Posts tagged ‘elezioni politiche 2013’

febbraio 26, 2013

Elezioni 2013: gli eletti e i trombati. Camera e Senato: tutti i nomi regione per regione.

I nomi ci sono. Gli eletti a Camera e Senato sono pronti ad affrontare una nuova legislatura, ma c’è anche chi è rimasto fuori. Se tra chi dice addio allo scranno ci sono Antonio Di Pietro, Gianfranco Micciché e Raffaele Lombardo, leader di Mpa ed ex presidente della Regione Sicilia, c’è chi ce l’ha fatta. Come Domenico Scilipoti, l’ex parlamentare dell’Idv che votò la fiducia al governo Berlusconi. Dall’Abruzzo c’è il Pdl Antonio Razzi, un altro deputato dell’Idv passato con Berlusconi nella stessa circostanza.

Tra Camera e Senato entrano anche tra i 40 e i 50 collaboratori di Matteo Renzi, il sindaco di Firenze. Oltre a collaboratori come il capo della segreteria Luca Lotti e la coordinatrice dei circoli nelle primarie Maria Elena Boschi, fra i candidati certi dell’elezione ci sono i vincitori delle primarie per i parlamentari come il vicesindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore comunale Rosa Maria di Giorgi, e il senatore uscente Andrea Marcucci. Fra i parlamentari uscenti, pare eletto certo l’ex ministro Paolo Gentiloni (Lazio 2).

Nello speciale HuffPost, in collaborazione con Repubblica.it, si può consultare l’elenco dei nomi di chi è entrato in Parlamento. Basta cliccare sulla regione, sul partito e si apre una finestra con l’elenco. Lo speciale è in aggiornamento.

Continua a leggere  sul seguente link:  http://www.huffingtonpost.it/2013/02/26/elezioni-2013-gli-eletti-e-i-trombati-tutti-i-nomi-regione-per-regione_n_2764370.html?utm_hp_ref=italy

Fonte Huffington post.

febbraio 3, 2013

Allarme rosso la destra ci sta fottendo!

 

gennaio 29, 2013

CE N’EST QU’UN DÉBUT CONTINUONS LE COMBAT

ELEZIONI POLITICHE 2013: VINCEREMO? PERDEREMO? ……… Vale ancora 45 anni dopo:
LE VOTE NE CHANGE RIEN LA LUTTE CONTINUE
CE N’EST QU’UN DÉBUT CONTINUONS LE COMBAT
Era un martedì mattina, quando, verso le 10,30, scoppiò il sessantotto.
Il giorno dopo più niente fu uguale.

Se portate i capelli lunghi, se andate a lavorare in Jeans o senza cravatta, se portate la minigonna o i pantaloni al posto della gonna, se non usate il reggiseno, se d’ estate prendete il sole nudi, se ballate il rock & roll, se avete un lavoro creativo, se siete vegetariani, se fate yoga o comico terapia, Se ci sono in giro più barbe, orecchini, magliette con scritte e disegni, ponci, strani berretti, abiti colorati, jeans bucati, zaini, scarpe a punta larga e infradito e potete baciarvi per strada
DOVETE RINGRAZIARE IL ’68!

gennaio 20, 2013

Questo è più scemo di Berlusconi.

Quanti sono gli uomini della scorta di Monti

Milano. 19 gennaio 2012. Alle 17.55 scendo dal Freccia Rossa proveniente da Roma. Mi avvio verso la fine dei binari, camminando parallelamente al convoglio fermo. Con una mano mi tiro dietro il trolley con le valigie. Sento qualcuno che mi tocca. Mi giro, è un poliziotto. Non sembra interessato a me. Sta guardando qualcos’altro, poco più indietro. Lì per lì non capisco, mi volto e continuo a camminare. Dopo pochi secondi volgo lo sguardo alla mia sinistra. C’è un uomo che mi cammina affianco. Lo guardo bene. E’ a mezzo metro da me. Io sono alla sua destra e il treno è alla sua sinistra. Ha una valigetta in mano. Guarda avanti, dritto davanti a sé. Nei lunghi, interminabili istanti in cui procediamo affiancati, inizia ad affiorare alla mia coscienza la consapevolezza che lo sconosciuto che mi cammina accanto, quasi che fosse un vecchio amico, o un semplice viaggiatore appena sceso dal treno, possa essere lui, il presidente del Consiglio. Lo guardo bene. E non c’è più alcun dubbio: è Mario Monti.

