Posts tagged ‘elezioni regionali lazio’

marzo 8, 2010

Lo avevamo detto: Ghedini bocciato.

Berlusconi dovrebbe licenziare tutti i suoi avvocati. Infatti Ghedini e compagni non sono stati in grado di scrivergli un decreto presentabile. Ieri avevamo detto che per come era formulato il decreto salvaliste, nel caso del Lazio i giudici avrebbero potuto rigettare il ricorso del PDL, perchè in quel caso le liste non sono erano state  consegnate  e  a rigor di logica la lista della Polverini per la provincia di Roma  non poteva essere ammessa. Così è stato. I giudici sono stati seri ed imperziali. Per Berlusconi ovviamente si tratta di magistrati Talebani. Ma un decreto scritto in fretta e pasticciato come il “salvaliste” non poteva andar lontano. Sono contento ed anch’io invece dei miei 62 anni me ne sento 26. Certo faranno in modo di far riammettere la lista Polverini per la provincia di Roma. Ma vuoi mettere la soddisfazione? Silvio viola tutte le leggi possibili, ma i suoi avvocati sono solo dei ” dilettanti allo sbaraglio” come li ha definiti Bossi e non sono riusciti a creare la truffa perfetta.  Sono contento, si perde sempre ma ogni tanto si vince e quella piccola vittoria ti compensa di tanti schiaffi presi. Domani è un altro giorno, io mi alzo alle quattro per andare a lavorare, ma sono contento uguale. Ghedini cambia mestiere.

marzo 2, 2010

Elezioni regionali Lazio 2010 Polverini esclusa dalla Corte d’Appello

L’ufficio centrale elettorale della Corte d’Appello di Roma non ha ammesso alle elezioni regionali del Lazio il listino collegato alla candidata del centrodestra Renata Polverini. E’ quanto si è appreso in ambienti giudiziari. Si tratterebbe però solo della mancanza della firma di uno dei rappresentanti di lista di cui l’ufficio elettorale si sarebbe accorto solo successivamente all’accoglimento. Lo stop al listino della Polverini arriva dopo la mancata ammissione della lista del Pdl alla provincia di Roma.  sarebbe questo il secondo motivo di nullità, oltre quello della mancata presentazione delle lite nella sola provincia di Roma.E vai…………. Silvio sei grande! grazie per il bel regalo. Andate a lavorare.

febbraio 2, 2010

Coppie di fatto: scontro nel PDL

Sono favorevole a normare le unioni di fatto, a patto di non produrre un matrimonio di serie B. Allo stesso tempo sono convinta che diritti e doveri reciproci debbano essere riconosciuti alle coppie che vivono fuori del matrimonio”. La candidata del Pdl alla Regione Lazio, Renata Polverini, affida al blog la sua opinione sulle unioni civili. Provocando l’irritazione della Destra che la sostiene e le frecciate del centrosinistra.
Chiamato in causa, Storace non nasconde l’irritazione per l’uscita della canddata del Pdl: “Non c’è scritto sul programma elettorale”. Dal Pdl, invece, arrivano voci più concilianti: “Da laico e socialista apprezzo la presa di posizione di Renata Polverini sul riconoscimento dei diritti anche alle coppie di fatto, senza però voler superare l’istituto della famiglia”, dice Donato Robilotta, consigliere regionale Pdl.

La polemica arriva in Consiglio comunale, anche Alemanno sembra sulla linea di Storace. “Queste sono materie che non competono né alla Regione né al Comune, ma al governo e al Parlamento e quindi penso sia inutile discuterne all’interno del programma regionale. Le mie posizioni sono note, io sono contrario a questa ipotesi”. “Bisogna distinguere – ha aggiunto il sindaco di Roma – tra la responsabilità dei familiari e la libertà delle coppie. Ma, lo ripeto, questo non è tema di carattere regionale”.

Fonte: La Repubblica

gennaio 10, 2010

I lupi non diventeranno mai agnelli.

La Polverini, smette i panni di donna equilibrata e politicamente corretta e veste i panni da governatore. Con una grinta tutta Berlusconiana, non trova altro di meglio di prendersela con la Campania e affermare che “Mai il Lazio sara’ come la Campania per lo smaltimento dei rifiuti. A costo di impegnarmi giorno e notte prometto che mai quelle scene faranno il giro del mondo riguardo la nostra regione”. Se questo è il programma politico di una finta buona figuriamoci il resto. La Polverini, che non ha perso un occasione per comparire in televisione a fare la brava sindacalista ha scitto una lettera a Storace in cui dichiara che la sua candidatura « avrà senso solo se avrò vicino te, i tuoi amici e camerati». Intanto dall’altro versante entro martedì si saprà se l’anti-Polverini sarà effettivamente Emma Bonino. Il  segretario regionale del PD, Alessandro Mazzoli, ha fatto sapere che il 12 gennaio alle 17, convocherà la direzione regionale del partito presso l’hotel Aran a Roma, per discutere se accettare la proposta di Bonino candidata unica del centrosinistra. Auguri Emma. I lupi restano lupi e non bastano un pò di comparsate per televisione per farli diventare agnelli.