Posts tagged ‘frattini.’

febbraio 12, 2012

Non gliene scappa uno.

Dunque. Per lui il dittatore libico Gheddafi era “un modello per tutto il mondo arabo”, uno che “ci apre le porte di tutta l’Africa”. Di Mubarak diceva “speriamo che il presidente egiziano continui, come ha sempre fatto, a governare il suo paese con saggezza e lungimiranza”. Con Ben Alì i rapporti erano “eccellenti”, e lo sono stati fino all’ultimo, con il nostro eroe che continuava a “sostenere convintamente” il regime tunisino, definito “importante e coraggioso”. Sappiamo com’è andata a finire.

Ora l’ex Ministro degli Esteri e deputato Pdl Franco Frattini ha deciso di dire la sua pure sul leader russo Vladimir Putin. E figuriamoci …

ottobre 22, 2011

Il prima e il dopo……senza vergogna.

Questi sono gli uomini che ci governano.

Straccioni che non meritiamo.

ottobre 21, 2011

Frattini non conosceva Lavitola.

ottobre 12, 2011

Frattini spiega all’estero cosa vuol dire forza gnocca.

patetico!

aprile 4, 2011

Libia, l’Italia riconosce i ribelli: unici interlocutori.

L’Italia volta pagina e abbandona l’amico Gheddafi. «Riconosciamo l consiglio nazionale di transizione libico come unico interlocutore legittimo», ha detto ieri il ministro Esteri, Franco Frattini, nel corso di una conferenza stampa alla Farnesina con il responsabile della politica estera del Cnt, Alì al Isawi.
«Abbiamo deciso di riconoscere il Consiglio nazionale di transizione libico come unico interlocutore legittimo della Libia per le relazioni bilaterali», ha spiegato il capo della diplomazia italiana. «Le proposte per uscire dalla crisi» di Muammar Gheddafi illustrate dal suo emissario ad Atene «non sono credibili.”

marzo 7, 2011

Gheddafi annega nel sangue la rivolta nel silenzio della comunità internazionale

Centinaia di morti, bombe e missili. Dopo i giorni della protesta, sono arrivati quelli, durissimi, della repressione. Con l’esercito libico che ha riconquistato gran parte dei territori controllati dai manifestanti. Una controffensiva violenta, andata in scena nel silenzio della comunità internazionale, che di fatto non ha preso decisioni univoche. L’Italia, storico interlocutore del rais è messa nell’angolo dalle minacce e dall’incubo dell’invasione dei profughi. Il ministro Roberto Maroni non prende la leadership dell’organizzazione europea, schiacciato tra l’emergenza sbarchi e la posizione di un Berlusconi ormai del tutto appiattito sull’amico Gheddafi. Del resto il Cavaliere è totalmente coinvolto dalle sue urgenze penali, è del tutto fuori campo rispetto alla crisi del Maghreb. E riesce solo a dire: il tesoro del rais non si tocca . Non tutti, però, nel governo scelgono questa linea. Non lo fa e non può farlo Franco Frattini, che oggi dice di aver avviato contatti con i leader dell’opposizione. Nel frattempo il rais minaccia un’invasione di profughi .

febbraio 11, 2011

Golpe morale degno della Ddr.

Dopo un pranzo a palazzo Grazioli con i direttori degli house organ di famiglia, Silvio Berlusconi parte all’attacco della magistratura e di chi lo critica, scandendo slogan come “golpe morale” e arrivando ad ammettere: “Io pecco, ma i neopuritani vogliono autoritarismo” . In realtà dietro questa nuova offensiva c’è la paura di nuove indagini romane su presunti festini a palazzo Grazioli e Tor Crescenza. L’iter giudiziario che lo vede indagato a Milano per concussione e prostituzione minorile, intanto, si intreccia con episodi misteriosi: il 31 agosto 2010, ignoti entrano nell’ufficio del capo dei gip di Milano, fanno irruzione nelle stanze di uno dei pm che indaga sul Rubygate. Prendono un faldone che non c’entra nulla e poi lo lasciano cadere a terra. Nello stesso giorno scompaiono le chiavi dell’ufficio del giudice che aveva ordinato le prime intercettazioni . La maggioranza, però, ha in mente altre “violazioni”. Non è solo il Caimano ad attaccare. A fargli da spalla c’è il ministro degli Esteri Franco Frattini, che si appella ai diritti umani: “Potremmo ricorrere alla Corte europea dei diritti dell’uomo per denunciare gli abusi sulla privacy del presidente”
…e perchè no alla protezione animali?

novembre 29, 2010

Frattini “l’opposizione prenda esempio dal PD”

Frattini: “L’opposizione dovrebbe astenersi dal commento dei documenti riservati americani che appariranno su Wikileaks.”

Magari prendendo esempio dal PD.

novembre 28, 2010

Mubarak vuole fregare Berlusconi.

Frattini:”Esiste una strategia per colpire l’immagine dell’Italia”.

E il mandante è Mubarak, che ha mandato addirittura sua nipote.

novembre 3, 2010

La Farnesina si adopera per salvare Sakineh.

Frattini telefona a Teheran: “Salvatela” ha detto dopo il segnale acustico.