Posts tagged ‘consiglio dei ministri’

novembre 19, 2013

siamo tutti Sardi!

ottobre 31, 2013

Terra dei fuochi, per decreto il carcere per chi appicca i roghi tossici.

Scritto da Marina Perotta – giovedì 31 ottobre 2013

Il ministro per l’Ambiente Andrea Orlando si appresta a presentare in Consiglio dei ministri il decreto con cui sono inasprite le pene per i piromani di roghi tossici nella Terra dei FuochiContinua…

 

settembre 23, 2013

“Chiedono futuro? Che mangino brioches!” – Una riflessione sul DL scuola


Lunedì 9 settembre il Consiglio dei Ministri di un sempre più traballante governo Letta ha discusso e approvato i nuovi provvedimenti in materia di scuola, università e ricerca. Il Decreto Legge prevede circa 67mila assunzioni in tre anni tra docenti, insegnanti di sostegno e personale ATA; il finanziamento di 100 milioni diVisualizza altro
agosto 11, 2013

Le dieci novità più rilevanti del Decreto del Fare: agevolazioni e semplificazioni burocratiche

 

 

La politica economica del Governo Letta, riassunta negli ottanta articoli che compongono il Decreto del Fare, stabiliscono nuove priorità di intervento economico, che riguardano tasse, imprese, famiglie ed interessanti semplificazioni burocratiche.

 

Sotto la lente d’ingrandimento prendiamo le principali dieci iniziative, quelle che in tempo di crisi economica, sembrano le più rilevanti per dare un attimo di respiro alle imprese e famiglie italiane. Vediamo nel dettaglio queste dieci priorità e gli interventi che sono stati determinati:

 

Equitalia

 

Sarà possibile finalmente rateizzare i debiti nei confronti del Fisco grazie ad un numero massimo di 120 rate, che sostituiscono il vecchio limite di 72 rate. Un ritocco significativo è stato apportato anche al tempo di restituzione, che diventa più lungo, e ai tassi di interesse che vengono mantenuti bassi.

 

Durante la restituzione delle rate ad Equitalia sarà anche possibile, in momenti di particolare difficoltà, saltare il pagamento di massimo otto rate prima di perdere il beneficio della rateizzazione. Questo innalzamento del limite, che prima era di due rate, da una piccola tregua a tutte quelle imprese con carenza di liquidità.

 

Bollette

 

Grazie al Decreto del Fare le bollette relative all’energia elettrica saranno meno care. Il vantaggio per i consumatori è stato stimato in un taglio sui costi delle bollette di ben 550 milioni di euro. Il taglio prevede una buona fetta di costi, circa 135 milioni di euro, che saranno sostenuti dalle imprese che si occupano di energie rinnovabili e hanno ricavi superiori ai 200 mila euro annui.

 

Casa

 

Nel caso di debiti con il Fisco fino a 120 mila euro, lo Stato non potrà più pignorare la prima casa, se non classificata come immobile di lusso. In caso di mancato pagamento, l’immobile non sarà più pignorato salvaguardando il diritto all’abitazione.

 

Imprese

 

Le piccole e medie imprese godranno di tassi agevolati da parte di Banche e Cassa depositi e prestiti. I prestiti a tasso agevolato ammontano a circa 5 miliardi di euro, che verranno utilizzati per l’acquisto di attrezzatura e macchinari da impiegare nel ciclo produttivo. Ciascuna impresa, entro il 2016, potrà beneficiare di un finanziamento massimo di 2 milioni di euro.

 

Edilizia

 

Per il settore sono stati previsti 3 miliardi di euro per la realizzazione delle opere pubbliche già in corso di lavorazione, come le Metropolitane di Roma, Napoli e Milano che creeranno fino a 30mila nuovi posti di lavoro.

 

Nautica

 

Viene tagliata la tassa sul lusso con lo scopo di rilanciare un settore in forte crisi economica per ciò che riguarda la nautica da diporto. L’imposta viene eliminata per le imbarcazioni fino ai 14 metri. Le imbarcazioni tra i 14 metri e i 17 metri subiscono invece una netta riduzione dell’imposta, che scenderà a 870 euro annui.

 

Ricerca

 

Nel 2013 saranno destinati circa 50 milioni di euro al fondo per i grandi progetti per l’innovazione e la ricerca e lo stesso si prevede per il 2014.

 

Studenti

 

Gli studenti più meritevoli potranno usufruire di un fondo pari a 19 milioni di euro soprannominato “Borsa per la mobilità”, che consentirà loro l’iscrizione ad università fuori dalla propria regione.

 

Digitale

 

Viene liberalizzato il mercato dei collegamenti wi-fi, mentre grazie alla casella di posta certificata (PEC) per comunicare con l’amministrazione pubblica. Inoltre, la Presidenza del Consiglio porterà a termine lo sviluppo dell’Agenda per l’Italia digitale, così come si legge su Panorama.

 

Calendario pagamenti

 

D’ora in poi saranno solo due le date da ricordare per regolarizzare la propria posizione con il Fisco: il 1 gennaio e il 1 luglio.

giugno 16, 2013

Il Governo delle prese in giro.

