Posts tagged ‘de magistris sindaco’

Mag 31, 2011

Una prece per Mastella.

Mag 31, 2011

Zero tituli.

 

 

 

Il centrosinistra trionfa ai ballottaggi. A Milano Pisapia diventa sindaco di Milano con il 55% dei consensi (leggi). Vittoria “bulgara” per De Magistris, al 65%. L’ex magistrato governerà la città con una maggioranza in cui non è presente il Partito democratico: “Napoli – dice – è stata liberata” (leggi). Ma non ci sono solo le due città-simbolo: altri due capoluoghi di regione, al ballottaggio, sono passati al centrosinistra. Cagliari, dove trionfa Zedda con quasi il 60% (leggi) e Trieste, dove si impone Cosolini al 57,51% (leggi). Altri test importanti vedono prevalere l’opposizione: Rimini, Pordenone, Grosseto, Crotone. Varese resta a Pdl e Lega ma senza vittoria schiacciante. E il centrodestra perde anche Novara (leggi la cronaca)“Il Berlusconismo è finito”, dice Fini. Bersani afferma: “La strada maestra sono le elezioni”. E Vendola intima lo “sfratto a palazzo Chigi” (leggi). Bondi si dimette da coordinatore del partito e Berlusconi si dice pronto a lanciare Angelino Alfano come responsabile unico. Il Popolo della libertà è a pezzi e l’ufficio di presidenza previsto per oggi si annuncia tutt’altro che tranquillo

Mag 30, 2011

Più passa il tempo e più vinciamo.

Secondo la quinta proiezione Rai, con un campione del 90%Giuliano Pisapia e’ in vantaggio con il 55,1% su Letizia Moratti, al 44,9%, nella corsa per il sindaco di Milano, mentre, con un campione del 87%, Luigi De Magistris con il 64,6% delle preferenze è in vantaggio su Gianni Lettieri, con il 35,4%,nella corsa per il sindaco di Napoli.

Mag 30, 2011

Ci siamo.

Mag 30, 2011

De Magistris vola, Pisapia e Zedda in testa.

Finalmente abbiamo finito di mangiare merda.

MILANO, I DATI DI UN TERZO DELLE SAZIONI
Quando sono state scrutinate circa un terzo delle sezioni elettorali di Milano (il 32.3%), il candidato sindaco del centrosinistra Giuliano Pisapia ha un vantaggio sul candidato del centrodestra Letizia Moratti di circa 10 punti percentuali. Pisapia ha un consenso del 55.05%, il sindaco uscente del 44.95%. I dati sono forniti dall’ufficiio elettorale del Comune di Milano.

PISAPIA CRESCE, DE MAGISTRIS VOLA
  

A Milano aumenta il vantaggio di Giuliano Pisapia su Letizia Moratti mentre, a Napoli, vola Luigi de Magistris. È quanto emerge dalle proiezioni Rai e Mediaset. All’ultima proiezione di Emg per La7, per la poltrona di sindaco nel capoluogo lombardo il Pisapia è al 53,9% contro il 46,1% di Moratti, mentre a Napoli De Magistris vola al 62,8%, Lettieri è fermo al 37,2 per cento. Ancora maggiore il distacco secondo Ipr per Rai: a Napoli, a metà dei seggi scrutinati, De Magistris al 63%, Lettieri al 37% (27% del campione); confermato il dato di Milano – 40% del campione – per Pisapia 54,3% sul 45,7% di Moratti. Manca ancora il dato definitivo dell’affluenza alle urne, comunque in calo, attorno al 60 per cento. CAGLIARI PRIME SCHEDE SCRUTINATE
A Cagliari il candidato del centrodestra Massimo Fantola è in vantaggio con il 53,05% su Massimo Zedda (centrosinistra) con il 46,95%, quando sono state scrutinate 5 sezioni su 175. I dati provvisori sono stati anticipati dal Comune. Intanto Zedda ha raggiunto la sua sede elettorale in via Piccioni a Cagliari

Mag 30, 2011

L’Ansa confermerebbe la vittoria di De magistris e Pisapia.

Ore 15,07. Intention poll: a Napoli De Magistris al 54,5%, Lettieri 45,5%
Secondo lquanto si è appreso i primi “Intention poll” sul ballottaggio a Napoli indicherebbero uno scarto di circa 9 punti percentuali tra Luigi De Magistris (54,5%) e Gianni Lettieri (45,5%).Lo scrive l’Ansa.

Ore 15,06. Intention poll: a Milano Pisapia al 53,5%, Moratti 46,5%
Secondo quanto si è appreso i primi “Intention poll” indicherebbero uno scarto di circa 7 punti percentuali tra Giuliano Pisapia (al 53,5%) e Letizia Moratti (46,5%). Lo scrive l’Ansa.

Mag 28, 2011

Ballottaggi, i 4 duelli che fanno tremare Berlusconi.

La campagna elettorale si è chiusa alla mezzanotte, domani e lunedì i ballottaggi. Sono 5.577.816 (di cui 2.659.607 maschi e 2.918.209 femmine, distribuiti in 6.789 sezioni) gli italiani chiamati alle urne.

Milano, Napoli, Cagliari e Trieste. Fari puntati sui quattro capoluoghi di regione chiamati ad eleggere, i propri sindaci. Una scelta su cui si concentra un’attesa particolare. Lo stesso premier ha fatto delle amministrative un test nazionale e la Lega, per bocca di Calderoli gli ha ricordato che il primo turno è stato un chiaro segnale per il governo. Il Pd si aspetta lo scossone. «Milano può dare un segno importante di questo risveglio. I segni di questo nuovo vento ci sono dappertutto, mi auguro che abbiano conferma e che siano una frustata di fiducia», ha detto il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani.

Ecco le sfide che domani potrebbero cambiare il volto della politica nazionale:
LA SFIDA DI MILANO: PISAPIA (48%)-MORATTI(41,%);

LA SFIDA DI NAPOLI: LETTIERI (38,%)-DE MAGISTRIS(27,%)

LA SFIDA DI CAGLIARI: ZEDDA (45,15%)-FANTOLA (44,71)

LA SFIDA DI TRIESTE: CONSOLINI (40,67)-ANTONIONE (27,56)