Posts tagged ‘fertilità’

marzo 8, 2013

Fertilità maschile: guarire dalla sterilità con le cellule staminali si può?

 

(Paris).spermatozoo 300x225 Fertilità maschile: guarire dalla sterilità con le cellule staminali si può?
A differenza della donna che non produce solo durante la puberta’ e la menopausa, l’uomo produce spermatozoi sempre a partire dalla puberta’. Una produzione che non e’ sempre uguale e che diminuisce con l’avanzare degli anni. Ma che ha reso possibile, nei testicoli, l’esistenza di   spermatozoiche che, come tutte le , hanno la capacita’ di autorinnovarsi e differenziarsi all’infinito in spermatozoi.
La sterilita’  causata da insufficienza di produzione di spermatozoi potrebbe essere dovuta all’esistenza di un numero troppo flebile di  nei testicoli del soggetto, ma anche ad un blocco del processo di formazione degli spermatozoi. Ci sono delle varianti in queste : e’ il caso, per esempio, in cui esistono nel testicolo solo  di supporto (chiamate  Sertoli), in cui e’ possibile che sussistano casi isolati di produzione di spermatozoi. E’ questo il caso in cui, grazie ad una biopsia chirurgica del testicolo, con delle micro-iniezioni si fecondano gli .
Dopo un 
Esiste anche una sterilita’  che viene chiamata secondaria, indotta da un trattamento tossico a cui il soggetto e’ stato sottoposto, per esempio, per una patologia cancerogena. Si considera che, in futuro, un uomo su dieci in eta’ procreativa potra’ essere sopravvissuto ad un, e questo implica che oggi si debba considerare la sua futura fertilita’.
Dal momento in cui l’uomo produce spermatozoi, preservare la sua fertilita’ e’ cosa facile poiche’ si tratta solo di congelare i suoi spermatozoi, pratica in voga da diverso tempo. Altra cosa e’ preservare le   prima di un trattamento anticancro o ripristinare la capacita’ di produzione di spermatozoi.

luglio 17, 2012

Fecondazione eterologa: la Cassazione sottolinea che il padre può disconoscere .

fecondazione

06:13 pm | Nel caso in cui a una coppia sposata nasca un figlio con la fecondazione eterologa, senza che a tale pratica di inseminazione – peraltro vietata in Italia –…

16 luglio 2012 / Leggi tutto »

aprile 11, 2012

USA: staminali per produrre ovuli, anche in donne adulte.

I testi scientifici sulla fertilita’ andranno presto riscritti. Lo sostiene Alice Roberts, professore di Public engagement in science all’Universita’ di Birmingham in un editoriale pubblicato su The Observer.

 
Riportando un recente studio di un gruppo di ricercatori del Massachusetts General Hospital di Boston, pubblicata su Nature Medicine, l’antropologa sostiene che non e’ piu’ scontato che la produzione di da parte delle donne termini con l’avanzare degli anni: la scoperta statunitense potrebbe infatti rivoluzionare gli studi sulla fertilita’ femminile e spingere a riscrivere i manuali scientifici sull’argomento.

aprile 9, 2012

Muoversi di più per rimanere incinta.

gravidanza muoversi più rimanere incintaMolte donne sognano la gravidanza ed il concepimento di un figlio. Un ulteriore aiuto in tal senso potrebbe arrivare da una moderata attività fisica da sostenere in virtù di una maggiore fertilità. E’ questo il risultato di uno studio condotto dall’Università di Boston e pubblicata sulla rivista di settore Fertility and Sterility. Ma attenzione, è un metodo che vale solo per le donne normopeso. Leggi tutto l’articolo

 

ottobre 21, 2011

L’uomo, la fertilità, ed il suo orologio biologico. Non solo la donna.

Anche gli uomini hanno un che scandisce il conto alla rovescia delle probabilita’ di mettere al mondo un figlio. La fertilita’ maschile diminuisce con l’eta’ e, dopo i 41 anni, ogni anno che passa rende piu’ difficile la paternita’.

Uno studio condotto in una clinica per la cura dell’infertilita’ ha scoperto che, tra i 41 e i 45 anni, le chance maschili di mettere incinta una donna calano del 7 per cento ogni anno che passa; e queste potenzialita’ calano ancora piu’ vertiginosamente man mano che passano gli anni. Non solo: anche la qualita’ dello sperma risulta deteriorata con l’avanzare del’eta’.

giugno 21, 2010

Scoperto il gene della fertilità e dell’appetito.

Golden gene in DNAIl solido rapporto tra il cibo e la riproduzione, e ovviamente lo stato di nutrizione, viene chiarito e ancora una volta confermato attraverso uno studio condotto dal Salk Institute californiano.

Il risultato di questo studio condotto su topi mette in evidenza il ruolo della leptina, ormone coinvolto nel peso e del gene TORC1 implicato nell’appetito e nella fertilità.

Il Gene Torc1 funzionerebbe come un interruttore capace di spegnersi quando c’è mancanza di appetito e malnutrizione, questo meccanismo infatti regola la riproduzione impedendo che avvenga il concepimento quando non ci sono sostentamenti per il piccolo nascituro.

Sembrerebbero inoltre implicati anche altri due geni Cart e Kiss1, rispettivamente deputati alla fame e alla riproduzione.

La scoperta pubblicata su Nature Medicine, una volta confermata sull’uomo, sembra molto interessante per la possibile introduzione di un farmaco capace di intervenire su questo gene responsabile dell’obesità e della fertilità.

giugno 18, 2010

La connessione genica tra fertilita’ e longevita’.

L’aumento di longevità che si ottiene in C. elegans inibendo l’espressione di alcune proteine appare legato, in modo singolare, esclusivamente alla loro attività nel sistema riproduttivo

Un nuovo gruppo di proteine coinvolte nella regolazione della lunghezza della vita diCaenorhabditis elegans – il nematode ampiamente utilizzato in questo tipo di studi – è stato identificato da un gruppo di biologi della Stanford University School of Medicine. La scoperta ha un aspetto particolarmente singolare perché l’aumento di longevità è legato all’attività di queste proteine esclusivamente nel sistema riproduttivo del verme.