Posts tagged ‘gastrico’

gennaio 22, 2013

Bendaggio gastrico: non si riprendono i chili nemmeno dopo dieci anni.

Dopo dieci anni non c’è pericolo di effetto yo-yo. Almeno per gli ex obesi che si sono sottoposti al regolabile effettuato con . gastric banding 300x201 Bendaggio gastrico: non si riprendono i chili nemmeno dopo dieci anniInoltre l’intervento contro i chili di troppo è sicuro ed efficace. A stabilirlo è uno studio della Monash University di Melbourne pubblicato sulla rivista ‘Annals of Surgery’. Questa tecnica, che non comporta l’asportazione di grasso ma consiste nella creazione di una piccola che comunica con il resto dello stomaco tramite uno stretto orifizio, ha dimostrato che in media dopo 10 anni i pazienti operati hanno mantenuto una riduzione del peso di 26 chili.

Lo studio ha monitorato 3.227 pazienti che avevano effettuato un tra il 1994, quando la procedura è stata introdotta, e il 2011. L’età media era di 47 anni e il 78% era formato da donne.

aprile 12, 2012

Evviva si dimagrisce!

n sistema intelligente per cercare di far perdere ottenendo risultati simili a quelli indotti da altri interventi di , ma con ulteriore minore invasivita’, minor rischio di complicanze e ridotta necessita’ di modificare il proprio stile di vita alimentare.

Si tratta di nuova tecnologia, ”Abiliti”, che verra’ presentata nel corso del congresso Sicob (Societa’ Italiana di Chirurgia dell’Obesita’) ad Abano Terme dal 18 al 20 aprile. ”Abiliti” consiste in uno stimolatore, basato su un principio di funzionamento simile ai cardiaci, che invia allo del paziente in determinate fasce orarie, inducendo cosi’ senso di sazieta’. Lo studio, della durata di 2 anni, e’ randomizzato, nel senso che i partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere il trattamento sperimentale o il trattamento di controllo, in questo caso il .

dicembre 23, 2011

Tumori e reflusso gastrico: casi in netto aumento.

L’obesita’ potrebbe essere tra le cause dell’enorme crescita di casi di nella popolazione generale che secondo uno studio internazionale pubblicato sulla rivista Gut si e’ verificata negli ultimi 10 anni.

Un rischio che si accomuna a quello di all’, dato che la fuoriuscita di acidi dallo stomaco verso il tratto suepriore dell’apparato digerente e’ uno dei fattori di rischio per questo tipo di neoplasie.

maggio 2, 2011

Bypass gastrico e diabete: nel futuro si studiera’ perche’ spesso il diabete tende a sparire.

In uno studio effettuato su un numero limitato di soggetti affetti da obesità dalla Duke University Medical Center e della Columbia University viene evidenziato come il potrebbe modificare il metabolismo e spiegare perché, in molti casi, il tenda a scomparire a seguito di interventi di questo tipo.

Capire secondo quale meccanismo il incida sul può aprire nuovi canali di ricerca su farmaci che, agendo allo stesso modo, possano offrire nuove possibili terapie.

“Certamente la perdita di peso, prodotta in qualsiasi modo, migliora il , ma con la chirurgia di si verifica qualcosa di diverso” – dichiara Blandine Laferrere che ha partecipato allo studio -. La nostra ricerca si è focalizzata sui cambiamenti manifestatisi negli ormoni intestinali e su una diminuzione specifica degli aminoacidi in circolo avvenuta per motivi diversi dalla perdita di peso”. Lo studio è pubblicato su Science Translational Medicine

agosto 5, 2010

Helicobacter pylori: il suo meccanismo di azione sulle cellule dello stomaco.

L’infezione da ceppi CagA-positivi è in grado di inibire l’attività di trascrizione della proteina RUNX3, un importante fattore di soppressione tumorale.

L’Helicobacter pylori è l’unico batterio noto a causare un tumore, il carcinoma dello stomaco. Ora una nuova ricerca ha permesso di comprendere il meccanismo biochimico che sta alla base di questa correlazione, che secondo quanto si legge nel resoconto pubblicato sulla rivista Oncogene, è legato alla proteina di virulenza denominata CagA.

Precedenti studi avevano evidenziato come i ceppi di H. pyloriche risultano CagA-positivi abbiano una maggiore probabilità di causare l’infiammazione dei tessuti gastrici, ulcere e in alcuni casi anche una proliferazione cellulare abnorme, all’origine delle forme tumorali. Sebbene infatti il batterio sia presente nello stomaco di circa i due terzi della popolazione mondiale, solo in una piccola percentuale di casi dà origine a manifestazioni patologiche.