Posts tagged ‘fotovoltaico’

giugno 3, 2012

Energia: Grecia, raggiunti i 100 Megawatt sui tetti.

(ANSA) – ROMA, 30 MAG – Il programma ellenico di incentivi per il fotovoltaico residenziale ha raggiunto la potenza installata e allacciata alla rete degli impianti su tetto di 98,3 megawatt alla fine di gennaio 2012. A rivelarlo l’operatore delle rete di distribuzione greco HEDNO.

La nuova potenza installata per il 2011 per questa tipologia di impianti è stata di 83,8 megawatt. Le richieste complessive di connessione hanno totalizzato 248,9 megawatt alla fine di gennaio 2012, di cui circa 190 megawatt solo nel 2011. Con una potenza fotovoltaica cumulata installata di 535 megawatt alla fine del primo trimestre 2012, il segmento degli impianti su tetto rappresenta circa il 20 per cento della potenza totale della Grecia.(ANSA).

maggio 13, 2012

Italia al top per potenziale solare.

BRUXELLES – L’Italia e’ uno degli stati europei a piu’ grande potenziale nel campo delle rinnovabili, soprattutto per il solare. Le caratteristiche del nostro paese, con un gran numero di industrie ‘energivore’, fanno si’ che ci sia bisogno di un approvvigionamento energetico sicuro, stabile ed accessibile. Tutto cio’ puo’ essere garantito dall’energia solare. Secondo Patrizia Toia, vicepresidente al Parlamento europeo del comitato ITRE (Comitato Industria, Ricerca e Energia), che ha introdotto oggi i lavori dell'”European solar day”, in Italia esistono ancora spazi di ricerca per sviluppare nel solare una tecnologia tutta italiana.

maggio 5, 2012

Fotovoltaico, trivelle tedesche alla ricerca di litio in Germania e Repubblica Ceca.

Solarworld

Tra la Repubblica Ceca e la Repubblica di Germania sorge la catena dei Monti Metalliferi sotto cui i geologi stimano siano nascosti grandi giacimenti di litio. A interessarsene la potente industria fotovoltaica tedesca. Infatti la SolarWorld sta progettando un’offerta che sarà difficile rifiutare: la possibilità di installare le batterie agli ioni di litio nelle cantine per immagazzinare l’energia prodotta dai pannelli solari . Secondo la società di consulenza Roland Berger il mercato mondiale delle batterie agli ioni di litio crescerà a 9 miliardi di dollari entro il 2015.

Su Der Spiegel leggo che a condurre i sondaggi per la ricerca del minerale è proprio SolarWorld, una delle più importanti industrie tedesche del fotovoltaico. L’idea è di presentarsi dunque in maniera molto aggressiva sul mercato per contrastare la feroce avanzata dei pannelli fotovoltaici cinesi che hanno costretto molte aziende tedesche a chiudere. Peraltro c’è da dire che l’Europa politica non ha uno straccio di piano anti invasione.

Spiega Armin Müller di Solarworld:

SolarWorld è alla ricerca di un deposito sotterraneo di litio, almeno 40mila tonnellate si troverebbero nella parte tedesca. Sarebbe un tesoro del valore di circa 1,5 miliardi di dollari e secondo Müller la stima è per difetto.

Continua a leggere: Fotovoltaico, trivelle tedesche alla ricerca di litio in Germania e Repubblica Ceca

aprile 26, 2012

Quella discarica non s’ha da fare!

Sebbene si apprezzi l’impegno, non sarà solo  SEL (Sinistra Ecologia e Libertà) o Rifondazione comunista o ancora il movimento 5 Stelle a ribadire quanto sia inappropriata (per non dire obrobriosa) l’idea di fare di Torre Astura, attualmente un’area dall’enorme valore ambientale e storico nei pressi di Nettuno, una puzzolenta discarica che serva a risolvere il problema dei rifiuti laziali, o anche (lodevole l’idea vista la situazione energetica del Paese), un’immensa centrale fotovoltaica sui 70 ettari di quello che fu un poligono militare. Riguardo ciò, la decisione finale non è stata ancora presa, ma la posta in ballo è davvero alta, scrive Reporter, la voce del mare di Roma.

Torre Astura rappresenta uno degli ultimi lembi di quella gigantesca macchia mediterranea che un tempo si espandeva da Napoli a Roma. Torre Astura è passata alla storia per essere stato il luogo dove nel 1268 si rifugiò Corradino di Svevia dopo essere stato sconfitto a Tagliacozzo, la cui fine si consumò nell’attuale Piazza del Mercato di Napoli, dove fu decapitato.

aprile 11, 2012

Il Giappone riparte dal sole, al via costruzione del più grande parco fotovoltaico giapponese.

parco fotovoltaico kagoshima giappone

Esplorare le potenzialità su larga scala del fotovoltaico nell’approvvigionamento di energia elettrica. Ci prova il Giappone per ritornare a sperare dopo Fukushima, guarendo le ferite causate da un’energia malata qual è il nucleare. Kyocera ha annunciato la costruzione del più grande parco fotovoltaico giapponese, progetto avviato in collaborazione con l’IHI Corporation e la Mizuho Corporate Bank.

