Posts tagged ‘contraccettivo’

giugno 30, 2012

Contraccezione “al maschile”: studi USA puntano su un gel.

Sono promettenti i primi risultati di uno studio made in Usa su un nuovo per lui. Il team di Christina Wang, del Los Angeles Biomedical Research Institute (LA BioMed) – uno dei principali istituti di ricerca biomedica del Paese – ha recentemente completato una ricerca preliminare su un nuovo che potrebbe essere utilizzato dagli uomini per il controllo ‘chimico’ delle nascite.
Il , che contiene e un sintetico chiamato nestorone, riduce drasticamente il numero degli spermatozoi, con pochi effetti collaterali. Lo studio condotto presso LA BioMed e l’Università di Washington, è finanziato dal National Institutes of Health Child and Human Development. Il team ha arruolato 99 uomini: un terzo ha ricevuto un con e un , applicato per sei mesi. Gli altri due terzi hanno ricevuto un con e una delle due concentrazioni di nestorone utilizzate per la ricerca. Cinquantasei uomini hanno completato le 20 settimane dello studio

gennaio 24, 2012

Nuova pillola contraccettiva che promette un aumento della libido femminile.

Già salutata qualche anno fa come il primo che non faceva ingrassare, se non addirittura dimagrire. In occasione dell’ultimo congresso mondiale di psicosomatica (Venezia, ottobre 2010) giornali, blog e siti web l’hanno ulteriormente celebrata come la pillola che “riaccende il desiderio” e stimola la femminile.

 

Il segreto? Una molecola sintetica, il , interessata dal travagliato brevetto di un colosso dell’industria farmaceutica. Ora, una ricerca italiana pubblicata da The Journal of Sexual Medicine mette in discussione le proprietà “afrodisiache” della super-pillola.

aprile 26, 2011

Pillola anticoncezionale di terza generazione: a rischio coaguli.

La di terza generazione aumenta il di di sangue fino a tre volte rispetto a quella tradizionale.

Lo hanno scoperto due studi, uno britannico e uno statunitense, pubblicati dal British Medical Journal. Entrambe le ricerche hanno confrontato il a base di , piu’ moderno, con il tradizionale . Lo studio americano, dell’universita’ di Boston, ha trovato la formazione dei su 30,8 donne ogni 100 mila nel caso della piu’ recente, e di 12,5 su 100 mila per quella tradizionale.