Posts tagged ‘discarica di malagrotta’

novembre 2, 2012

Rifiuti Roma: il ricatto di Clini.

A seguito della visita della Commissione Europea petizioni al sito di Malagrotta e Monti dell’Ortaccio, e sopratutto a seguito delle dichiarazioni della stessa Commissione, le reazioni istituzionali degli attori del teatrino dell’emergenza rifiuti di Roma sono state veementi.

In primis quelle del Ministro per l’ambiente Corrado Clini, il quale non ha tutti i torti quando afferma che, senza Malagrotta, Roma è destinata a riempirsi di immondizia lungo le sue storiche strade; per questo il ministro ha paventato misure “eccezionali”:

Il commissario sta lavorando su delle soluzioni ma se alla fine non risulteranno praticabili per un’opposizione politica o Roma si riempie di rifiuti oppure il governo si fa carico di iniziative eccezionali.

Continua a leggere: Roma, per Clini “i rifiuti in strada sono l’alternativa a discarica”

dicembre 17, 2011

Roma, discarica Malagrotta: ennesima proroga al giugno 2012

malagrotta

L’ennesima proroga all’apertura della discarica di Malagrotta la annuncia Giuseppe Pecoraro Prefetto di Roma nonché commissario per l’emergenza rifiuti: per ancora 6 mesi fino a giugno 2012 sarà possibile sversare tal quale. Yes! a Roma sono combinati come la Napoli di un paio di anni fa. Certo non ci sono i coreografici sacchetti della monnezza per strada perché hanno preferito ammassarli sulla montagna di rifiuti di Malagrotta, anzi un vero e proprio invaso bomba ecologica se si leggono i dati ISPRA:

Falde inquinate dalla presenza di metalli, arsenico e ferro e terreno contaminato dal mercurio, insieme a una pericolosa sostanza cancerogena, l’N-butylbenzenesulfonamide. Un dossier dell’Ispra, l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, vigilato dal ministero dell’Ambiente, lancia un nuovo allarme sull’area di Valle Galeria che comprende la discarica di Malagrotta.

gennaio 18, 2010

ROMA: DISCARICA MALAGROTTA PROROGATA PER 2010

 
La megadiscarica di Malagrotta, a servizio della Capitale, non chiudera’ i battenti neanche nel 2010. La Regione Lazio ha firmato anche quest’anno la proroga, ponendo pero’ un vincolo: che almeno il 50% dei rifiuti conferiti passino per gli impianti di trattamento e non finiscano in discarica ‘tal quale’. ”La proroga – ha spiegato l’assessore regionale ai Rifiuti Giuseppe Parroncini – e’ stata una scelta obbligata per garantire uno smaltimento dei rifiuti ordinato e allontanare una possibile emergenza. Capisco l’allarme del cittadini che abitano in quella zona ma non c’era alternativa perche’ ad oggi non e’ ancora stato individuato un altro sito”. L’assessore regionale ha quindi rivolto l’ennesimo appello al Comune ”per individuare la discarica alternativa a Malagrotta” aggiungendone un altro all’Ama, l’azienda capitolina che si occupa della raccolta dei rifiuti nella Capitale:”Metta in funzione i due impianti di trattamento dei rifiuti che si trovano a Rocca Cencia e in via Salaria per diminuire la quantita’ di tal quale”.