Il Governo delle prese in giro: IVA sì, poi il contentino degli sconti sull’energia elettrica e i prestiti a tasso agevolato

Davide Mura – Sicuramente è una grossa presa in giro. Da una parte tolgono 100 e dall’altra ti restituiscono 20 (naturalmente dietro l’adempimento di qualche tonnellata di burocrazia). Una miseria che tradisce, davanti alle difficoltà degli italiani, la sempre più evidente Visualizza altro

giugno 16, 2013

L’uomo che ci fa impallidire dalla vergogna.

Silvio Berlusconi, da presidente del Consiglio, qualche anno fa:

“A Gheddafi mi lega una vera e profonda amicizia, al leader riconosco grande saggezza… è una persona intelligentissima… un professionista super… Gheddafi è un grande amico mio e dell’Italia. E’ il leader della libertà”.

Silvio Berlusconi, nel 2011, da presidente del Consiglio, ai servizi segreti avrebbe chiesto quanto segue:

“Non è che potreste far fuori Gheddafi?”.

giugno 2, 2013

Ok Cdm a ecobonus al 65% per efficienza energetica.

 

ROMA – Nuovi sconti in arrivo per ristrutturare casa, arredare cucina e bagni, rifare finestre e infissi o cambiare la caldaia. Il Consiglio dei ministri ha infatti approvato la proroga del bonus fiscale per le ristrutturazioni e il risparmio energetico che e’ salito dal 55 al 65%. La bozza entrata in Cdm prevedeva una percentuale piu’ alta pari al 75% ma non sarebbe stata accolta dal ministero dell’Economia. Il provvedimento riguarda sia gli interventi di riqualificazione energetica dei privati, cioe’ delle singole abitazioni, sia dei condomini e, ha spiegato il ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato, e’ stato prorogato di sei mesi per i privati e di un anno per i condomini nel caso di interventi su almeno il 25% della superficie esterna dell’edificio.

luglio 6, 2012

Tribunali si cambia.

«Una svolta epocale». Il ministro alla Giustizia, Paola Severino, descrive così la revisione delle circoscrizioni giudiziarie approvata in Consiglio dei Ministri. «Cambia la geografia giudiziaria del Paese, ferma all’ epoca dell’unità d’Italia, quando si girava con le carrozze e non con i treni ad alta velocità».

SPRECHI IMBARAZZANTI – «Noi tutti, cittadini, magistrati e avvocati, – ha spiegato il ministro – siamo chiamati a contribuire a una giustizia più efficiente. È impensabile e anacronistico mantenere una geografia giudiziaria che risale ai tempi dell’Unità d’Italia: la parcellizzazione e lo spreco delle risorse giudiziarie ha raggiunto livelli talvolta imbarazzanti. Giusto per fare qualche esempio- prosegue-, esistono sezioni distaccate in cui ben cinque unità di personale amministrativo sono impegnate nel corso di un intero anno ad occuparsi di poco più di un centinaio di procedimenti utilizzando strutture che costano ai cittadini per le sole spese vive (utenze per luce, acqua, telefono e ordinaria manutenzione) circa 50.000,00 euro l’anno».

CHE COSA VIENE RIDOTTO – Detto e fatto: proprio le sedi distaccate, da ora, non esisteranno più. Sono 220, vengono tutte cancellate. Le altre cifre principali: accorpamento per 37 tribunali e 38 procure. Vengono abolite 674 sedi di giudice di pace. La mappa degli organici invece non cambia: non è prevista una riduzione di personale.

gennaio 14, 2012

Rifiuti: Italia rischia maxi multa 500mila euro al giorno.

Una strada di Napoli piena di rifiuti (giugno 2011) Una strada di Napoli piena di rifiuti (giugno 2011)

ROMA – L’Italia rischia sanzioni per 500.000 euro al giorno se entro fine gennaio non viene trovata una soluzione ai rifiuti in Campania. Una soluzione che l’Europa attende per lunedi’, contenuta in una lettera di risposta alla messa in mora da parte della commissione Ue. Intanto il Consiglio dei ministri ha varato un decreto che agevolera’ il trasferimento fuori Regione dei rifiuti. Il ministro dell’ Ambiente Corrado Clini, parlando di ”partita difficile”, mette in guardia sul pericolo reale di una maxi-multa che durera’ ”fino a quando non si risolvera”’ la situazione in modo adeguato.

settembre 8, 2011

Niente più Province.(forse)

 Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge costituzionale per la soppressione delle Province e la creazione delle “citta’ metropolitane”. Il provvedimento, in otto articoli, stabilisce che “dall’attuazione della presente legge costituzionale deve derivare in ogni Regione una riduzione dei costi complessivi degli organi politici ed amministrativi”. Le disposizioni previste da questa legge costituzionale si applicheranno anche alle Province delle Regioni a statuto speciale, fatta eccezione per quelle autonome di Trento e Bolzano. Il disegno di legge dovrà seguitre un iter molto lungo e complesso per l’approvazione e la conseguente modifica della Costituzione.Il Consiglio dei ministri ha inoltre approvato il disegno di legge costituzionale per l’introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Costituzione. Oggi a Francoforte cruciale riunione del Consiglio direttivo della Bce, che deve decidere sugli acquisti di titoli di Stato, che da un mese finanziano Italia e Spagna.