Posts tagged ‘Giovanni Consorte’

ottobre 31, 2011

Unipol, condanne per Fazio, Consorte e Caltagirone

 Il tribunale di Milano ha condannato Giovanni Consorte, ex presidente di Unipol imputato al processo per la tentata scalata a Bnl da parte della compagnia assicuratrice di Bologna, a 3 anni e 10 mesi di reclusione. Anche l’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio è stato condannato a tre anni e sei mesi di reclusione dal tribunale di Milano. Francesco Frasca, ex capo della vigilanza di Bankitalia è stato invece assolto. I giudici del tribunale di Milano hanno condannato Unipol a una multa di 720 mila euro e a versare una provvisionale di 15 milioni di euro nell’ambito del processo sulla tentata scalata a Bnl.

CONDANNI GNUTTI, COPPOLA E RICUCCI. Fazio, inoltre, è stato condannato dai giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Milano, presieduti da Giovanna Ichino, a un milione di eurodi multa.

Per lui i pm Luigi Orsi e Gaetano Ruta avevano chiesto 3 anni e 6 mesi e 700 mila euro di multa. Le accuse sono di aggiotaggio e ostacolo all’attvità di vigilanza. Condannati anche a tre anni e sei mesi di reclusione e a 900 mila euro di multa ciascuno gli immobiliaristi Danilo Coppola, Stefano Ricucci e Giuseppe Statuto, il finanziere Emilio Gnutti, i fratelli Ettore e Tiberio Lonati, il banchiere Guido Leoni, Vito Bonsignore e Francesco Gaetano Caltagirone.

Il Collegio ha stabilito che i danni nei confronti di Bbv adovranno essere pagati dalle persone condannate in separate sedianche se dovrà essere versata una provvisionale immediatamenteesecutiva pari a 15 milioni di euro.

agosto 25, 2010

Processo breve: chi la fa franca.

Se dovesse essere approvata la legge sul processo breve, non sarebbe soltanto Berlusconi a festeggiare lo scampato pericolo di una condanna per i tre processi a suo carico.  Ci sono, infatti altri personaggi eccellenti che si siederebbero a questo ideale tavolo dei festeggiamenti.  Il prossimo 22 settembre a Milano si apre il processo per i dossier illegali (1997-2004) della security Telecom-Pirelli guidata da Giuliano Tavaroli e costati alla società di telecomunicazioni 34 milioni di euro. La richiesta di rinvio a giudizio  è del 24 novembre 2008, quindi in base al ddl approvato in Senato, il processo verrebbe azzerato nel novembre 2011 se entro quella data non si andrà a sentenza. Tra gli imputati principali, gli investigatori privati Emanuele Cipriani e Marc Bernardini.  
La farebbero franca anche Stefano Ricucci, Giovanni Consorte, Gianpiero Fioranie Antonio Fazio ex governatore della Banca d’Italia. Per il tentativo truccato di scalare la banca Antonveneta nel 2005, il procuratore aggiunto di Milano Francesco Greco e i pm Eugenio Fusco e Giulia Perrotti hanno chiesto il loro rinvio a giudizio il 25 luglio del 2007. Ad incrociare le dita per il processo breve anche gli altri imputati tra cui gli immobiliaristi Danilo Coppola e Luigi Zunino, il capo della vigilanza della Banca d’Italia, Francesco Frasca, il senatore ex forza italia Luigi Grillo, l’ex braccio destro di Consorte a Unipol, Ivano Sacchetti. L’accusa è di aggiotaggio: secondo la procura avrebbero “sottratto” illegalmente Antonveneta agli olandesi di Abn Amro. Tra gli imputati, oltre ai “furbetti del quartierino” Giovanni Consorte, Stefano Ricucci, Danilo Coppola, figurano anche il finanziere Emilio Gnutti, i banchieri Giovanni Zonin e Dino Gronchi (Bpv), Guido Leoni (Bper) e Giovanni Berneschi (Carige). (il fatto quotidiano)