Posts tagged ‘duran duran’

gennaio 17, 2011

Duran duran – Rio – Buonanotte compagni

Che dire dei Duran Duran che non è stato già detto?

febbraio 14, 2010

Buonanotte compagni!

Questa sera non parliamo male di nessuno, facciamo, invece,  un salto all’indietro nel tempo nel 1981, quando i Pretenders, gruppo capitanato da Crissie Hynde, fanno uscire come singolo dal loro secondo disco intitolato “The pretenders II” (questa dolcissima ballata, abbastanza in controtendenza rispetto al loro sound, piuttosto aspro e nervoso.
Il singolo arrivò al settimo posto delle classifiche inglesi.
Buon ascolto e buona visione.

Buonanotte anche ai fans dei Duran Duran che hanno movimentato la mia domenica.

febbraio 14, 2010

A proposito di Compagni.

dedicato al compagno Marco Le Magicon

febbraio 14, 2010

Dedicato ai contestatori.

Agli amici che mi hanno duramente contestato per il mio giudizio sui Duran Duran, che non voleva essere offensivo, ma l’espressione di un libero convincimento, dedico questo brano.

Sperando che continuno  a visitare “quaderni Socialisti” e magari ad inviarmi suggerimenti per fare più bello il sito, specie nella parte dedicata alla musica.

Grazie

febbraio 13, 2010

Buonanotte compagni.

10.000 Maniaci: è il titolo di uno dei più famosi B movies del genere Horror, ma anche, come direbbe Veltroni, il nome di una delle band più interessanti degli anni 80.
Non nascondo che quando iniziai ad interessarmi a questo gruppo lo feci anche per questo curioso nome, e mi attendevo una musica sul dark.
La scoperta di come stavano le cose non si tramutò però in delusione.
Larga parte del merito di ciò va a Natalie Merchant, una di quelle cantanti che lasciano il segno, che cantano bene esprimendo emozioni senza perdersi in manierismi, gorgheggi ed esibizionismi vocali vari.
Quando si parla di anni 80 si pensa sempre ai vari Michael Jackson o Madonne, e magari si finisce a rivalutare i Duran Duran, ma negli anni 80 esisteva della musica che non ha bisogno di alcuna rivalutazione o di alcun ufficio stampa.
Deve essere solo ascoltata.