Posts tagged ‘dagospia’

aprile 24, 2020

Corea del Nord trema: Kim Jong-un malato o addirittura morto?

 Violetta Silvestri

Corea del Nord trema: Kim Jong-un malato o addirittura morto?

La Corea del Nord sempre più coinvolta in un nuovo mistero, quasi un giallo: le condizioni di salute – o addirittura la morte – di Kim Jong-un, presidente e immagine stessa dello Stato asiatico.

L’emittente statunitense CNN ha riportato la notizia sulla salute del leader nordcoreano, che sarebbero peggiorate a seguito di un intervento chirurgico.

La secca smentita da parte di Pyongyang non si è fatta attendere: non c’è nessuna preoccupazione sullo stato di salute del presidente.

Cosa sta davvero accadendo in Corea del Nord? L’intelligence USA sta indagando per scoprire la verità sulle condizioni di salute di Kim Jong-un. Ma Trump ha dato risposte vaghe a tal proposito e alcune fonti stanno diffondendo la notizia della morte del presidente nordcoreano.

Miistero Kim Jong-un: in gravi condizioni o già morto?

La notizia è stata lanciata dalla CNN qualche giorno fa e subito ha fatto il giro del mondo, arrivando anche ai diretti interessati: Kim Jong-un sarebbe in gravi condizioni di salute a causa di un intervento chirurgico risalente al 12 aprile.

La Corea del Nord si è affrettata a smentire l’informazione, facendo sapere tramite la stampa nazionale e citando fonti governative che: “Il leader nordcoreano non è malato né in gravi condizioni”.

Ma il mistero resta intorno alla figura del controverso leader dello Stato asiatico. Donald Trump ha voluto smorzare l’ipotesi di condizioni gravi per il presidente nordcoreano, affermando che il report della CNN è incorretto e bollandolo come fake news.

Intanto, il sito italiano Dagospia ha lanciato la notizia della presunta morte di Kim Jong-un, sulla base di fonti cinesi e russe. Un arresto cardiaco sarebbe stato letale per l’alta carica nordcoreana.

Cosa c’è di vero? Al momento, non ci sono conferme. E il silenzio intorno alla figura della nazione asiatica rende il mistero ancora fitto.

Soprattutto perché non è la prima volta che il presidente sparisce per un periodo dalla vita pubblica, nascondendo problemi di salute alla nazione.

Nello specifico, il mistero su Kim Jong-un si è creato da quando il dittatore ha mancato di presenziare la cerimonia del 15 aprile al Palazzo del Sole di Kumsusan, mausoleo dedicato al nonno Kim Il-Sung, fondatore della Repubblica Popolare Democratica di Corea. Le celebrazioni per omaggiare la sua nascita sono considerate di grande importanza e mai Kim Jong-un ha osato perdere l’appuntamento.

Da allora anche alcuni media asiatici hanno iniziato a domandarsi il motivo di tale assenza, riportando la notizia di un intervento chirurgico cardiovascolare al quale il presidente si sarebbe sottoposto a seguito di problemi dovuti a obesità, eccessivo fumo e affaticamento per il lavor

Maggio 26, 2013

Il Portoghese.

giuliano-amato-scorta.JPG Giuliano Amato, domenica alle 12,45 a Fiumicino, racconta Dagospia, è arrivato in aeroporto, ha percorso il salone a piedi ed è entrato attraverso il passaggio di imbarco riservato alle autorità sempre scortato da ben tre agenti in borghese. “Ma se l’unico suo incarico è quello di presiedere la Treccani e non ha alcun ruolo istituzionale perché una scorta di tale livello che neanche un ministro in carica?”, si chiede Dagospia. E perché utilizza il passaggio di imbarco riservato alle autorità istituzionali e non fa la fila ai normali controlli? Ci chiediamo noi.

Maggio 18, 2013

Doppia scorta per il mostro.

La notizia diffusa da Dagospia: "Mentre nelle zone ad alto tasso criminale le volanti sono senza benzina, il Viminale raddoppia la scorta alla Polverini"

Riportiamo di seguito la denuncia di Dagospia:

“Doppia scorta per Renata Polverini. Nonostante il Viminale sia alle prese con i tagli alle spese, che vanno a incidere sulla sicurezza dei cittadini, all’ex Governatrice della Regione Lazio, e attuale senatrice del Pdl, viene assegnata una seconda macchina per vigilare sulla sua incolumità personale. La decisione arriva pochi giorni dopo l’aggressione verbale subita dalla Polverini all’interno di un ristorante romano da un gruppo di cittadini.

Sembra infatti che non fosse la prima volta per l’ex Governatrice. Un mese fa era già accaduto un episodio analogo. Questa volta scenario dell’incidente un noto bar romano dove la Polverini si era fermata per un caffè. In questo caso ad aggredire verbalmente l’ex Governatrice sarebbe stato un singolo cittadino. L’episodio, però, sarebbe stato denunciato solo in seguito.

ed è pure un cesso.

febbraio 14, 2013

Daria Bignardi ammette di aver affittato il cagnolino per Mario Monti.

Ricorderete certamente la vicenda di Empy il cagnolino fatto adottare a Mario Monti durante la trasmissione del 6 febbraio scorso Le Invasioni Barbariche condotta da Daria Bignardi su La7. Con un tweet la Bignardi ammette che il cane non è un trovatello ma preso in affitto da un negozio di animali:

Si scopre così dopo che Dagospia lo spiffera alla rete che il cagnolino Trozzi poi ribattezzato Empatia e infine Empy non è un trovatello preso in un canile ma che è stato affittato, anzi proprio noleggiato come un oggetto per portarlo in trasmissione e usato per scongelare Mario Monti.

Continua a leggere: Daria Bignardi ammette di aver affittato il cagnolino per Mario Monti