Posts tagged ‘detrazioni fiscali’

luglio 3, 2013

Fotovoltaico, via alle detrazioni: lo precisa l’Agenzia delle Entrate

Una circolare dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni per i pannelli fotovoltaici: nessun obbligo di partita Iva

Fotovoltaico, via alle detrazioni: lo precisa l'Agenzia delle Entrate

Via libera dell’Agenzia delle Entrate alle detrazioni d’imposta per i pannelli fotovoltaici installati sui tetti, anche se questa può essere configurata come attività economica: la circolare, che ottempera ad una sentenza della Corte di Giustizia europea sulla legittimità della detrazione Iva sull’installazione di un impianto fotovoltaico residenziale, riporta anche che non sarà necessaria alcuna partita Iva.

Il caso giuridico, arrivato in Europa lo scorso anno, riguardava un cittadino austriaco che aveva installato un impianto fotovoltaico sul tetto di casa, impianto che non prevedeva lo stoccaggio dell’energia prodotta, che veniva dunque immessa nella rete elettrica.

In virtù di ciò la Corte ha deciso che la produzione energetica di quell’impianto poteva essere considerata un’attività economica esercitata al fine di ricavarne introiti con continuità (non sorge tutti i giorni, il sole?).

Tuttavia, ha stabilito la Corte, non rientra tra le attività economiche di impresa o professionali e non va imposta da parte dello Stato, pertanto, l’apertura di alcuna partita Iva; nella sua circolare di oggi l’Agenzia delle Entrate recepisce in toto la sentenza dell’Alta Corte, sottolineando l’accesso alle detrazioni fiscali senza obbligo di aprire alcuna partita Iva (cosa che farebbe supporre un’attività di tipo imprenditoriale o professionale).

La detrazione dell’Iva si aggiungerà alla possibilità delle detrazioni Irpef.

gennaio 15, 2012

Detrazioni risparmio energetico, online la guida dell’Agenzia delle Entrate.

risparmio energetico

Per mettere ordine nella giungla burocratica delle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione e risparmio energetico, L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida che dovrebbe facilitare ai cittadini l’espletamento di tutte le procedure necessarie.

Le carte in tavola per avere tutta la documentazione in regola sono infatti state modificate più volte nel corso degli ultimi anni e si avvertiva l’esigenza di fare chiarezza. Ricordiamo che con il decreto n.201 del 6 dicembre 2011, la detrazione fiscale del 55% è stata prorogata fino al 31 dicembre del 2012.

Via | Agenzia delle Entrate

novembre 7, 2010

Finte separazioni per pagare meno tasse.

Sono sempre piu’ i coniugi che, per pagare meno tasse, decidono di percorrere la strada della falsa separazione matrimoniale. Nel ‘gioco’ fiscale delle detrazioni, una famiglia monoreddito puo’ cosi’ realizzare una sorta di quoziente familiare ‘fai da te’, con risparmio di Irpef, al quale si aggiunge la possibilita’ di trasformare una seconda casa in ‘abitazione principale’ con ulteriori sconti fiscali. Lo rivela l’Associazione legalita’ e equita’ fiscale’ sul sito fiscoequo.it. Lef propone di aumentare i controlli, con la tracciabilita’ per il pagamento degli assegni di mantenimento. ‘Vi sono coppie che si dividono sulla carta per pagare meno Irpef, ma anche coppie che vivono insieme, ma non si uniscono in matrimonio per non perdere vantaggi fiscali o comunque legati ai servizi sociali’. Naturalmente e’ necessario che l’importo del reddito unico sia significativo per determinare il risparmio d’imposta. Nel caso di una famiglia con due figli e un imponibile monoreddito di 80.000 euro il risparmio puo’ arrivare fino a 5.000 euro. La casa ‘a disposizione’, ora ‘abitazione principale’, non paghera’ Ici e avra’ una riduzione della Tassa sui rifiuti.