Posts tagged ‘ecologia’

settembre 17, 2011

Quarant’anni fa il primo arrembaggio “verde”. Oggi Greenpeace ha tre milioni di soci

Greenpeace – 40 anni

Enrica Garzilli

Quaranta, ma non li dimostra. Da quarant’anni esatti l’organizzazione internazionale non governativa ambientalista e pacifista Greenpeace lotta per difendere il pianeta, il clima, l’ambiente. Tutto comincia nel 1970 con un movimento di controcultura di giovani giornalisti ed ecologisti di Vancouver, in Canada, che si erano dati il nome di Don’t Make a Wave Committee, letteralmente il “comitato ‘non sollevare un polverone’”. In uno degli atti più romantici di questo secolo, il gruppo prende in affitto una barca con la modesta intenzione di fermare un test nucleare che gli Stati Uniti progettano di compiere nel parco protetto di Amchitka, nelle Isole Aleutine dell’Alaska, e di ridefinire la relazione dell’uomo con la Terra. Il tentativo di prevenire l’esplosione viene bloccato dalla Guardia costiera americana ma qualcos’altro esplode nell’immaginario collettivo del mondo capitalista: la coscienza della necessità di difendere il pianeta e l’ambiente.

gennaio 13, 2011

Maiali alla diossina.

CAMBIANO I TEMPI

Una volta si diceva :

del maiale non si butta via niente !

Oggi invece – dopo averne abbattuti migliaia, causa diossina – il maiale si butta via tutto !!

ottobre 3, 2010

Osama Bin Laden diventa ecologista.

Osama bin Laden è apparso con uno dei suoi messaggi audio diffusi in rete per criticare le operazioni di soccorso in Pakistan e ha chiesto provvedimenti contro il cambiamento climatico. Si tratta di una delle tante invettive del capo di al-Qaida per prendersela con l’Occidente, o davvero ci tiene alla salute dell’ambiente?

Il messaggio audio è durato circa 11 minuti, ed è stato trasmesso con un video che mostra immagini di Bin Laden e dei disastri naturali. Qui descrive il destino del popolo pakistano in seguito alle inondazioni catastrofiche, dicendo:

Milioni di bambini sono fuori all’aria aperta, privi del sostegno di base per la vita, compresa l’acqua potabile, con conseguente contaminazione dei loro corpi e, successivamente, la loro morte.

Bin Laden non si è voluto occupare solo della tragedia che più l’ha colpito, e cioè le inondazioni in Pakistan, ma ha anche toccato altri temi, come quello del riscaldamento globale. Si tratta della seconda volta che il cambiamento climatico rientra tra i temi principali delle sue dichiarazioni.

Il cambiamento climatico sta influenzando l’intera nostra nazione e sta causando grandi catastrofi in tutto il mondo islamico. Non è più sufficiente mantenere la stessa attività di soccorso come in precedenza, come le attività fondamentali nella fornitura di tende, cibo e medicine

Ha spiegato ancora il terrorista. Gli istituti di beneficenza islamici, alcuni con sospetti legami con gruppi militanti, sono stati più veloci rispetto al governo pakistano nel prestare soccorso alle vittime dell’alluvione. I funzionari pakistani e degli Stati Uniti hanno ripetutamente espresso la preoccupazione che i talebani e altri gruppi militanti potrebbero sfruttare il caos a seguito delle inondazioni in Pakistan per guadagnare reclute.

Bin Laden esorta ad una “grande trasformazione” del modo in cui il lavoro di soccorso è amministrato, e suggerisce che il numero di vittime del cambiamento climatico è di gran lunga superiore al numero delle vittime della guerra. Egli accusa i Paesi della regione di spendere una “parte enorme” del loro budget per finanziare gli eserciti senza avere alcun impatto sulla causa palestinese. Soldi spesi inutilmente secondo il Qaedista, e che potrebbero essere dirottati altrove. (the guardian)

agosto 6, 2010

Costarica: un modello virtuoso.

Il Costa Rica è il paese più ecologico del mondo, perchè è stato il primo ad eliminare tutte le emissioni di anidride carbonica, il gas serra prodotto bruciando idrocarburi. 