Il parco fotovoltaico da 70 MW sorgerà nell’area sudoccidentale dell’isola di Kyushu, nella città di Kagoshima, su 127 ettari di terre inutilizzate. Il costo totale del progetto si aggira sui 309 milioni di dollari. Si comporrà di 290 mila pannelli solari per un risparmio di emissioni di CO2 annue stimato in 25 mila tonnellate. Stando ai dati diffusi da Kyocera, potrebbe fornire elettricità sufficiente a soddisfare i consumi medi di 22 mila famiglie. I lavori partiranno a luglio ma non si sa ancora quando il parco sarà pronto ad entrare in funzione.

Il Giappone ha fretta di trovare un’alternativa pulita al nucleare, dal momento che lo spegnimento dei reattori ha causato un aumento delle emissioni di CO2, per via di un maggior ricorso alle fonti fossili. Puntare su vento e sole sembra al momento l’unica via d’uscita pulita da una sporca situazione.

aprile 9, 2012

Rinnovabili: megapiano in Sicilia.

PALERMO – Terreni pubblici coltivati a ulivi e vigneti per 170 ettari alcuni a vincolo paesaggistico e idrogeologico e altre superfici, di proprieta’ di aziende regionali, per ulteriori 138 mila metri quadrati sono stati individuati dalla Regione siciliana come luoghi dove potere costruire centrali energetiche a tecnologia solare fotovoltaica.

Si tratta di un mega-progetto in fase avanzata messo a punto dall’assessorato all’Economia. Le schede tecniche delle zone pubbliche dove potrebbero sorgere gli impianti, sono state allegate a un bando-concorso aggiudicato nei giorni scorsi da una commissione esaminatrice allo studio Bordonali Srl di Palermoche realizzera’, si apprende dalla Regione ”un progetto o piano con livello di approfondimento pari a quello di un progetto preliminare” per la realizzazione ”di impianti fotovoltaici di alto pregio paesaggistico ed elevata replicabilita’ da realizzarsi in aree di proprieta’ o nella disponibilita’ della Regione”.

Le centrali avranno una potenza massima aggregata di 50-60 MWp, raggiungibile ”anche attraverso piu’ impianti replicabili della potenza minima di 5 MWp per i terreni e di 50kWp per i fabbricati”.

marzo 29, 2012

Energie rinnovabili addio.

Le mani di Mario Monti sulla culla del fotovoltaico Claudio Messora Byoblu

articolo di Maria Ferdinanda Piva per Byoblu.com

Sta per calare la mannaia sugli incentivi alle energie rinnovabili: il ministro Clini dice che bisogna ridurre i costi. Il web si accalora sull’ipotesi che le bozze del quinto conto energia siano state scritte dall’Enel (che smentisce), ma il punto fondamentale sfugge a tutti: le energie rinnovabili saranno anche care, ma il loro costo di produzione diminuisce. Invece il petrolio (cioè benzina e gasolio) è caro, continuerà ad essere caro e probabilmente sarà sempre più caro anche senza gli aumenti delle accise (che sono cari). Quindi per ottenere la crescita di cui il Professore si riempie la bocca è indispensabile ridurre la dipendenza dal petrolio, che si comporta come un vampiro nei confronti della già anemica economia. L’inquinamento e il riscaldamento globale sono fattori reali e determinanti (secondo me), ma ininfluenti rispetto all’evidenza contabile. Il beneficio vero, presente e futuro, non è tagliare le rinnovabili: è invece imparare a vivere con meno petrolio, meno gasolio, meno benzina. Che, fra l’altro, è arrivata a sfiorare i 2 euro al litro.
LEGGI TUTTO…

marzo 7, 2012

GSE: il fotovoltaico supera l’eolico.

L'energia fotovoltaica supera l'energia eolica

E’ stata pubblicata dal GSE una prima stima 2011 sugli impianti a fonti rinnovabili in Italia: il fotovoltaico supera l’eolico. Per la prima volta. I dati definitivi saranno diffusi il prossimo giugno.

La classifica vede in testa l’idroelettrico, con 46.350 Gigawattora di energia lorda; seguono gli impianti fotovoltaici con 10.730 Gigawattora di energia lorda, mentre gli impianti eolici si attestano su 10.140 Gigawattora di energia lorda. Crescono le bioenergie.

Si attendono ora le reazioni della filiera del fotovoltaico.

gennaio 24, 2012

Onu lancia anno mondiale energia sostenibile.

Onu lancia anno mondiale energia sosternibile, obiettivo risorsa low cost Onu lancia anno mondiale energia sosternibile, obiettivo risorsa low cost

Una persona su cinque nel mondo non ha accesso all’elettricita’ e il doppio, cioe’ tre miliardi di persone, usa legna, carbone o scarti di animali per cucinare e riscaldarsi. Ecco perche’ il 2012 e’ stato battezzato dall’Onu come l’anno internazionale dell’energia sostenibile, per promuovere un uso della risorsa piu’ efficiente e low cost, finalmente accessibile a tutti.

gennaio 5, 2012

Il decollo del solare fotovoltaico all’aeroporto di Düsseldorf.

impianto solare aeroporto Düsseldorf

Una svolta sostenibile per l’aeroporto di Düsseldorf, in Germania, grazie all’installazione di ben 8.400 pannelli solari su una superficie grande quanto sei campi da calcio.

Si tratta di uno dei parchi fotovoltaici più grandi della Germania e dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2012.

L’impianto con una potenza installata di due megawatt fornirà energia sufficiente a soddisfare i consumi medi di 600 famiglie (nuclei familiari di quattro membri) di Düsseldorf.

Continua a leggere: Il decollo del solare fotovoltaico all’aeroporto di Düsseldorf