Posts tagged ‘Gasparri’

Maggio 28, 2010

La zattera della medusa.

aprile 30, 2010

Ladri e contenti.

“Ho la coscienza a posto nei confronti del Presidente del Consiglio, dei ministri e di tutto il Governo”. Il Ministro Claudio Scajola  che se le accuse che gli vengono rivolte  fossero vere, non solo dovrebbe marcire in galera per i prossimi venti anni, ma dovrebbe almeno avere il pudore di tacere  e ritirarsi in buon ordine in attesa delle risultanze processuali. Malgrado ciò ha ricevuto la solidarieta’ “serena e tranquilla” di tutti i ministri. Ovviamente anche Gasparri presidente del gruppo Pdl al Senato non ha fatto mancare la sua solidarietà. Se fosse capitata ad un cittadino qualunque prima lo mettevano in galera e poi si cminicava a discutere. Ma questa è l’Italia delle diseguaglianze del privilegio e della prepotenza. Immagino quanto potrebbe rubare Scajola sul nucleare, in favore del qule tanto si sta battendo e non a caso.

aprile 11, 2010

Pdl contro Bassolino: “Sforato patto di stabilità”

Non sono ancora stati proclamati in via definitiva gli eletti del nuovo consiglio Regionale della Campania ed è già polemica. Infatti il nuovo presidentedella Campania, Stefano Caldoro accusa Bassolino di aver sforato il  patto di stabilità  per 1,1 miliardo di euro che corrisponde a circa l’1,15 % del Pil regionale. La replica arriva per bocca del numero due di Palazzo Santa Lucia: “Quelli che nel Pdl, in queste ore, alzano polveroni sui conti della Regione Campania – dice Antonio Valiante – voglio semplicemente ricordare che la campagna elettorale è finita”.
Le bordate nei confronti dell’amministrazione uscente arrivano dai vertici del Pdl nazionale Gasparri e Cicchitto al coordinatore del Pdl campano Nicola Cosentino; dai nuovi e vecchi consiglieri regionali Mussolini, Colasanto, Romano ai deputati Iapicca e Taglialatela. Anche la Cisl campana – la cui segretaria Lina Lucci viene data in corsa per un posto nella nuova giunta di Caldoro – si indigna al punto da avanzare una denuncia formale alla Corte dei Conti. Ed il fresco alleato del Pdl, l’Udeur di Mastella, per voce del segretario regionale Di Donato suggerisce al governatore Caldoro di varare una ‘diligence’ per far emergere tutto quello che è stato fatto dall’esecutivo uscente specialmente negli ultimi mesi.
Ma Valainte non ci sta e afferma ”Lo voglio dire con estrema chiarezza – assicura Valiante – i conti della Regione Campania sono in ordine. Altra cosa à il patto di stabilità che abbiamo oltrepassato e che, invece, riguarda, anno per anno, l’andamento della spesa sulla base dei parametri fissati dal trattato di Maastricht. Le motivazioni per cui la Regione Campania ha dovuto sforare il patto di stabilità coincidono con le ragioni che, proprio ieri, hanno portato i 510 sindaci lombardi, della Lega e non solo, a scendere in piazza: occorre investire più risorse in servizi sociali, welfare, sostegno alle imprese e integrazione agli stipendi dei lavoratori delle aziende in crisi. Ed è esattamente quello che abbiamo fatto, proprio nel momento in cui l’Istat certifica che il reddito delle famiglie italiane non è mai andato così male da vent’anni a questa parte”.
marzo 6, 2010

Colpo di stato.

Beppe Grillo nel suo blog parla di un colpo di stato compiuto dalla destra eversiva al potere. Come dargli torto.

Provate a vedere se vi trovate d’accordo con le sue parole.

Io penso che quella di ieri sia stata la giornata puiù nera della Repubblica nata dalla Resistenza. Purtroppo ne vedremo delle altre, ma noi siamo partigiani e i partigiani non vanno mai in pensione. Alla fine vinceremo noi.

