Posts tagged ‘ferro’

giugno 24, 2013

Gravidanza: acido folico ideale due volte a settimana.

Integratori di assunti due volte alla settimana, in , hanno un effetto migliore di quelli somministrati quotidianamente.acido folico 300x195 Gravidanza: acido folico ideale due volte a settimana A dirlo uno studio della University of Melbourne, Australia, pubblicato sulla rivista PLoS Medicine. Si tratta di scoperte importanti per l’, una condizione in cui il non porta abbastanza ossigeno al corpo a causa dei bassi livelli di emoglobina, i pigmenti che contengono e che permettono ai globuli rossi di trasportare ossigeno. I ricercatori, esaminando un gruppo di gestanti volontarie, hanno scoperto che quelle che assumevano due volte al mese integratori di avevano bambini con uno sviluppo cognitivo migliore e anche il tasso di aderenza uterina era superiore, rispetto al gruppo di donne in che assumevano gli integratori quotidianamente.

aprile 10, 2013

I 10 alimenti che fanno più dimagrire

Tra i cibi protagonisti delle diete ipocaloriche, ce ne sono alcuni che hanno un elevato potere disintossicante e che, al di là di chi segue un programma dimagrante, non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione quotidiana

alimenti per dimagrire

Tra i cibi protagonisti delle diete ipocaloriche, ce ne sono alcuni che hanno un elevato potere disintossicante e che, al di là di chi segue un programma dimagrante, non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione quotidiana. L’ideale, come sempre, è dimagrire con una dieta leggera ed equilibrata, come quella mediterranea, ricordando che limitare o privarsi di interi gruppi alimentari, come ad esempio i carboidrati, può, a lungo andare, portare a gravi carenze nutritive.

L’organismo ha bisogno di mangiare di tutto. Quello che conta è rispettare i 5 pasti principali, bere molta acqua, fare esercizio fisico e, quando possibile, introdurre alimenti preziosi per il benessere quotidiano, che hanno poche calorie, stimolano l’intestino e aiutano a “mantenere pulito l’organismo. Tra questi:

1. La mela: aiuta la digestione , ricca di calcio, ferro, fosforo e potassio e aiuta la diuresi
2. Il kiwi: ottima fonte di vitamina C e dall’azione protettiva sul capillari, è un frutto che stimola l’intestino.
3. La carota: regolarizza le funzioni intestinali ed è diuretica
4. Il carciofo: facilita la digestione dei grassi
5. Lo yogurt: tra le innumerevoli proprietà, anche quella di riequilibrare la flora batterica intestinale
6. Il Finocchio: pochissime calorie e quanto di meglio per disintossicare l’organismo attraverso la diuresi
7. I cereali integrali: parliamo di pasta, pane, ma anche farro. Le fibre aiutano le normali funzioni intestinali e, in più, hanno un elevato potere saziante.
8. L’ananas: favorisce la digestione delle proteine
9. Il Pomodoro: aiuta a combattere la ritenzione idrica
10. L’arancia. Ricchissima di vitamine, stimola le funzioni del fegato.

Non sono alimenti che “fanno dimagrire” in senso stretto ma che, se introdotti, possono aiutare a far scendere l’ago della bilancia, rallentando l’assimilazione dei grassi o ripulendo l’organismo dalle scorie.
Và da sé, che chi soffre di intolleranze o allergie alimentari non li può sempre mangiare, così come non sono sempre indicati se, ad esempio, si soffre di intestino irritabile. Introdurli, di tanto in tanto, nell’alimentazione quotidiana.
Ma sempre senza esagerare.

aprile 2, 2013

Raccolti fusti acciaio quanto 12 tour Eiffel.

In 2011 raccolti fusti acciaio quanto peso 12 tour Eiffel In 2011 raccolti fusti acciaio quanto peso 12 tour Eiffel

ROMA- I fusti metallici impiegati per contenere oli, vernici, prodotti chimici e alimentari sono i piu’ riciclati in Italia.

