Posts tagged ‘Gheddafi’

novembre 19, 2013

Allarme Libia

di Bonino
Smemoranda http://www.remocontro.it/radar/allarme-libiadi-boninosmemoranda/ La Libia frantumata del dopo Gheddafi è una bomba innescata nella mani di molti possibili stragisti alla ricerca di una vendetta contro il mondo. Non servivano certo i Servizi segreti o un ministro a segarcelo. Le contraddizioni dei due pesi e due misure. Promemoria che abbiamo chiesto ad Aldo …

novembre 10, 2013

Esportatori di democrazia.

 

Nei due anni trascorsi dall’uccisione di Gheddafi la Libia non ha ritrovato la pace. Il paese e’ frantumato e controllato da gruppi armati che nel 2011 agirono di concerto, ma dopo la vittoria hanno iniziato a lottare ferocemente l’uno contro l’altro.
Ahmad Mukharreb al-Gheddafi dirige il “Gruppo d’azione politica per la ricostruzione de…Visualizza altro

giugno 16, 2013

L’uomo che ci fa impallidire dalla vergogna.

Silvio Berlusconi, da presidente del Consiglio, qualche anno fa:

“A Gheddafi mi lega una vera e profonda amicizia, al leader riconosco grande saggezza… è una persona intelligentissima… un professionista super… Gheddafi è un grande amico mio e dell’Italia. E’ il leader della libertà”.

Silvio Berlusconi, nel 2011, da presidente del Consiglio, ai servizi segreti avrebbe chiesto quanto segue:

“Non è che potreste far fuori Gheddafi?”.

aprile 30, 2012

Gheddafi: Cazeneuve (PS) demande à Sarkozy de «s’expliquer devant les Français»

Bernard Cazeneuve, un des porte-parole de François Hollande, a demandé samedi à Nicolas Sarkozy de «s’expliquer devant les Français» après les informations données par le site Mediapart sur un accord de la Libye pour financer sa campagne en 2007.

«A plusieurs reprises au cours des dernières semaines, des informations précises ont été communiquées par voie de presse, relatives aux relations qu’aurait pu entretenir la France avec le régime du colonel Muammar Kadhafi au cours des dernières années», écrit Bernard Cazeneuve dans un communiqué.

«Ces informations ont tout d’abord concerné le projet du gouvernement français de vendre du nucléaire civil à la Libye du colonel Kadhafi, jusqu’à l’été de l’année 2010. Elles ont été à plusieurs reprises confirmées ces derniers jours par l’ancienne présidente du groupe Areva, Anne Lauvergeon (…) Si ces faits étaient définitivement établis, ils témoigneraient des relations coupables et hasardeuses entretenues par les dirigeants français actuels avec ceux d’une dictature, dont on savait depuis longtemps la monstruosité des pratiques».

ottobre 24, 2011

D’Alema ovvero un grande figlio di puttana.

Massimo D’Alema, all’epoca  numero uno della Farnesina ha detto che la Libia del colonnello Gheddafi è “fortemente impegnata” nella battaglia contro il fondamentalismo islamico. “Abbiamo parlato della necessità di una forte cooperazione tra Europa, Italia, Stati Uniti e di tutta la comunità internazionale e il mondo arabo per fermare il pericolo fondamentalista dove si manifesta compresi i paesi africani dove in questo momento l’islamismo sta guadagnando proseliti”. Era solo il  23 novembre 2006.
ottobre 22, 2011

Il prima e il dopo……senza vergogna.

Questi sono gli uomini che ci governano.

Straccioni che non meritiamo.

ottobre 21, 2011

e ora dove si va?

agosto 28, 2011

Frattini: la faccia come il culo.

Crimini contro l’umanità: l’inaffidabilità.


Frattini. La faccia come il.

agosto 26, 2011

L’auto “ecologica” di Gheddafi razziata dai ribelli.


La foto in cima a questo post ha fatto il giro del mondo. Ritrae due ribelli libici che “razziano” la particolarissima 500 verde di Gheddafi. L’immagine è in qualche modo simbolica: l’auto è elettrica, i due combattenti fanno una gran fatica per spingerla via “a mano”. I due, come spiega Quattroruote, non sanno che gli sarebbe bastato toccare il simbolo del leone, Jamahiriya (il nome con il quale Gheddafi chimava la Libia), per vederla partire.

La particolarissima automobile venne commissionata da Khamis Gheddafi, uno dei figli, alla Carrozzeria Castagna di Milano e rappresenta la stravaganza più “green” dell’ormai ex dittatore. I due stanno facendo tanta fatica perché la 500 pesa 1.600 kg (più di 500 kg rispetto a quanto pesa una normale Fiat 500 di serie) per via dei due pacchi di batterie di ioni di litio che consento al propulsore elettrico Ansaldo da 34 kW una velocità di punta di 160 km/h e un’autonomia di 260 km.

agosto 25, 2011

Modellare cazzate su misura

Scultura-creta a volo, 10 minuti.
Sempre di più del tempo che impiegano il 90% dei giornalisti con le fonti.
Sempre più del tempo che impiegano il 90% dei direttori ad allinearsi.