“Da questa notte l’Italia non è più, ufficialmente, una democrazia. Napolitano ha firmato il decreto della legge interpretativa del Governo che rende alcuni italiani più uguali degli altri. Le leggi d’ora in poi saranno interpretate, ogni volta che converrà a loro, da questi golpisti da barzelletta e, alla bisogna, interverrà un presidente della Repubblica che dovrebbe essere messo sotto impeachment per alto tradimento.
Napolitano ha firmato di notte, di fretta, mentre gli italiani dormivano (forse per una volta si vergognava anche lui). Le liste elettorali senza firme, con firme non autenticate, liste neppure presentate, le liste porcata sono state interpretate, riverginate. Formigoni e Polverini sono stati riammessi. Una qualunque lista dell’opposizione con il più piccolo vizio di forma sarebbe stata respinta. Siamo in dittatura. Sembra strana questa parola detta all’inizio di una nuova primavera: “dittatura“.
La magistratura è fuori gioco. Il Parlamento è fuori gioco. Le leggi, anzi i decreti legge del Governo, sottratti alla discussione parlamentare, sono la norma. La firma di Morfeo Napolitano è sempre scontata. E ora, persino l’interpretazione delle leggi è soggetta a Berlusconi, è compito del Governo. Io Berlusconi, io La Russa, io Cicchitto, io Maroni, io Gasparri, io Napolitano… io sono io e voi, cari italiani, miei sudditi, non siete un cazzo. Io emano le leggi, le interpreto e regno.
I ragazzi del MoVimento 5 Stelle hanno raccolto firme per la strada, valide, autenticate per mesi durante questo gelido inverno. Senza un soldo di finanziamento, tutto di tasca loro. E sono stati ammessi in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Campania. Formigoni e la Polverini se venissero eletti, non avrebbero nessuna legittimità e i primi a saperlo sono proprio loro. Nessuna legge regionale in Lombardia e nel Lazio potrebbe essere ritenuta valida dai cittadini. Il lombardo e il laziale a questo punto avranno il diritto sacrosanto di interpretare le leggi come cazzo gli pare.
Da oggi inizia una nuova Resistenza, l’Italia non è proprietà privata di questi scalzacani. Questa legge porcata in un certo senso è un bene. Ora è chiaro che il Paese si divide in golpisti e democratici. Noi e loro. La Grecia è vicina e forse ci darà una mano. Tloc, tloc, tloc. Girano le pale. Tloc, tloc, tloc. Si scaldano gli elicotteri.”

febbraio 24, 2010

Troppe coincidenze nel PDL

Ecco la foto del falso senatore con il boss della ndrangheta Franco Pugliese.
Il 12 giugno 2008 la procura di Roma ha chiesto al Parlamento l’autorizzazione all’arresto del senatore del Pdl Nicola Di Girolamo, eletto in una circoscrizione estera alle ultime elezioni politiche, perché secondo i magistrati non sarebbe in realtà residente in un paese straniero, come invece aveva dichiarato. In quell’occasione il Popolo della Libertà e per esso il senatore Gasparri difese a spada tratta quel galantuomo del falso senatore Di Girolamo e la richiesta d’arresto fu rigettata. A meno di due anni di distanza Di Girolamo è stato colto con le mani nella marmellata.

Se le accuse mosse al senatore del PDL saranno dimostrate vere si avrà la prova che il PDL è pieno di uomini legati alla criminalità organizzata. Di Girolamo, Cosentino, Dell’Utri. I nomi cominciano ad essere tanti e le coincidenze troppe. Possibile che i magistrati siano dei folli politicizzati e il PDL un partito di persone degne di governare la nostra nazione?

Io comincerei a dubitarne.

febbraio 3, 2010

Il mio cane si chiama Morgan.

Non ho mai provato molta simpatia per Morgan, perché sa tutto quello che avrei voluto conoscere della storia del rock. Oggi, risulta che, in un intervista che uscirà a giorni su “Chi”, abbia fatto una specie di inno alla droga: lui fuma crack tutti i giorni e sta benissimo.

