica potrebbe essere utilizzata in futuro sull’uomo.

in forma liquida, da iniettare direttamente nel sangue evitando il passaggio attraverso i . Per la prima volta al mondo, la tecnica ha dato risultati positivi nei test su animali, aprendo la strada anche ad un possibile utilizzo sull’uomo. Lo dimostra uno studio del Boston Children’s Hospital, pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine che potrebbe in futuro salvare la vita a pazienti che non riescono a respirare o hanno le vie aeree ostruite.

Grazie ad una “iniezione” di , per la prima volta, i ricercatori sono riusciti a riportare alla normalità il livello del nel sangue di alcuni conigli, facendoli sopravvivere per 15 minuti senza alcun respiro.

giugno 21, 2011

Tumori: nanobombe raggiungono le masse cancerose travestite da cellule del sangue

Sono state costruite nanobombe mimetiche anticancro: sono ripiene di che vengono indirizzate in corrispondenza del , abilmente ‘camuffate’ da in modo da ingannare il , sfuggendo ai suoi attacchi, e da arrivare indisturbate attraverso il sangue fino al proprio bersaglio.

L’idea e’ venuta al gruppo di Liangfang Zhang, dell’universita’ californiana di San Diego e i risultati dei primi esperimenti sui topi sono stati pubblicati sulla rivista dell’Accademia Nazionale Americana delle Scienze, Pnas.
Le nella cura dei tumori non sono ormai una novita’ e cominciano ad essere usate in campo clinico: il loro contributo alla lotta al e’ notevole perche’ permettono di veicolare i nel e di concentrare le dosi la’ dove servono, riducendo di fatto il dosaggio necessario per ottenere il medesimo effetto.