Posts tagged ‘contraccezione’

aprile 1, 2012

Arriva la pillola dei cinque giorni dopo.

Sbarca anche in Italia la pillola dei per la d’emergenza. Il nuovo farmaco () a base di acetato sara’ disponibile nelle farmacie dal 2 aprile 2012, come annunciato nel corso della conferenza stampa di lancio del prodotto organizzata oggi a Roma. Durante l’incontro e’ stato spiegato che per ottenere il farmaco occorre una ricetta medica non ripetibile e che prima della prescrizione il medico e’ tenuto a verificare l’assenza di una gravidanza preesistente attraverso l’esito negativo di un a base di . che la donna puo’ effettuare anche con un semplice stick sulle reperibile nelle farmacie e non obbligatoriamente del sangue.
La delibera di autorizzazione dell’Agenzia italiana del farmaco () prevede infatti che la prescrizione sia preceduta dal riscontro di un di gravidanza (a esito negativo) basato sul dosaggio , possibile anche con i classici stick.
Efficace fino a 120 ore dal rapporto sessuale considerato a rischio di gravidanza indesiderata, se utilizzato entro le prime 24 ore dal rapporto il medicinale e’ tre volte piu’ efficace dei vecchi prodotti a base di levonorgestrel (la pillola del giorno dopo), e due volte di piu’ nelle prime 72 ore. Dagli studi effettuati su piu’ di 4.700 donne e’ emerso anche che l’ acetato e’ ben tollerato, con un profilo di sicurezza e tollerabilita’ sovrapponibile a quello della vecchia pillola anticoncezionale d’emergenza gia’ in commercio.

febbraio 12, 2012

Contraccezione e tumori, causalità e casualità.

La legatura delle tube di FalloppioLa legatura delle

(Aduc ) Ogni metodo contraccettivo puo’ avere le sue conseguenze sulla della donna, proteggendo da alcuni , ma aumentando il rischio di ammalarsi di altri. Sotto la lente di ingrandimento tre sistemi: la pillola, la spirale e la legatura delle (sterilizzazione tubarica). L’equipe del Dr. Xiao-Ou Shu del Vanderbilt University Medical Center di Nashville, Tennessee, ha studiato 66.661 donne cinesi tra i 40 e i 70 anni per capire la connessione fra i tre metodi contraccettivi e una serie di .

luglio 17, 2010

Il gene del seme animale che resiste inalterato dopo 600 milioni di anni.

La scoperta di un gene che appare essenziale unicamente per la produzione dello sperma potrebbe consentire un decisivo passo verso una efficace contraccezione maschile

C’è un gene che è rimasto sostanzialmete inalterato per 600 milioni di anni, resistendo a tutte le pressioni evolutive: si tratta del gene Boule, responsabile della produzione dello sperma. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori della Northwestern University Feinberg School of Medicine, che descrivono la loro ricerca in un articolo pubblicato sulla rivistra on line ad accesso pubblico PloS Genetics.

Boule è anche l’unico gene che appare essenziale unicamente per la produzione dello sperma dagli insetti ai mammiferi.

“Questa è la prima chiara prova che la nostra capacità di produrre sperma ha avuto origine nel corso della evoluzione animale circa 600 milioni di anni fa, e suggerisce che questa capacità abbia una radice comune in tutto il mondo animale”, ha osservato Eugene Xu, che ha diretto lo studio.

Finora infatti non si sapeva se la produzione di sprema nelle diverse specie animali avesse la stessa origine. Come osservano i ricercatori, sia gli uccelli sia molti insetti volano, ma le rispettive ali hanno origini completamente indipendenti.

Nel corso dello studio i ricercatori hanno identificato la presenza del gene nello sperma di tutte le linee evolutive che hanno esaminato: essere umano, diversi mammiferi, pesci, insetti, vermi e invertebrati marini. Solamente nel caso dell’anemone, uno degli animali più “primitivi”, l’identificazione è stata fatta prendendo in esame il genoma dell’animale, data la difficoltà di raccogliere i campioni di sperma.