Il risultato è stato raggiunto, producendo l’80% dell’energia necessaria con fonti rinnovabili e piantando 6 milioni di alberi, perchè la vegetazione assorbe l’anidride carbonica.

Capito?

aprile 28, 2010

Scorie di ordinaria follia

90 mila tonnellate di scorie nucleari giacciono nel nostro paese, ma il governo se ne frega.
Il nucleare è un affare solo per chi gestisce gli appalti, non per i cittadini.
Per loro andrebbe bene il fotovoltaico o l’eolico, ma lì c’è poco da spremere. La mazzetta nel nostro sciagurato paese rimane sacra, anche a costo di stragi per tumori.

marzo 25, 2010

Adotta la campagna.

Molti italiani hanno iniziato a adottare pecore, mucche, maiali e orti per avere prodotti genuini, freschi e di stagione.

L’idea non è nuovissima e in passato era abbastanza comune prenotare in masseria miele, uova, maiale o verdure fresche da andare a ritirare o farsi consegnare a casa. Oggi, accanto al rifornimento fatto direttamente in azienda agricola, si aggiunge, grazie all’ausilio tecnico di webcam e internet, la possibilità di seguire più da vicino i processi produttivi senza però entrare nel merito della produzione stessa: ecco che si parla, perciò, di adozione a distanza di un orto, un maiale, una pecora.

Coldiretti conferma il trend al primo Salone dell’Innovazione, all’interno dell’ Assemblea dei giovani della Coldiretti dove è stato stimato che sono circa centomila gli italiani che in una sorta di gigantesco Farmville coltivano o allevano a distanza.

Tra le adozioni più innovative una riguarda un intero campo di grano coltivato con varietà antiche come Verna, Gentil rosso e Frassinetto, promosso dall’azienda Baugiano. Il grano sarà usato per produrre la schiacciata toscana distribuita poi nelle mense scolastiche; l’adozione di un albero da frutta, che costa tra i 56 e i 59 euro annui e garantisce almeno 15kg di frutta.(ecoblog)

febbraio 13, 2010

Pubblicità ingannevole.

Prima fanno vedere la macchina sulla neve, Nelle praterie, NEGLI spazi aperti, tra i cavalli ……. poi eccola puntare la citta’…. POI LA PUBBLICITA ‘SI INTERROMPE! SE FOSSE andata avanti avremmo visto piu’di € 50,000 di automobile totalmente inutile imbottigliata nel traffico IMMOBILE!
com’ e’la realta ‘ che noi  vediamo con i nostri occhi ogni giorno …. Praticamente quello che fa Berlusconi dal 1994.

febbraio 6, 2010

L’ecologica famiglia Strauss

Rachelle Strauss, 37 anni, il marito Richard, 53 e la figlia Verona sono sicuramente la famiglia piu’ riciclona del Gloucestershire, Gran Bretagna.
Nel 2009 hanno prodotto un solo bidone di immondizia, riempito perlopiu’ di penne esaurite, alcuni giocattoli vecchi e confezioni di cibo non riciclabili.
Tutto cio’ che e’ recuperabile in casa Strauss viene diligentemente riutilizzato, dai resti di cibo fino ai capelli rimasti sulle spazzole, anch’essi compostabili.
Nel 2010 vogliono migliorarsi evitando di scrivere.
(Fonte: Ecoblog)

gennaio 12, 2010

PSI e Sinistra Ecologia Liberta’: prove di dialogo.

Questa mattina a Roma, una delegazione di Sinistra Ecologia Liberta’ guidata dal portavoce nazionale Nichi Vendola, e composta da Claudio Fava, Gennaro Migliore e Umberto Guidoni ha incontrato ha avuto una serie di incontri sulle prossime elezioni regionali e sull’impegno comune per un nuovo centrosinistra vincente in Italia.
Il primo incontro si e’ svolto con il Partito Socialista e il suo segretario Riccardo Nencini.
Successivamente la delegazione di SEL si e’ incontrata con Antonio di Pietro e una delegazione dell’ Italia dei Valori.
Speriamo bene. Sarebbe un segnale importante ed una grossa vittoria politica