Posts tagged ‘Gasparri’

gennaio 9, 2015

GUERRA SANTA

Dalla bocca di quel rottame umano di gasparri dichiarazioni di guerra…segue a ruota l’uomo verde l’hulk padano che intima il titolare del Vaticano a sospendere ogni dialogo con i mussulmani…madame le pen invoca un referendum per la reintroduzione della pena di morte!
Una prima linea coi fiocchi!!
Chissà perché il prezzo del petrolio che scende sta mandando in fibrillazione l’ultra destra americana e gli sceriffi fabbricanti di armi.
Ora c’è l’isis e chi li ha addestrati a non farsi più esplodere per raggiungere le 40 vergini???

(dal mio amico Lorè)

Mag 5, 2013

Gasparri fa scuola.

Una manifica immagine pubblicata da Internazionale. Metropolitana di Parigi, al lavoro per con i nuovi manifesti di Reporters sans frontières, per la giornata sulla libertà di stampa.

 

 

 

– altre immagini, Repubblica.it
aprile 23, 2013

Non dimenticate questo gesto.

Mentre la folla inferocita voleva assaltare Montecitorio dove i grandi elettori consumavano lo scempio della democarzia, Maurizio Gasparri, mwemore del suo passato di manganellatore indirizzava alla folla questo significativo gesto. Da non dimenticare. gasparri_medio.jpg

ottobre 24, 2012

Il futuro del PDL

Non solo è la “rottamatrice” del Popolo della Libertà (…) – vorrebbe fare piazza pulita dei vari La Russa, Cicchitto, Verdini, Gasparri, pure della Minetti – ma in caso di primarie sarebbe pronta a sfidare Alfano, e presentarsi come candidata Premier. Il motto di Daniela Santanché, “Voglio un partito di plastica, perché la plastica è bellissima“, e allora eccola, con la solita sobrietà, fare shopping in centro a Milano.

 

 

giugno 21, 2012

Ce li dobbiamo tenere tutti.

giugno 1, 2012

L’Ultimo inquisitore.

aprile 16, 2011

Delirio del PDL contro la magistratura.

Nuovo scontro tra il Pdl e i giudici di Milano. Oggi i capigruppo del Pdl, Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello hanno presentato, in Senato, un’interrogazione urgente al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, perché valuti “l’opportunità di intraprendere le iniziative ispettive e disciplinari di propria competenza” per verificare l’operato della Procura di Milano sul caso Ruby 1. Per i due senatori si sono verificate nell’azione della magistratura contro Silvio Berlusconi “palesi violazioni” della Costituzione.

In un  clima teso in cui si inserisce il manifesto affisso a Milano a firma dell’ ‘associazione dalla parte della democrazia’ che scandisce: “Via le Br dalle procure”. Secca la replica del capo della procura milaese Edmondo Bruti Liberati: “Rammento che a Milano le Br in procura ci sono state davvero, per assassinare magistrati”. Bruti Liberati non fa il nome ma tornano comunque alla memoria le recenti estermazioni di Silvio Berlusconi contro le toghe. “”Le Br utilizzavano il mitra, i giudici usano il potere giudiziario, ma questo attacco è più pericoloso per la nostra democrazia” aveva tuonato il Cavaliere nei giorni scorsi.

dicembre 20, 2010

Da che parte sta la violenza?

Il capogruppo del Pdl torna all’attacco con frasi forti. Intanto gli studenti organizzano le proteste attraverso una road map che va da flash mob a cortei spontanei. Il giornale rilancia l’allarme infiltrazioni di gruppi ultras

Questa mattina la riforma Gelmini arriva in Senato. A sei giorni dagli scontri di Roma, comincia l’iter della legge che il governo intende approvare mercoledì. Mentre in tutte le Università d’Italia, gli studenti riuniti in assemblee organizzano le manifestazioni dei prossimi giorni. Dalla maggioranza, intanto, si continua a gettare benzina sul fuoco. Ed è sempre Gasparri,  capogruppo al Senato del Pdl: “Mercoledì in piazza ci saranno potenziali assassini” e dunque “invito i genitori a non mandare i propri figli in piazza”. Parole forti, dopo l’uscita di ieri in cui Gasparri invocava “un nuovo 7 aprile ’79″ e ” arresti preventivi per fermare i violenti”.

novembre 1, 2010

Mettetevi nei suoi panni.

Berlusconi: “Faccio degli sforzi massacranti, nessuno mi puo’ impedire di passare ogni tanto qualche serata distensiva.”

In effetti uno che passa le giornate con Gasparri, Cicchitto, Bossi e Capezzone se  la merita qualche orgia con delle minorenni.

O no?!”

settembre 5, 2010

Mafia pensaci tu e maurizio va a pranzo dal boss.

A Vibo Valentia era tutto pronto per accogliere l’allora deputato di An. Per un imprevisto il programma saltò ma l’antimafia di Catanzaro l’ha ricostruito.

Prima un comizio nella piazza del paese, poi il pranzo a casa del boss che avrebbe garantito il suo appoggio elettorale. A Limbadi, piccolo centro della provincia di Vibo Valentia, sembra che tutto fosse pronto per accogliere il deputato. Ma qualcosa, quel giorno, non andò per il verso giusto e la cosca dovette rivedere tutti i suoi programmi. Pure l’onorevole, a quanto pare. Il boss è Panataleone Mancuso, uno dei più potenti uomini della ‘Ndrangheta. Il parlamentare, invece, è Maurizio Gasparri, oggi capogruppo del Partito di Berlusconi a Palazzo Madama e ras degli uomini di An in Calabria. Il racconto è agli atti dell’operazione Minosse 2, condotta tra il 2000 e il 2003 dai Carabinieri di Vibo Valentia e coordinata dalla Dda di Catanzaro. La prima udienza del processo c’è stata solo lo scorso 23 giugno, subito aggiornata a ottobre. Ma l’apertura del dibattimento ha reso disponibili tutti i documenti.