LEGGI TUTTO…

gennaio 20, 2013

Dategli un seggiolone.

Dopo il seggiolone di Barbara D’Urso, progettato per Domenica Live, ed il doppio cuscino installato da Lilli Gruber ad Otto e Mezzo, ecco la maxi-imbottitura Skytg24. Per provare a raggiungere in altezza – tentativo clamorosamente fallito- la conduttrice del programma, Maria Latella.

 

gennaio 16, 2013

Sondaggio elettorale Bidimedia – 16 Gennaio 2013 – Italia Bene Comune con 11 punti di vantaggio sul Centrodestra. Lotta per il terzo posto tra il M5S ed il Centro Montiano. Rivoluzione Civile al 5%.

gennaio 15, 2013

Elezioni: bocciate liste civetta. Salvi Monti, Ingroia e M5S.

Su un totale di 219 simboli presentati, 169 sono stati ammessi e 34 sono stati ricusati, ovvero i depositanti sono invitati a sostituirli entro 48 ore. Altri 16 simboli non hanno i requisiti necessari per partecipare alla competizione elettorale per carenza di documentazione. E’ quanto rende noto il Viminale.

In sostanza, il Viminale ha invitato i depositanti dei 34 simboli ricusati a sostituirli con altri entro 48 ore. Il depositante può presentare opposizione entro 48 ore, sul quale decide, nelle successive 48 ore, l’Ufficio centrale nazionale. I depositanti di un altro contrassegno possono presentare opposizione contro la decisione del ministero dell’Interno di accettare un contrassegno che ritengano facilmente confondibile con il proprio; sulla opposizione, che deve essere presentata entro 48 ore dalla decisione, delibera l’Ufficio nazionale centrale.

VIMINALE RICUSA ‘SIMBOLO CIVETTA’ GRILLO – Il ministero dell’Interno ha deciso di ricusare il “simbolo civetta” clone di quello del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che era stato depositato dall’ex grillino Danilo Foti. Ora, Foti ha 48 ore di tempo per modificare il suo contrassegno.

novembre 11, 2012

Non ci posso credere!

Silvio è impazzito per Beppe. Lo vuole incontrare. Organizza l’inventore di Striscia. Dal libro del giornalista del Tg1 Angelo Polimeno, “Repubblica Atto Terzo” (via Repubblica):

(…) Già a maggio il Cavaliere esaltava privatamente il nuovo fenomeno: “Quel Grillo piace, dovremmo essere come lui“. La rivelazione è contenuta in un passaggio del libro di Polimeno: “Berlusconi ha in mente Grillo. Vuole incontrarlo, parlargli, forse addirittura sondare il terreno per un accordo in vista delle elezioni”. E a chi si sarebbe rivolto il Cavaliere per avvicinare il leader del M5S? A una sua vecchia conoscenza, Antonio Ricci. L’ideatore del tg satirico Striscia La Notizia è di Albenga, dunque “sangue ligure – nota Polimeno – come l’ex comico genovese”.

A Ricci “viene affidato il compito, nel più assoluto riserbo, di organizzare il faccia a faccia”. Un ex ministro dell’ultimo governo, di cui l’autore del libro non fa il nome, conferma la circostanza: “È vero. Silvio ne ha parlato anche a me (…)”.

novembre 11, 2012

Beppe Grillo è solo un comico.

Kaos66 vignette: l’Italia s’è desta?

ottobre 11, 2012

Grillo di mare.