Posts tagged ‘Forum Mondiale dell’acqua’

marzo 12, 2012

Si è aperto da poche ore a Marsiglia il sesto Forum mondiale dell’acqua. L’appuntamento vede la presenza di 140 delegazioni ministeriali, 85 paesi e oltre 1000 persone che proporranno 1400 risoluzioni.

Al momento sono in atto le cerimonie inaugurali con i discorsi dei vari rappresentanti politici. I prossimi giorni saranno invece dedicati alla stesura dei documenti e degli accordi. Il primo atto è stato la presentazione del video che vedete in alto: La sete del mondo, diretto da Yann Arthus-Bertrand.

La domanda intorno a cui gira il Forum mondiale è: sarà l’uomo capace di dar da bere a sette miliardi persone? e ai nove miliardi che popoleranno il Pianeta entro i prossimi 50 anni?

dicembre 6, 2011

Acqua pubblica, un movimento internazionale. Nasce la rete europea.

La lotta per l’acqua pubblica non investe soltanto la gestione del servizio idrico ma anche gli stili di vita

Poco tempo fa usciva la notizia che la Banca mondiale ha creato un’alleanza strategica con alcune multinazionali interessate alla gestione dell’acqua. Come se non bastasse il Forum Mondiale dell’acqua è ormai alle porte, con le grandi multinazionali dell’acqua che si sono date appuntamento a Marsiglia per il prossimo marzo. I poteri forti, da sempre interessati all’oro blu, stanno facendo le loro mosse per accaparrarsi la gestione dell’acqua nei prossimi anni nella maggior parte del globo. Stringono alleanze fra di loro, con i governi, propongono finanziamenti e patti informali. Per fortuna che c’è chi si oppone a questa tendenza.

È in questo senso che va letta l’iniziativa che si terrà a Napoli nel prossimo fine settimana, volta a creare una rete europea per l’acqua pubblica. L’incontro è organizzato dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, sabato 10 e domenica 11 dicembre. “La costituzione della rete europea è decisiva – si legge nel comunicato diffuso dal Forum – affinché l’Europa si muova verso la ripubblicizzazione del servizio idrico e l’affermazione dell’acqua come bene comune”.  Perché a Napoli? Perché è stata la prima – finora l’unica – città italiana ad avviare un processo di ripubblicizzazione reale, attraverso la trasformazione dell’Arin, gestore del servizio idrico partenopeo, in un ente pubblico, un’azienda speciale denominata Acqua Bene Comune Napoli.