Niente di nuovo. Dov’è l’avanguardia? Dov’è la novità? Non è che a dire queste cretinate automaticamente entra nell’olimpo dei belli e dannati, casomai retrocede in quello dei citrulli e fumati, che è tutta un’altra cosa.

Gasparri, capite Gasparri!, interviene dicendo che a Sanremo non ci deve andare più in quanto tossicodipendente e anche in questo caso la censura è servita. Per non parlare di Giovanardi. Non voglio difendere Morgan ma alla Rai c’è di tutto e credo che se uno entra negli studi della Rai, ne esce fumato solo a respirare l’aria. Però Morgan ha fatto l’errore di aver rilasciato un’intervista e di ammettere il suo peccato.

 In compenso l’anno venturo x-factor sarà presentato da Maurizio Belpietro e Sgarbi, tanto per dirne una. Poi è arrivata subito la notizia che sarà escluso da Sanremo. Tutto questo è surreale. Capito? Uno che si droga è un criminale. Uno che corrompe i giudici, i testimoni, evade le tasse, avrebbe costruito con i soldi della mafia, fa ministro Sandro Bondi e la Carfagna fa il Presidente del Consiglio. Fermate il mondo voglio scendere.

novembre 28, 2009

Fermiamoli, o per lo meno sputtaniamoli.

novembre 12, 2009

Non se ne può più!

berlusconi e mussolini Il parlamento italiano sta per approvare un provvedimento che sancisce definitivamente che non tutti siamo uguali davanti alla legge. Questa legge voluta da Silvio Berlusconi per non essere condannato nel cd. processo Mills dimostra ormai che quello che doveva essere il supremo organo di garanzia per i cittadini è diventato un covo di malaffare.

Contemporaneamente la lega e i ministri fascisti come La Russa e Gasparri seminano odio ed egoismo. La polizia intanto infierisce senza controllo con gli inermi, con gli extracomunitari e padroni-sceriffi cercano di farsi giustizia da soli, negando il rispetto dei diritti fondamentali del cittadino. In televisione il cattivo esempio dei servi del duce di Arcore diventa vincente e simpatico, senza che nessuno si levi ad ammonire e ad impedire che questo avvenga. In una trasmissione ci si domandava se era giusto far vedere ai bambini i trailer di film violenti. Nessuno si domanda se è giusto che i bambini assistano alle  scene deliranti dei rappresentanti della destra. Gli spazi democratici diventano sempre più una mera finzione privi di contenuto.
I servi assumono posti di comando e delinquono in vece de suo padrone ed in suo nome, senza rendere il conto a nessuno.
Chi pensa liberamente e contrasta il pensiero debole dominante viene messo a tacere.

Si fa  uso della forza per reprimere il dissenso e si cerca di riscrivere  la storia per riabilitare i carnefici. I valori della resistenza sono stati mortificati e delegittimati
Si i  tagliano i fondi al sociale,alla giustizia,all’istruzione,alla sanità.

Di fronte a tutto questo mi domando quando ci accorgeremo che c’è un’emergenza democratica e che siamo in pieno regime. La colpa di tutto questo è della desra al potere, della lega ma soprattutto di Berlusconi, un uomo molto ricco, molto potente e sempre più spietato. Non un fascista, ma un pericolo in primo luogo per l’Italia ed un esempio deleterio per tutti.

novembre 11, 2009

Buona notte compagni!

Buona notte ai compagni operai della Eutelia.

Buona notte al compagno Epifani che ha detto che la CGIL sarà al fianco dei lavoratori e non si farà intimidire.

Buona notte a Niki Vendola che ha mandato a fanculo Gasparri in diretta.E’ un grande.

Buona notte ad Adele Mia che compie trent’anni.

Questa notte Berlusconi sarà affetto da papilloma virus: Così impara ad andare con le zoccole.

A proposito Silviuccio si è sottoposto al test antidroga?

Credo proprio di no. Ha troppo da fare.

novembre 11, 2009

quando ci vuole….ci vuole: grande Nicky!

Va bene così: senza parole!