Dalla raccolta nel 2011 sono state recuperate 84.000 tonnellate di acciaio – pari al peso di 12 Tour Eiffel o 2.100 vagoni Frecciarossa – e 9.000 tonnellate di fusti industriali rigenerati (quelli che dopo un ciclo di operazioni sono stati resi nuovamente utilizzabili), consentendo un risparmio diretto di 159.600 tonnellate di minerali di ferro, 50.400 tonnellate di carbone, 1.352 terajoule di energia e 150.360 tonnellate di CO2, equivalenti a 8.400.000 alberi che crescono ogni anno nella foresta pluviale.

E’ quanto emerge da un’analisi del consorzio nazionale per il riciclo e il recupero di imballaggi in acciaio Ricrea che opera in Italia attraverso una rete di oltre 100 operatori. Se nel corso di un anno viene riciclato il 76% dell’acciaio – risultato che colloca il nostro Paese fra i migliori d’Europa – la percentuale sale addirittura al 90% se si restringe il campo ai soli contenitori industriali, spiega il consorzio.

luglio 13, 2012

Aiuti “di ferro” riducono l’affaticamento nelle donne non anemiche.

I supplementi al sono in grado di ridurre l’affaticamento nelle non ma con bassi livelli di nel sangue. Lo rivelano i risultati di un trial clinico pubblicati sul Canadian Medical Association Journal. La riduzione dell’affaticamento media e’ stata del 50 per cento nell’arco di 12 settimane dall’inizio del trial.

“Abbiamo coinvolto 198 sotto tra i 18 e 50 con dei livelli di al di sotto di 50 microgrammi per litro.

gennaio 4, 2012

Pediatria: per lo sviluppo cerebrale dei bambini importante la carne, ferro e vitamina B12.

«Con un’ priva di il bambino rischia ritardi mentali e difetti della vista»: è quanto afferma Giuseppe Pulina, professore ordinario di Zootecnica Speciale dell’Università di Sassari e presidente dell’Associazione per la Scienza e le Produzioni Animali (ASPA).

 

Che spiega che nell’ della prima infanzia la è fondamentale: «Le linee guida per l’ complementare dei bambini pubblicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandano, a partire dai sei mesi di età, l’assunzione giornaliera di alimenti di origine animale. E mettono in evidenza che, se nella dieta la è assente, per garantire al bambino gli apporti di microelementi fondamentali come e vitamina è necessario utilizzare alimenti ‘fortificati’ o . Ma assumere è come sostituire la natura con prodotti di sintesi». La di e di nella è superiore a quella di qualsiasi alimento fortificato, continua Pulina: «I bambini allattati al seno da madri vegane e vegetariane o svezzati senza manifestano carenze di vitamina con sintomi di anemia megaloblastica, , alterazioni a fegato e milza e ritardi nella crescita somatica e cognitiva».

novembre 20, 2011

Ritardare il taglio del cordone ombelicale per arginare carenze di ferro.

Per contrastare le di che, nei , possono ritardare lo sviluppo del cervello e delle capacita’ motorie, e’ meglio aspettare qualche minuto prima di tagliare il dopo la nascita.

Il suggerimento arriva dal British Medical Journal che ha pubblicato uno studio condotto su circa 400 bambini da un gruppo di ricercatori svedesi, secondo cui aspettare almeno tre minuti limita le a meno dell’1% dei casi, contro il 6% registrato se il taglio viene effettuato entro i primi 10 secondi dal parto.

novembre 19, 2011

Aterosclerosi: ormone bersaglio delle terapie per contrastarla.

L’, che regola i livelli di nell’organismo, potrebbe essere un bersaglio delle terapie contro l’.

A suggerirlo e’ uno studio presentato all’American Heart Association di Orlando (Stati Uniti) da Aloke Finn e Omar Saeed, ricercatori dell’Emory University School of Medicine (Atalanta, Usa). Esperimenti condotti sugli animali hanno dimostrato di poter ridurre la produzione di , causa un calo del presente nei globuli bianchi a livello delle . Questo meccanismo promuove la rimozione del colesterolo responsabile dell’.