Posts tagged ‘Comune di Milano’

settembre 6, 2010

OSPEDALE ‘BUZZI’ IN FESTA, MAGHI E COMICI PER I PICCOLI PAZIENTI .

Torna la giornata Porte Aperte, organizzata dall’associazione OBM Onlus all’Ospedale dei Bambini ”Vittore Buzzi” di Milano. Una vera festa per bambini e familiari con animazione, spettacoli e visite guidate ai reparti: un’occasione unica per conoscere meglio un ospedale ultracentenario, con lo smalto di un adolescente.

Anzi di un bambino. Sabato 18 settembre dalle ore 10.00 alle 18.00, medici e clown, infermieri e burattinai, volontari e raccontastorie, aprono le porte del ”Buzzi”, per dar vita alla settima edizione dell’iniziativa ”Un Ospedale per Amico”.

Alle ore 10 ci sara’ l’apertura ufficiale della giornata alla presenza del Sindaco di Milano Letizia Moratti, dell’Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano, Mariolina Moioli e del Presidente del Consiglio di Zona 8, Claudio Consolini, accolti dal Direttore Generale di ICP – Istituti Clinici di Perfezionamento – Francesco Beretta e dal Presidente di OBM Onlus Valentino Lembo.

L’edizione 2010 vede coinvolti molti personaggi amati dal pubblico di grandi e piccini: dal Gabibbo a Dario Ballantini, dal Mago Casanova a Max Laudadio che sfidera’ gli ospiti in mini tornei di calcio. L’evento e’ promosso da OBM, Ospedale dei Bambini Milano-Buzzi Onlus, associazione senza scopo di lucro nata nel 2004 con l’obiettivo di migliorare la cura e l’accoglienza di donne, bambini e famiglie che si rivolgono all’ospedale.

febbraio 12, 2010

PDL: le mani in pasta

Tangenti a Milano, in manette un consigliere comunale del Pdl.

E’ stato arrestato con l’accusa di concussione il presidente della commissione Urbanistica del Comune di Milano, Camillo “Milko” Pennisi, consigliere comunale del Pdl a Palazzo Marino. Le manette sono scattate in piazza della Scala, davanti a Palazzo Marino, mentre Pennisi era in compagnia della segretaria (indagata) e stava incassando una tangente di 10mila euro. L’uomo politico è stato poi interrogato dai pm Grazia Pradella, Tiziana Siciliano e Laura Pedio, che coordinano l’inchiesta.

Tutto nasce dalla denuncia di un imprenditore (non milanese) e si riferisce alla costruzione di un edificio nel quartiere della Bovisa, zona periferica della città. L’uomo, alcuni mesi fa, aveva già pagato la prima parte della tangente (5mila euro nascosti dentro un pacchetto di sigarette), filmando la consegna. Poi, prima di versare la seconda tranche (10mila euro), ha denunciato il fatto. Facendo scattare il blitz delle forze dell’ordine.

Il ruolo di Pennisi sarebbe stato quello di fornire, nella veste di presidente della commissione sviluppo e territorio, un parere per sbloccare la pratica a cui era interessato l’immobiliarista. Un parere che, in questi casi, è obbligatorio, anche se non vincolante, ma che tuttavia, nel caso in cui sia positivo, orienta la pratica verso uno scenario favorevole all’imprenditore. In cambio Pennisi avrebbe chiesto il pagamento delle mazzette.

Fonte La Repubblica

novembre 24, 2009

Solidarietà.

“Sono esseri umani e come tali devono essere trattati. Come si può abbandonare delle mamme con dei bambini per strada?” A porre questa spinosa domanda è don Piero Cecchi, responsabile della parrocchia di San Giovanni Crisostomo di via Cambini a Milano, che ha preso in carico una delle famiglie rom sgomberate giovedì mattina dal campo di via Rubattino dalle ruspe del comune. “Fino a quando non verrà trovata loro una sistemazione dignitosa – ha esclamato il sacerdote – questa famiglia rom rimarrà nella nostra comunità. Abbiamo provveduto a dare loro, viveri, vestiti e possibilità di lavarsi. Non li lasceremo in strada. Per ora dormono in un’aula in cui abbiamo messo dei materassi. Non è una casa, ma è sempre meglio che dormire fuori al freddo”. Il parroco, tradito dall’emozione, sottolinea anche l’umanità e la grande dignità dei nomadi, spesso vittime dei peggiori pregiudizi.