Posts tagged ‘crosetto’

maggio 18, 2013

Enzo Tortora: innocente.

Prima arrestato, ammanettato e così proposto all’opinione pubblica sui giornali ed in tv; condannato in primo grado; infine assolto con formula piena: sono passati 25 anni da quel 18 maggio 1988 quando morì Enzo Tortora, il popolare presentatore televisivo, la cui vicenda è divenuta simbolo, spesso tuttora evocato, dell’errore giudiziario. L’incubo, per Tortora, era finito meno di un anno prima: accusato di aver fatto parte della “Nuova Camorra Organizzata” di Raffaele Cutolo, il 15 settembre 1986 la Corte d’appello di Napoli, in un’Italia divisa tra colpevolisti e innocentisti, lo aveva assolto dall’accusa di associazione camorristica, giudicando inattendibili i pentiti che lo accusavano. La sua innocenza fu confermata definitivamente dalla Cassazione il 13 giugno 1987.

marzo 2, 2013

Spiegatemi perchè uno deve fingere di essere quello che non è?

crosetto_librirete.jpg Dopo aver rischiato la vita (qui le info), Guido Crosetto è tornato a far parlare di sé. Sul sito della Camera dei deputati risulta laureato in economia e commercio. Non è vero, come spiega oggi il Fatto oggi:

Chiariamo bene non ho mai scritto da nessuna parte di essere laureato. La confusione nasce dal fatto che ho frequentato l’università senza finirla“. Però il sito della Camera dei deputati indica (dal 2008) una laurea in Economia e commercio a fianco del nome Crosetto.

Davvero? Non me ne sono mai accorto” garantisce l’imprenditore. E le interviste dove diceva di essersi laureato a 24 anni? “Sono anche stato membro del consiglio d’amministrazione a Torino, molti si sbagliano. Comunque la polemica è nata per dire che io non sarei in grado di fare da consulente a Cota sul bilancio. Ho già risposto a Roberto che lo aiuterò molto volentieri, senza alcun compenso o ruolo da assessore. Gli incarichi istituzionali si conquistano col voto, non come paracadute politico. Tornerò al mio lavoro e coordinerò i Fratelli d’Italia“. Senza laurea.

febbraio 23, 2013

Fratelli d’Italia.

dicembre 2, 2012

Il primario.

settembre 9, 2012

Crosetto (Pdl): “non vado mai in Calabria perché è la parte più brutta d’Italia”

Guido Crosetto (Ansa)

“L’Italia va a cinque, sei o sette velocità e quella è la parte più brutta dell’Italia, perché non penso ci sia un camion di sabbia, un centimetro di asfalto o di cemento dove dietro non ci sia: a, la camorra e b, una degenerazione che in quella regione è fortissima“. Lo ha detto Guido Crosetto, parlamentare del Pdl, durante la trasmissione di Domenica In – L’Arena condotta da Massimo Giletti su Rai 1. Crosetto ha così commentato gli enormi costi dell’autostrada Salerno- Reggio Calabria in costruzione da ormai 50 anni: “Dico una cosa violenta: io ho dei colleghi che mi invitano in tutta Italia, ormai, che vado a parlare di economia. Io mi rifiuto di andare in Calabria, non vado, e sa perché? Perché non so con chi mi posso trovare a competere e quindi siccome non voglio, dopo cinque o dieci anni, trovarmi con qualcuno di cui mi vergogno, come è successo a qualche mio collega andando in giro, non vado.