Posts tagged ‘Corea del Nord’

marzo 16, 2014

Questo ci è o ci fa?

“Davvero il generale Kim Jong Un ha vinto le elezioni con il 100% dei voti? Non lo sapevo. Un grande risultato. Domani ricevo nel mio ufficio l’ambasciatore nord coreano. Mi congratulerò con lui. Vuol dire che c’è un buon rinnovamento, si governa meglio con il 100% dei voti.
Sembra che Kim voglia davvero democratizzare il Paese. ‘Fusse che fusse’ la volta buona che in Italia diamo il 100% a Berlusconi…”.

Antonio Razzi, parlamentare ex IDV, ex Responsabili, ex PDL ed ora Forza Italia.

marzo 4, 2014

Un padre della patria.

2 - Razzi

 «Se i Marò stavano in Corea del Nord con me già stavano liberi, perché ci pensavo mi, ci pensavo io. E se ci stava Berlusconi al potere già da due anni quelli stavano a casa, lui è un genio!»

febbraio 3, 2014

RAZZI VOSTRI.

razzi «Kim Son Un (!?!) è un moderato. Sembra un dittatore, ma è un moderato; lui sta cercando di portare un po’ di democrazia in Corea del Nord. E siccome lo zio voleva fare un complotto, il nipote ha fatto magnare lo zio dai cani! Io non lo vedo come un dittatore, ma come un vecchio democristiano, un politico bravo. Io in Corea del Nord mi sono sempre trovato benissimo, e non ho visto nessuna bomba atomica»
  (Antonio Razzi, Eredità Dipietrista)

settembre 10, 2013

Uomini fuori di testa.

Gianfranco Rotondi, parlamentare Pdl e candidato premier alle prossime elezioni, pochi minuti fa a “La Zanzara” di Radio 24:

«L’Italia è come la Corea del Nord. Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un ha fatto fucilare la sua ex fidanzata, dopo aver indagato sulle sue attività sessuali: è la stessa cosa che in Italia, con processi sommari, i giudici stanno facendo a Silvio Berlusconi ed Emilio Fede».

luglio 31, 2013

Non ci crederete, ma lui c’è andato veramente.

luglio 25, 2013

Un degno rappresentante del governo Letta.

Mag 14, 2013

La missione impossibile di Razzi.

Tenetevi forte. Se le minacce nucleari della Corea del Nord non sono ancora sfociate in guerra, il merito va probabilmente ricercato nelle capacità diplomatiche del senatore Pdl Antonio Razzi, appena nominato segretario della commissione Esteri al Senato.

«Incontrerò gli ambasciatori di Corea del Nord e Corea del Sud, io sono già stato a Pioncianc (Pyongyang, ndr.) e i parlamentari di Pioncianc stimano quelli italiani, e noi ne approfittiamo per provare a far tornare la pace nelle due coree. Io sono stato varie volte a Pioncianc e non è vero tutto quello che dicono… che si dice che hanno la bomba atomica, che la stanno costruendo… assolutamente io non l’ho vista l’atomicasi capisce dall’espressione delle persone… non sono così marvagi come moltaggente penza. Il presidente Obama può stare tranquillo… “Obama, stai tranquillo! Non c’è niente de pomba adomiga“(…) L’incontro è andato benissimo, forse sventiamo la guerra. Oggi incontro quello del Sud, stiamo anticipando Obama. Dove farò incontrare le due coree? In una bella pizzeria di Napoli. Siccome quelli del Nord si ricordano di aver mangiato un’ottima pizza, mi sembra “Da Mario”… in ricordo di quella pizza che Kim Song Il o come si chiama (Kim Jong-Il, ndr) ha mangiato 30-40 anni fa, a Napoli, potremmo far incontrare gli ambasciatori delle due coree proprio lì (…). Sicuramente stiamo sventando la guerra, l’incontro è andato bene».

marzo 30, 2013

Arcorea del Nord

Pubblicato da

settembre 26, 2012

Russia cancella il 90% dei debiti della Corea del Nord.

MOSCA (Reuters) – La Russia ha firmato un accordo per cancellare il 90% del debito di 8,4 miliardi di euro della Corea del Nord con Mosca, ha detto oggi a Reuters Konstantin Vyshkovsk…Visualizza altro

Foto: Russia cancella il 90% dei debiti della Corea del Nord

MOSCA (Reuters) – La Russia ha firmato un accordo per cancellare il 90% del debito di 8,4 miliardi di euro della Corea del Nord con Mosca, ha detto oggi a Reuters Konstantin Vyshkovsky, responsabile del dipartimento per il debito del ministero delle Finanze.
 Vyshkovsky ha detto che il resto del debito verrà ristrutturato e reinvestito in progetti russi in Corea del Nord.

http://www.statopotenza.eu/4552/russia-cancella-il-90-dei-debiti-della-corea-del-nord
giugno 4, 2012

Truppe speciali Usa in Corea del Nord? Ammissioni e smentite.

·

Truppe speciali degli USA e di Seul sono state paracadutate in Corea del Nord con l’obiettivo di raccogliere informazioni sulla rete di basi sotterranee, bunker e posizioni segrete dell’artiglieria che Pyongyang ha creato a ridosso della zona smilitarizzata che la separa dai vicini sotto tutela di Washington.

L’incauta ammissione era venuta pochi giorni fa dal generale statunitense Neil Tolley. Mica un militare qualunque: Tolley infatti è nientemeno che il capo delle truppe speciali degli Stati Uniti in Corea del Sud, e la rivelazione è stata spifferata durante un suo discorso alla base del comando della Operazioni Speciali di Tampa, in Florida. Una riunione che avrebbe dovuto essere a porte chiuse ma i cui contenuti sono stati pubblicati da una rivista di politica estera stampata in Giappone – “The Diplomat” – e il cui scoop è stato naturalmente ripreso con grande evidenza da tutti i mezzi di comunicazione in patria. La notizia invece non ha avuto, chi sa perché, grande eco in Italia.

 

Tolley – secondo quanto ha raccontato il giornalista David Axe, un giornalista presente alla conferenza stampa – non ha solo rivelato una violazione gravissima della sovranità nazionale e territoriale della Corea del Nord che potrebbe aumentare la già perenne tensione con Pyongyang, ma si è anche vantato dei presunti risultati della missione spionistica in terra nordcoreana. «Finora sapevamo solo dell’esistenza di quattro tunnel nordcoreani sotto la zona smilitarizzata» mentre grazie all’invio di commandos sarebbero stati identificati «centinaia di depositi di munizioni assieme a migliaia di postazioni sotterranee dell’artiglieria collegate da un complesso network di tunnel che arriva fino alla zona smilitarizzata» ha detto il generale.